Home Cani Vicini insofferenti ai rumori del tuo cane: ecco la soluzione

Vicini insofferenti ai rumori del tuo cane: ecco la soluzione

CONDIVIDI

Il cane è rumoroso e i vicini non ne possono più? Ecco quali sono le soluzioni da adottare per risolvere questo fastidioso problema.

Cane abbaia troppo e i vicini si lamentano

Tra le domande da porsi quando si decide di adottare un cane vi è di certo quella riguardante la casa dove abitiamo. Qualora avessimo a disposizione una villetta indipendente, magari con giardino, il problema sarebbe notevolmente ridotto. Ma se ci troviamo in appartamento, e peggio ancora in un condominio, è importante valutare anche quanto i nostri vicini siano ‘tolleranti’. Avere un cane in casa è come un neonato: prima di abituarsi o per esprimere i suoi bisogni potrebbe guaire, oppure abbaiare nel caso qualcosa non fosse di suo gradimento. Insomma non sarà facile abituarsi alle sue abitudini e alle sue esigenze, e di certo questo sacrificio sarà richiesto anche ai nostri vicini di casa.

Quanto è realmente fastidioso il cane?

Il nostro cane ha bisogno di esprimersi, e spesso può farlo anche attraverso l’abbaiare. Il linguaggio del cane prevede anche guaiti che hanno un significato ben preciso. Inoltre è ovvio che per esprimere un malessere senta l’esigenza di lamentarsi, e sta a noi capire perché il cane si lamenta.

Capriccio o reale fastidio?

E’ un semplice capriccio oppure il nostro cane sta effettivamente superando i limiti della tollerabilità? Perché di questo si tratta. Se i nostri vicini di casa si lamentano anche di una molletta da bucato che cade nel loro balcone, è probabile che si mostrino molto insofferenti ai guaiti e all’abbaiare del nostro cane. Naturalmente sarà il nostro buon senso a fare il resto: cerchiamo di educare quanto prima e al meglio il nostro cane per evitare di incappare in accese discussioni con i vicini.

LEGGI ANCHE: Come riconoscere il linguaggio del vostro cane

Cane rumoroso: cosa dice la Legge

Vi sono delle norme per quanto riguarda la tutela delle esigenze del nostro Fido ma anche per il rispetto della buona convivenza nel vicinato in caso di un cane ‘piagnucolone’. Esiste una norma che regola la soglia di tollerabilità, che non deve essere superata dal cane e di conseguenza dai suoi padroni. Si tratta dell’art. 659 del Codice Penale, che sottolinea il rispetto della libertà altrui da parte nostra. L’animale ha le sue esigenze, ma spetta al padrone educarlo e ritenere, qualora fosse opportuno, iscriverlo ad un corso di addestramento cinofilo per evitare di incappare in casi di multe.

Cane rumoroso: il caso di Lanciano

In una disputa tra vicini di casa, finita e risolta in tribunale a Lanciano, un giudice ha emesso una sentenza sensazionale e assolutamente tra le prime nel suo genere. Una coppia di padroni si sono ritrovati a difendersi a causa delle lamentele circa i rumori emessi dal loro cane. La causa si è conclusa a favore dell’amico a quattro zampe, con la sentenza che: ‘Abbaiare è un diritto esistenziale del cane’. Dunque Fido ha ragione e per di più il suo ruolo protettivo nei confronti della sua famiglia è fondamentale. Tra i suoi ruoli rientra di certo quello di ‘difensore’ della famiglia, quindi se l’abbaiare serve a proteggere il suo territorio, è giusto che sia così. Naturalmente senza superare la suddetta soglia di tollerabilità.

Liti tra vicini: ecco cosa fare

La soluzione migliore sta sempre nel mezzo. Sarebbe il caso di trovare un equilibrio tra le esigenze dei vicini intolleranti e quelle di Fido. E’ buona norma di convivenza civile cercare un dialogo e una soluzione prima di ricorrere a metodi estremi, come quelli che prendono vita in un’aula di tribunale. Nel caso in cui un compromesso fosse così impossibile da trovare, è forse il caso di ‘limitare’ i guaiti del cane cercando di assecondare le sue esigenze, oppure di portarlo a dormire dentro per evitare che possa lamentarsi di essere stato lasciato all’esterno. Insomma è bene cercare di ‘limitare’ i rumori del nostro Fido, proprio per non urtare la suscettibilità dei vicini di casa e evitare, purtroppo, degli episodi di ritorsione già verificatisi in precedenza.

Potrebbe interessarti anche: Quando il cane abbaia sempre: 8 consigli per farlo smettere

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI