Home Cani Frequenza dei pasti del cane: quante volte al giorno dare da mangiare...

Frequenza dei pasti del cane: quante volte al giorno dare da mangiare a Fido

Quante volte al giorno dovrebbe mangiare Fido? Con quale frequenza dare i pasti al cane? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Frequenza dei pasti del cane
(Foto Adobe Stock)

L’alimentazione è una delle colonne portanti di una buona prevenzione. Ma non basta la somministrazione di un corretto ed equilibrato regime alimentare; anche la frequenza con cui diamo i pasti al cane nell’arco della giornata ha la sua importanza. Ecco cosa sapere a riguardo.

Quante volte al giorno mangia un cane

Non è sufficiente assicurare al cane un regime alimentare sano ed equilibrato; anche la frequenza dei pasti ha la sua importanza. Quindi, quante volte al giorno dovrebbe mangiare un cane?

Il cane può mangiare frutta secca? (Foto Adobe Stock)
Il cane può mangiare frutta secca? (Foto Adobe Stock)

In realtà non esiste una risposta univoca; tutto dipende dalla combinazione di alcuni fattori, quali età, taglia, salute e movimento fisico. Non sempre è facile valutare correttamente tali parametri, soprattutto quando alcuni di essi, almeno in linea teorica, danno indicazioni contrastanti.

Per questo, in presenza di qualsiasi dubbio, è sempre meglio rivolgersi al proprio veterinario di fiducia. Tuttavia la lettura dell’articolo può aiutare, soprattutto i meno esperti, a farsi un’idea dei vari fattori da osservare e quali sono le possibili domande da porre al professionista.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione sbagliata per il cane: i cibi da non far mangiare a Fido

Come scegliere la corretta frequenza dei pasti per il tuo cane

Come detto, non esiste una formula magica valida tutti per tutti i cani del mondo. Dunque la frequenza dei pasti da dare al cane dipende da una serie di fattori, che vanno ponderati attentamente.

cane con ciotola
Il cane può mangiare il tofu? (Foto Adobe Stock)

Età

Partiamo dall’età: il fabbisogno nutrizionale dell’animale non è lo stesso nel corso della sua vita. Ecco quindi che i cuccioli vanno nutriti quattro volte al giorno, almeno fino a quando raggiungeranno i sei mesi di età.

A partire da questo momento, il piccolo, così come il cane adulto, mangerà due volte al giorno (pranzo e cena).Il fabbisogno energetico calerà con l’avanzare degli anni; il cane anziano può mangiare anche una sola volta al giorno.

Taglia

Anche la taglia del cane influisce notevolmente sulla corretta frequenza dei pasti. Insomma, un Alano ed un Chihuahua non hanno di certo lo stesso metabolismo.

E contrariamente a quanto si potrebbe pensare, quello più veloce è quello del cane di piccola taglia, che dunque consumerà prima le proprie energie. Ragion per cui, in tali casi, i pasti giornalieri possono salire a tre.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del cane sportivo: cosa è importante sapere

Salute

Inutile dire che eventuali malattie del cane incidono fortemente sulla frequenza con cui somministrargli i pasti. Ed ecco dunque che per un cane anziano, più soggetto all’insorgenza di patologie, può divenire consigliabile fargli mangiare piccole porzioni di cibo più volte nel corso della giornata.

Attività fisica

Inutile negarlo, ci sono cani pigri. Ed è superfluo sottolineare che hanno bisogno di un minore apporto calorico. Insomma, anche l’esercizio fisico conta nella valutazione di quante volte al giorno il cane deve mangiare.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio Scaramozza