Home Cani Alimentazione Cani Cani e uova: possono mangiarle o sono assolutamente vietate?

Cani e uova: possono mangiarle o sono assolutamente vietate?

CONDIVIDI

I cani amano le uova ma possono mangiarle? In che modo devono essere somministrate? Ecco tutto ciò che c’è da sapere sui cani e le uova.

Cane e uova: possono essere inserite nella sua dieta?

Le uova sono ricche di proprietà nutritive importanti, quali proteine, aminoacidi, minerali e vitamine. Ma questo basta a considerarle un alimento consigliato per la dieta dei nostri cani? Ecco quali parti dell’uovo fanno bene e come è meglio farle mangiare al nostro cane. Ma ci sono aspetti molto importanti da considerare perché potrebbero essere davvero pericolosi per la salute del nostro Fido.

Uova si, uova no

Il cane è sostanzialmente un animale onnivoro e non disdegna le uova nella sua alimentazione. Quindi che a lui piacciano sembra una cosa del tutto normale. Ma da bravi padroni coscienziosi è normale chiedersi se le uova possono fargli bene o male. Le uova, di cui possiamo conoscere la storia grazie al codice stampato sul singolo uovo, sono ricche di sostanze nutritive, motivo per cui l’essere umano se ne ciba in gran quantità, preparandole in tanti e fantasiosi modi.

Le proprietà delle uova

Un uovo medio, di circa 50 gr di peso, contiene delle proprietà benefiche e facilmente digeribili dal cane. Anche i grassi contenuti nell’uovo sono in realtà tra quelli buoni e consigliati per il cane. Ecco quali sono in percentuali le proprietà di un uovo medio:

35% di Colina

27% di Biotina

23% di Vitamina B12

20% di Vitamina B2

13% di Proteine

11% di Vitamina D

8% di Vitamina A

A cosa servono le proprietà delle uova

La Vitamina D in particolare è molto utile al sistema osseo del nostro cane: le ossa saranno più forti poiché assimileranno più calcio. La vitamina A invece aiuta a mantenere una buona vista, mentre le proteine aiutano a sviluppare massa muscolare nel cane. Inoltre un consumo settimanale di questo alimenta aiuta a mantenere il pelo lucido e la pelle più nutrita e lontana da secchezza e irritazioni.

LEGGI ANCHE: Cane che mangia in fretta: come modificare il comportamento

E i gusci?

Triturare gusci delle uova

Sebbene può sembrarci strano anche i gusci delle uova dovrebbero essere mangiati dal nostro Fido. Ciò perché il calcio e le proteine aiutano a rafforzare denti e ossa. Quindi il guscio è prezioso quanto il contenuto dell’uovo stesso. Conviene lasciarlo essiccare al sole, triturarlo con una macina in modo da sbriciolarlo ed infine cospargere la pappa del cane con questa polverina.

Come cucinare le uova per il cane

Sia crude che bollite l’uovo è un alimento semplice da trovare e molto economico. Ecco in che modo è possibile somministrarlo al nostro cane: poi in fondo è anche questione di gusti! Ad alcuni cani può non piacere cotto, ma tanto vale fare una prova.

Uova cotte

Se si preferisce cuocerle, è importante che siano messe a raffreddare prima di essere servite, inoltre è importante che siano facili da ingerire. Naturalmente messo da parte il guscio, è possibile metterle nella ciotola del cane in piccoli pezzi. Molti esperti però sconsigliano la cottura delle uova: è vero che vengono eliminati i batteri, ma anche parte delle vitamine e proprietà nutrienti.

Uova crude

L’uovo crudo può essere cosparso sul cibo del nostro cane, magari prima sbattuto come a voler preparare una frittata. Attenzione a non lasciare tracce di guscio nell’uovo sbattuto perché potrebbe essere molto tagliente e quindi pericoloso una volta ingoiato.

Quante uova può mangiare un cane?

Nella dieta del cane è consigliabile inserire le uova, ma quante a settimana? E’ bene mantenersi su un numero relativamente basso: 2 o 3 uova a settimana saranno sufficienti. Una quantità eccessiva di uova potrebbe creare dei problemi gastro-intestinali al nostro cane: potrebbe soffrire di gas e diarrea, ma questi episodi termineranno appena l’uovo sarà stato del tutto espulso.

Allergie all’uovo

E’ buona norma, quando si introduce un nuovo alimento nella dieta di un cane, monitorare il suo comportamento ed eventuali reazioni allergiche che si manifesterebbero nelle successive 24 ore. Nel caso in cui dovessimo riscontrare anomalie o segnali di malessere è consigliabile consultare il parere del veterinario.

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI