Home Cani Cosa mettere nella valigia del cane

Cosa mettere nella valigia del cane

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:45
CONDIVIDI

Quando si viaggia con fido è importante che anche lui possieda una valigia che contenga tutto il necessario per la sua cura personale e benessere. Scopriamo come comporla e cosa includere

Cane con padrone su di una strada
Viaggiare con fido potrebbe presentare delle incognite, meglio arrivare preparati (Foto Pexels)

Cosa mettere nella valigia del cane è una domanda ricorrente che attanaglia ogni padrone diligente. Questo tema è particolarmente delicato se si considera che per i nostri amici a quattro zampe ogni cambiamento ambientale è una forma di stress.

Così sapere cosa includere o meno nella sua valigia diventa ancora più fondamentale se consideriamo la sua sensibilità verso gli spostamenti.  Dai farmaci di primo soccorso agli oggetti che ricordano casa fino a quelli utilizzati per la sua cura personale.

Senza dimenticare alcuni strumenti obbligatori come museruola e documenti. Dimenticare uno di questi elementi potrebbe mettervi in seria difficoltà. Facciamo una check list!

Potrebbe interessarti anche: Portare il cane in aereo: costi, condizioni e su quali compagnie può viaggiare

Cosa mettere nella valigia del cane: i documenti

Cane con proprietari a passeggio
A secondo di quale sarà la destinazione occorre portare documenti validi per fido (Foto Pexels)

Il primo documento che non può mai mancare nella valigia di fido è il suo libretto sanitario. Rilasciato dal vostro veterinario di fiducia riporta per filo e per segno tutte le vaccinazioni e le eventuali allergie del cane.

Se invece decidete di uscire dall’Italia in compagnia di fido vi sarà necessario portare con voi il suo passaporto. Oltre ad attestare l’identità del cane e del suo proprietario, dimostra che il vostro amico peloso è regolarmente vaccinato contro la rabbia. Qualora decidiate di rimanere nel Bel Paese, alcune città italiane sono particolarmente pet friendly. 

Un completo kit di pronto soccorso

cane che osserva
Un kit di pronto soccorso completa servirà a scongiurare gli imprevisti (Foto Pexels)

Quando vi ritroverete senza punti di riferimento, magari in luoghi poco abitati vi sarà di fondamentale importanza avere un kit di pronto soccorso per agire in fretta in caso di emergenze. In commercio ve ne sono di diverse tipologie ma potrete comporre il vostro in poco tempo.

Un kit completo dovrebbe comprendere un antiparassitario, antiemetici, antidiarroici, un disinfettante, un prodotto per prevenire il mal d’auto o mal di mare, una pinzetta per togliere eventuali corpi estranei dalle zampe, garze, ovatta, forbicine e cerotti per animali.

Potrebbe interessarti anche: Portare il cane in montagna: consigli per la vacanza

Cosa mettere nella valigia del cane: ciotole e alimenti

Cane con la sua ciotola
Prevedete i supporti corretti per la sua alimentazione ed abbeveraggio (Foto Unsplash)

Per nutrire il nostro animale in viaggio sarà necessario ricordarci di portare con noi le sue ciotole. Il rischio nel dimenticarle, è che fido sia costretto a bere o mangiare in contenitori di fortuna dai materiali pericolosi. In commercio ne esistono di pratici modelli salva spazio adatti agli spostamenti.

Le ciotole in silicone ad esempio sono totalmente pieghevoli. Ne esistono anche in nylon, materiale ancora più leggero, ma a volte risultano scomode perché non sono rigide e acqua e cibo rischiano di essere travasati troppo facilmente.

Per quanto riguarda il cibo è altamente consigliabile che sia proprio quello che il nostro cane è abituato a mangiare a casa. Già provato dal viaggio, fido potrebbe non gradire il cambio di alimentazione che potrebbe provocargli fastidiosi problemi gastrointestinali molto complicati da gestire mentre siamo fuori casa.

Cuccia e oggetti familiari

Cane sul suo cuscino
Oggetti familiari provenienti da casa potrebbero aiutare a tranquillizzarlo (Foto Pexels)

La cuccia per ogni cane rappresenta un rifugio sicuro e familiare. Per questo, anche essa dovrebbe essere inclusa nelle cose da portare via con sé. Pena notti insonni perché fido si aggira per ambienti sconosciuti senza sapere dove riposare.

Se la cuccia del vostro cane è troppo ingombrante, programmate l’acquisto di una da viaggio anzi tempo. Fate in modo che fido l’adoperi il più possibile, solo così s’impregnerà del suo odore e  potrà essere riconosciuta di sua proprietà.

Potrete scegliere fra comodi trasportini o coperte equipaggiate da pratiche borse pieghevoli. All’inizio l’animale si dimostrerà reticente ad entrare ad abituare uno spazio nuovo, esistono però ottimi trucchi educativi per abituare il cane al trasportino.  Arredate questi nuovi componenti del suo necessaire con oggetti a lui familiari come alcuni dei suoi giochi, copertine e cuscini sulla quale è solito stendersi. Servirà a tranquillizzarlo maggiormente.

Cosa mettere nella valigia del cane: guinzaglio, museruola e strumenti per raccogliere i suoi bisogni

Cane al guinzaglio
Guinzaglio e museruola sono in genere obbligatori in tutte le parti del mondo (Foto Pexels)

Non conoscendo le sanzioni previste per alcuni dei comportamenti scorretti dei padroni è meglio munirsi di una quantità importante di sacchetti igienici, e paletta nel caso di cani dalla taglia grande. Avere tutto l’occorrente per ripulire i bisogni di fido ovunque voi siate vi leverà non solo dall’imbarazzo di fare una brutta figura, ma anche dal pericolo di venire multati.

Per la passeggiata munitevi sempre di guinzaglio e museruola. Anche se quest’ultima non è sempre obbligatoria, portarla con sé è consigliabile dato che potrebbero esserci spazi o occasioni in cui il cane deve indossarla per forza. Munitevi inoltre di un guinzaglio in più, in caso quello abituale andasse perso o dimenticato.

Potrebbe interessarti anche: Viaggiare con il cane in treno: come farlo salire a bordo in regola

L’igiene personale

Cane in bacinella d'acqua
Un bagnetto anche in viaggio potrebbe essere l’unica soluzione per far tornare pulito il cane (Foto Unsplash)

Anche quando siamo in viaggio il manto di fido dovrebbe essere curato. Ricordatevi dunque di includere nel suo kit da viaggio l’abituale spazzola con la quale trattate il suo pelo a casa. Le salviettine umide possono rappresentare un ottimo e pratico modo per pulire le zone del cane che maggiormente vengono interessate da sporco, fango e altre sostanze.

Ma potrebbe rivelarsi non sufficiente. Includete quindi in forma preventiva anche lo shampoo, fido potrebbe decidere di sporcarsi in maniera più radicale e solo un bagnetto potrebbe salvare la situazione.

Cosa mettere nella valigia del cane: accessori utili

Cane dentro trasportino
Non lasciatevi cogliere alla sprovvista e calcolate sempre la variabile metereologica (Foto Pexels)

In viaggio è fondamentale considerare la variabile meteorologica. Includete nella valigia di fido l’impermeabile, potrà proteggerlo dalla pioggia durante visite e passeggiate. Se la vostra destinazione è il lago o il mare, ricordatevi di munirvi di un mini ombrellone per proteggere il vostro cane dai raggi solari.

Quando fido è costretto a stazionare al sole per molte ore deve avere un riparo e dell’ombra perché soffre molto più di noi il caldo. In caso invece vogliate traghettare con fido su qualsiasi mezzo è meglio prevedere un giubbotto di salvataggio anche per lui. É vero che i cani sono perfettamente in grado di nuotare, ma è opportuno calcolare il rischio di possibili cadute improvvise in mare o acque particolarmente mosse.

Ricordatevi inoltre che in nave il cane deve sempre attenersi ad alcune regole. Con l’ausilio di un supporto galleggiante però, il vostro amico a quattro zampe si sentirà più sostenuto e affronterà le attività acquatiche con maggiore tranquillità.

C.F