Home Cani Come addestrare un cane da guardia

Come addestrare un cane da guardia

CONDIVIDI
cane guardia
cane che abbaia

L’addestramento di un cane da guardia

Una cane da guardia non è un cane da difesa. Il cane da guardia non viene addestrato per l’attacco. Il suo ruolo è quello di proteggere la proprietà e di vigilare.

Come per qualsiasi tipo di addestramento, insegnare ad un cane a difendere la proprietà è un percorso che richiede pazienza e tempo.

Il cane deve essere addestrato ad essere vigile e a segnalare intrusioni nella proprietà.

Razze di cani per la guardia

cane da guardia

Indipendentemente dalla razza, tutti i cani potrebbero essere da guardia. Anche se alcune razze sono più predisposte.

Addirittura cani di taglia media o di taglia piccola come  i Chow Chow, i Carlini e gli Shar Pei. Tra le razze grandi, i Doberman, i Pastori Tedeschi e gli Akita sono razze predisposte per la guardia come anche i pitbull, rottweiler e il cane corso.

Caratteristiche del cane da guardia

Ci sono alcune caratteristiche che possono essere riconosciute in un cane per cui può essere predisposto alla guardia.

  • Il cane da guardia deve essere sicuro di sé e nell’ambiente in cui si trova
  • Non deve essere timoroso quando incontra persone nuove o quando si trovano in ambienti che non conosce
  • Il cane da guardia deve essere socievole. Grazie all’addestramento sarà capace di riconoscere le intenzioni delle persone.
  • Deve essere facile da addestrare
  • Esemplari dall’indole fedele

Leggi anche –>I 10 migliori cani da guardia: elenco completo

Comandi base per cani da guardia

Cane da guardia

Insegnare al cane alcuni comandi di base per accertarsi che sia predisposto all’obbedienza.

  • Cominciare con i comandi utili in qualsiasi circostanza e non solo durante la guardia. Tra i quali: “Fermo”, “Seduto” e “Giù”.
  • Successivamente, introdurre dei comandi relativi all’utilità del cane durante la guardia come il comando che indica al cane di segnalare la presenza di un estraneo o di qualcosa di anomalo.
  • Stabilire una parola d’ordine come comando come “Abbaia” o “Parla”.
  • Il comando deve essere pronunciato con entusiasmo. Utilizzare sempre la stessa parola che indica al cane di abbaiare.
  • Insegnare il comando con il quale far smettere di abbaiare: “Zitto” o “Grazie”. Quando il cane abbaia e segnala la presenza di qualcuno, farlo smettere dicendo “Zitto” e ricompensarlo.

Insegnare al cane da guardia ad abbaiare a comando

Il cane deve imparare ad associare l’ordine dell’abbaio a quando si avvicina una persona o ad un rumore improvviso.

Il cane dovrà abbaiare una sola volta.

Tenere il cane al guinzaglio in giardino. Ogni volta che un estraneo si ferma davanti alla proprietà (potrebbero anche essere amici che collaborano), incitare il cane ad abbaiare.

Appena risponde al comando, ovvero basta che il cane abbaia una sola volta, ricompensarlo e complimentarsi con lui.

Il comando deve essere pronunciato in modo chiaro e preciso.

Se il cane abbaia di nuovo perché vuole la ricompensa, ignorarlo. Deve imparare ad abbaiare una sola volta.

Quando il cane è pronto, lasciarlo libero in giardino e i primi tempi, prestare attenzione al tipo di abbaio.

Se il cane abbaia in un modo particolare verificare la situazione. Ispezionare la proprietà con il cane al guinzaglio e complimentarsi con lui. Anche se si avvicinano degli amici, per il cane sono estranei. In tal caso, complimentarsi con il cane se ha abbaiato segnalando la loro presenza al cancello.

Addestrare il cane da guardia a non ingerire cibo per terra

Il cane da guardia deve imparare a non mangiare il cibo a terra. Evitando in tal modo di esporlo a rischio avvelenamento. Per questo è importante far mangiare il cane sempre alla stessa ora e che vi sia sempre solo una persona responsabile.

Ci sono dei metodi per insegnare al cane a non mangiare il cibo a terra.

Portare il cane a guinzaglio, passando davanti a del cibo sparso nel terreno. Se cerca di mangiarlo, strattonarlo con il guinzaglio, accompagnando il gesto con il comando “NO”. Ripetere l’esercizio più volte fino a quando l’animale ha capito di non prendere il cibo da terra.

Spazio adatto per cane da guardia

Cane da guardia, recinto

E’ importante che il luogo in cui permane al cane sia sicuro e non esponga persone a pericolo, né tanto meno il cane.

  • Predisporre un cartello attenti al cane dove il cane può infilare la testa o scappare
  • La recinzione dovrebbe essere sicura anche per le persone che non ci devono infilare la mano
  • In caso di assenza del padrone, è suggerito che il cane abbia un box e non sia sciolto nella proprietà. In questo modo può sempre dare l’allarme abbaiando ma non entra in contatto con l’intrusi.

E’ importante che il cane non diventi aggressivo. In caso contrario, viene suggerito di far addestrare il cane da persone esperte.

Leggi anche–> Le diverse utilità del cane

C.D.