Home Cani Incidenti domestici del cane: come evitarli e rendere la casa più sicura

Incidenti domestici del cane: come evitarli e rendere la casa più sicura

CONDIVIDI

Il numero di animali vittime di incidenti domestici cresce in maniera esponenziale: quindi come possiamo rendere più sicura la nostra casa per il cane?

Incidenti domestici cane
Incidenti domestici cane: come rendere la tua casa più sicura per Fido

I numeri di incidenti domestici che coinvolgono i nostri amati amici a quattro zampe sono purtroppo allarmanti: si parla di circa 230 mila casi all’anno. Ogni anno il numero è più alto dell’anno precedente e si tratta solo dei dati registrati. Spesso infatti quando un gatto o un cane si feriscono, o peggio, in casa non vengono portati dal veterinario o al pronto soccorso più vicino. Molti optano per un rischioso fai-da-te anche in casi più gravi dove servirebbe l’aiuto dell’esperto. Quindi perché non fare dei piccoli accorgimenti in casa per renderla più sicura, evitando il più possibile i pericoli e le sue insidie?

Incidenti domestici del cane: i dati ufficiali

I dati sono allarmanti: basti pensare che, secondo le stime dell’Associazione Italiana per la Difesa di Animali e Ambiente, gli animali domestici ufficialmente vittime di incidenti in casa sono almeno 1300 ogni anno. Questa stima è stata possibile grazie ai dati trasmessi dai veterinari che operano in tutta la nazione. Si tratta non solo di visite registrate ma anche di richieste di risarcimenti alle assicurazioni. Tra gli incidenti domestici sono annoverati anche quelli nei quali l’animale è rimasto vittima di un sinistro stradale fuori la casa del proprio padrone. Per alcuni fortunatamente non si registra sempre il decesso, ma anche amputazioni e fratture molto gravi ed invalidanti per l’animale.

Le cause di ‘incidenti’ domestici possono essere le più varie: da oggetti contundenti, tenuti in casa alla sua portata senza troppi accorgimenti all’avvelenamento da piante, a ustioni più o meno gravi a indigestioni (soprattutto nei periodi di festività natalizie e di fine anno). Chi adotta un animale domestico, ha il dovere di badare sempre alla sua salute e di trattarlo come se fosse un bambino, o meglio con le accortezze che si riservano a chi appunto non ha sviluppato il senso del pericolo. Purtroppo si tende ancora troppo a considerare il cane di casa come un giocattolo o un passatempo: ma in realtà si tratta di un essere vivente che ha bisogno di noi e delle nostre cure, quindi bisogna assumersene ogni responsabilità!

Un grande aiuto può venire dal veterinario che, in qualità di esperto potrà metterci in guardia su quali sono i reali pericoli che nasconde la nostra casa. Magari si tratta solo di piccoli accorgimenti, ma che possono salvare la vita del nostro amato Fido.

La casa: tutti i rischi per il cane

Di certo non possiamo prevedere tutti gli incidenti domestici: se il nostro cane decidesse all’improvviso di lanciarsi contro un muro, di certo non potremmo farci nulla! Ma vi sono delle stanze della casa particolarmente ricche di insidie: pensiamo ad un bambino che entra in una cucina ad esempio. Quali sono le insidie per la sua incolumità? Coltelli, fuochi, oggetti contundenti etc. Per l’animale domestico vale lo stesso discorso, poiché anche il gatto non è esente da certi rischi. Vediamo da vicino quali sono queste insidie.

Corrente elettrica: cavi scoperti, prese della corrente sono solo due degli elementi che trasmettono elettricità in casa e che possono essere facilmente ‘maneggiati’ come passatempo dai nostri amici animali. infatti i nostri amici cani e gatti tendono a giocarci e a rosicchiarli, rischiando di restarne folgorati.

Fili e cavi: non solo quelli elettrici sono pericolosi! Pensiamo a un gomitolo di lana oppure al filo del ferro da stiro: il rischio di soffocare col primo oppure di tirarsi addosso il ferro, magari con tutta la caldaia, è altrettanto pericoloso.

La cucina: l’acqua bollente di una pentola o il fuoco del piano cottura possono provocare ustioni altrettanto gravi e pericolose non solo per i tessuti ma anche per gli organi vitali, gli occhi etc. La cucina infatti è sicuramente una delle stanze più insidiose per l’incolumità dei nostri amici Pet in casa. Infatti contiene non solo il pericolo dei fornelli ma anche oggetti che possono ferire e tagliare, come coltelli affilati e altri oggetti contundenti. Spesso per una breve disattenzione, il padrone rischia di dover correre al pronto soccorso veterinario perché il cane si è bruciato (cosa che può avvenire anche per un mozzicone di sigaretta lasciato incustodito).

Piante: alcuni tipi di piante possono risultare tossiche se mangiate o assaggiate dai nostri animali. Quindi pensiamo sempre di riporre i vasi non alla portata dei nostri piccoli. Nella distinzione delle piante velenose (come ad esempio la Stella di Natale o l’Iris) da quelle non tossiche facciamoci aiutare anche dal nostro veterinario di fiducia.

Termosifoni e caminetti: le fonti di calore in casa possono provocare ustioni anche importanti per il nostro cane che ama stendersi a risposare al calduccio. Soprattutto nei periodi invernali facciamo attenzione a non lasciarli addormentarsi accanto a questa fonti di calore, poiché alla lunga potrebbero danneggiare non solo ustionandoli, ma anche perché un contatto con l’aria calda può metterli a rischio di colpo di freddo e febbre, perdita del pelo e raffreddore nel cane. Quando dobbiamo portarli fuori casa nei periodi freddi, soprattutto nel caso di un cane anziano, è un’ottima idea coprirlo con un cappottino.

Incidenti domestici del cane: possibili conseguenze

Incidenti domestici cane
Incidenti domestici cane: forbici e coltelli sono oggetti pericolosissimi per Fido. Teniamoli ben lontani da lui!

Naturalmente dipende dal tipo di incidente, ma generalmente le conseguenze degli incidenti domestici di cui restano vittime i cani e non solo si raggruppano in: intossicazioni e avvelenamenti, soffocamenti, fratture e ferite e infine bruciature o scosse elettriche.

Le intossicazioni

Spesso provocate dall’ingerimento di cibi che no rientrano nella dieta ideale del cane, anche se sono commestibili per l’umano (pensiamo ad esempio al cacao). Gli effetti delle intossicazioni conducono spesso a una gastroenterite, nausea, vomito etc. Stesso discorso vale per le piante velenose presenti in giardino, che attirano il cane per il loro profumo e i loro colori, come ad esempio l’Iris, l’oleandro o il rododendro. Altrettanto nocivi sono tutti i pesticidi e i prodotti chimici che spesso si usano in giardino. Anche i detergenti per la pulizia della casa sono tossici per il nostro cane e gatto, quindi facciamo attenzione a riporli sempre con cura in un armadietto chiuso.

Soffocamento

In casa vi sono tanti pezzi di piccole dimensioni, o anche oggetti composti di piccole parti che possono essere facilmente ingerite o inalate. La conseguenza è l’ostruzione dei condotti respiratori con conseguente soffocamento. Infatti i cani tendono ad assaggiare e mettere in bocca gli oggetti e a masticarli. Ma se si tratta di piccoli pezzi rischiano di non riuscire a spuntarli fuori: pensiamo ad alcuni giocattoli, modellini, piccoli bastoncini o perfino i tasti di un telecomando. Questi pezzi potrebbero finire nell’intestino e causare ostruzioni intestinali oppure, nel passaggio, provocare danni e ferite interne con conseguenti emorragie.

Fratture e ferite

Queste naturalmente dipendono dalla causa del ferimento: diverso è il caso di un cane ferito da un vaso caduto da una mensola rispetto a un coltellino lasciato incustodito alla sua portata. Anche una frattura ossea potrebbe derivare da un incidente del genere. Insomma il cane non è mai al sicuro, soprattutto se il padrone è distratto. Anche una caduta accidentale da un balcone o una terrazza, potrebbe causare il ferimento o anche la morte del nostro cane.

Scosse e bruciature

Sia per un ferro da stiro caldo sia per una pentola bollente oppure per essersi addormento accanto a un termosifone bollente, il cane va incontro ad una serie di ustioni e bruciature. Altrettanto pericolose sono le scosse, che si prendono facilmente se si lasciano scoperti o incustoditi dei cavi elettrici in casa.

LEGGI ANCHE: Sangue nelle urine nel cane: scopriamo le cause e i rimedi

Il cane può mangiare kiwi? I benefici per il cane

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI