Home Cani Movimenti della coda del cane: come interpretare i suoi segnali

Movimenti della coda del cane: come interpretare i suoi segnali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:43
CONDIVIDI

Il cane ha un suo linguaggio e sta a noi umani saper cogliere i segnali: ecco come interpretare le esigenze di Fido in base ai movimenti della coda.

Movimenti della coda del cane
Movimenti della coda del cane: capire il suo linguaggio (Foto Pixabay)

Il linguaggio dei nostri animali domestici è la prima cosa che dovremmo cercare di imparare quando ne adottiamo uno. E’ altrettanto vero che ogni animali è una storia a sé, ma ci sono alcuni segnali che li accomunano tutti. Riferendoci ai cani di certo l’uso che fanno della coda dona parecchi spunti a noi umani per capire quali sono le esigenze e gli stati d’animo di Fido. Ecco quindi perché è fondamentale capire come interpretare i movimenti della coda del cane: ci vorrà del tempo ma di certo questo rafforzerà il vostro legame. Inoltre sapere cosa prova un cane quando muove la coda aiuta anche chi magari ne incontra uno in strada: meglio sapere prima se Fido ha voglia di giocare oppure se è meglio lasciarlo in pace!

Il linguaggio del cane: non solo coda!

Orecchie rizzate
Orecchie rizzate (Foto Pixabay)

Per capire cosa vuole dirci un cane non dobbiamo guardare solo una parte del suo corpo, come ad esempio la coda, bensì considerare nell’insieme tutta una serie di segnali anche sonori. Solitamente atteggiamenti e movimenti del cane sono accompagnati da latrati, espressioni del muso oppure da diversi modi di abbaiare. Ogni movimento riflette una postura del cane, ed è anche questa che può aiutarci a capire cosa vuole.

La coda del cane è mossa dai muscoli volontari ed è un prolungamento della colonna vertebrale: è formata da vertebre caudali e da un osso distale. Questa parte del corpo è indicata come ‘regione coccigea’. Essa insieme alle orecchie sono utilissime nell’inviare segnali all’umano che dovrà interpretarli.

E’ una parte ‘insensibile’ del corpo?

Assolutamente no! Il cane percepisce e controlla la sua coda, quindi avverte qualsiasi sollecitazione in quella zona: anche negli esemplari con una coda corta e piccola è molto sensibile. Pensiamo a coloro che amputano la coda dei loro animali: oltre ad essere un’operazione molto dolorosa, è anche estremamente lungo il processo di guarigione (Leggi qui: Tagliare coda al cane: conseguenze e legalità della pratica). Inoltre bisogna stare molto attenti nel periodo della convalescenza poiché si tratta di una zona facilmente soggetta ad infezioni, che dovrà essere ben disinfettata e curata.

I movimenti della coda del cane

Cane impaurito
Cane impaurito: posizione di sottomissione (Foto Adobe Stock)

Vediamo ora quali sono le posizioni e i movimenti che possono caratterizzare la coda di Fido, e in che modo tradurre le sue esigenze. Vedremo che col tempo questi segnali ci appariranno sempre più chiari e scontati, poiché impareremo a conoscere il cane in tutta la sua sorprendente personalità. Sostanzialmente la coda serve a comunicare uno stato d’animo, quindi è strettamente legata alla situazione che in quel momento sta vivendo Fido.

E’ importante inoltre valutare l’altezza della coda (alta, bassa od orizzontale) e il lato dello scodinzolio (esso indica quale parte dell’area celebrale è attiva).

  • Coda abbassata: posizione di sottomissione, generalmente accompagnata dalla posizione delle orecchie altrettanto basse. Il cane sta vivendo una sensazione di paura, di stress e di disagio psicologico. E’ di sicuro la situazione intorno a lui che lo mette in difficoltà e lui reagisce leccandosi nervosamente la stessa parte del corpo oppure facendosi scudo con le zampe davanti al muso.
  • Coda tra le gambe: ancora un segnale di paura e di forte disagio psicologico. Il cane sta soffrendo un estremo nervosismo, quindi cerchiamo di cambiare la situazione intorno a lui se vogliamo che si calmi. Facciamo caso anche alle orecchie: dovrebbero essere spostate all’indietro e in generale il cane potrebbe emettere anche dei versi piagnucolosi.
Cane in allerta
Cane in allerta (Foto Adobe Stock)
  • Coda alta: una posizione di ‘allerta’. Il cane sta studiando la situazione, è molto attento per capire come e quando reagire: in questo caso il suo comportamento può essere imprevedibile.
  • Coda orizzontale: sia che la muova in maniera delicata sia con ampi movimenti, generalmente la coda in orizzontale indica un certo nervosismo oppure una irrefrenabile eccitazione. Insomma è il caso di capire la situazione intorno a lui e di dedurre da essa quale può essere lo stato d’animo di Fido.
  • Coda ferma in orizzontale: potrebbe essere un saluto ‘contenuto ’oppure il segnale che Fido è in attesa di capire la situazione e come reagire ad essa.
  • Coda rilassata: così come il resto del corpo, è appunto un momento di relax del cane. anche se compie piccoli movimenti sostanzialmente Fido sta riposando.
Cane felice
Movimenti della coda del cane: la felicità(Foto Pixabay)
  • Ampi movimenti della coda e dei fianchi:il cane è assolutamente eccitato e felice, pronto a giocare e a godere delle occasioni che gli offre la situazione intorno a lui. Insomma si sta divertendo e aspetta solo te per giocare insieme!

Potrebbe interessarti anche:

F.C.