Home Cani Perché il cane è appiccicoso? Quali sono le possibili cause e cosa...

Perché il cane è appiccicoso? Quali sono le possibili cause e cosa fare

Fido non ti lascia un attimo solo? Sta sempre attaccato alle tue gambe? Scopriamo perché il cane è appiccicoso e cosa fare a riguardo.

perché il cane è appiccicoso
(Foto Pinterest)

L’amore di Fido ci riempie di gioia, inutile dirlo: le sue dimostrazioni di affetto, i suoi buffi comportamenti, la sua esplosiva voglia di giocare ci riscaldano il cuore. E’ così carino, leale, simpatico e vitale che non possiamo non assecondare ogni sua richiesta.

Tuttavia, “affrontarlo” in alcune circostanze è davvero complicato, specialmente quando non ci lascia un secondo: è sempre lì, attaccato alle nostre gambe pronto a seguirci ovunque, senza darci un attimo di respiro, oppure a “dare di matto”, abbaiando e distruggendo ogni cosa in casa, quando andiamo via.

Ma perché questo comportamento? Come mai il cane ci sta incollato al fianco senza mollarci un istante? Molti di noi potrebbero pensare che si tratti solo di dimostrazione di affetto, e in alcuni casi è così. Ma a volte dietro questo atteggiamento si celano diverse motivazioni.

Scopriamo perché il cane è appiccicoso: quali sono le possibili cause di questo suo comportamento e soprattutto cosa fare a riguardo, per “allentare la presa”.

Perché il cane è appiccicoso? Le cause

Alcuni lo sono da sempre, sin da cuccioli, altri invece lo diventano all’improvviso, senza “un apparente motivo”.

cane addosso
(Foto Pinterest)

Capire perché il cane è appiccicoso è per noi davvero complicato. Ma con tanta pazienza ed osservando attentamente il nostro cane possiamo individuare la possibile causa che spiega questo suo “strano” comportamento.

Solo in tal modo, indagando su ciò che si cela dietro all’atteggiamento di Fido, ci sarà possibile affrontare e risolvere questo “appiccicoso” problema, o quantomeno a mitigarlo.

I possibili motivi che spingono il cane a starci sempre “con il fiato sul collo” sono davvero tanti: affetto, paura ma anche il nostro stesso comportamento nei suoi confronti. Andiamo ad analizzare singolarmente le cause più comuni del perché il cane è appiccicoso.

  • Affetto: si, l’affetto è uno dei principali motivi che spinge Fido a starci sempre appiccicato. In questo modo vuole dimostrarci il suo amore, che si fida di noi e che è parte “fondamentale” della nostra famiglia. Specialmente quando rientriamo in casa dopo il lavoro si fionda su di noi senza lasciarci un attimo per dimostrarci che è felice di vederci.
  • Ricerca di attenzioni: quando siamo impegnati a fare altro eccolo che si attacca alle nostre gambe alla ricerca di attenzioni, è il suo modo questo per chiederci coccole, qualche gioco ma anche una prelibatezza. Tale atteggiamento si manifesta anche quando di attenzioni gliene diamo troppe: Fido capisce che standoci appiccicato continueremo a concentrarci su di lui e basta.
  • Mancanza di educazione: a volte il nostro cane assume questo atteggiamento per colpa nostra, perché noi non siamo stati in grado di educarlo al meglio, cioè fargli capire quando è il caso di starci addosso e quando invece deve evitare. Inoltre, accontentare sempre ogni sua richiesta, e in qualsiasi momento, lo porterà a continuare a comportarsi come più gli piace, non lasciandoci mai un attimo di respiro.

Potrebbe interessarti anche: Educazione del cane: cosa insegnare in base all’età

  • Noia: un cane annoiato, che fa poco esercizio fisico e che non viene abbastanza stimolato mentalmente, tenderà a starci sempre appiccicato. Prova a comunicarci che ha bisogno di fare qualcosa: una passeggiata, una corsetta, un gioco mentalmente interattivo, per liberare tutta l’energia accumulata.
  • Paura e ansia: il timore per qualcosa, come per un rumore e i fuochi d’artificio, o anche la presenza di una persona che non gli piace, lo portano a vedere in noi la sua “ancora di salvezza”. Starci appiccicati è l’unico modo per non sentirsi in pericolo e per alleviare l’ansia. Sentimenti questi che Fido può provare anche quando lo lasciamo solo in casa, ecco perché quando siamo con lui tende a starci sempre appiccicato. Soprattutto se molto sensibile, il timore che possiamo lasciarlo solo in casa lo fa diventare morboso nei nostri confronti, ed assume un comportamento distruttivo (ad esempio distruggendo cuscini e divano) e di disagio generale quando siamo fuori casa.
  • Stress e insicurezza: Fido è un tipo abitudinario e proprio come noi quando qualcosa nella sua routine giornaliera viene modificata eccolo che sprofonda nell’insicurezza ed in uno stato di forte stress. L’ingresso in casa di un nuovo animale, l’allontanamento di un familiare perché è andato a vivere altrove, oppure il trasferimento in una nuova casa e il cambiamento di abitudini delle sue uscite, fanno crollare in lui sicurezza e tranquillità: starci appiccicati è l’unico modo che ha per sentirsi più sollevato e calmo, meno angosciato e turbato.
  • Malattia: il cane potrebbe improvvisamente diventare appiccicoso a causa di un problema di salute, che lo fa stare giù di morale. Stare al nostro fianco, a strettissimo contatto, è il suo modo per cercare conforto e sicurezza.
  • Sta invecchiando: Fido potrebbe diventare appiccicoso anche perché sta invecchiando. In questa fase della sua vita vivrà il naturale declino di ogni sua capacità fisica. Potrebbe iniziare a vedere male così come a non sentire più bene, ad avere difficoltà nei movimenti: in queste circostanze stare al nostro fianco, seguirci in ogni minimo spostamento è l’unico modo che ha per sentirsi meno vulnerabile e sicuramente protetto.

Potrebbe interessarti anche: Il cane è timido? Ecco le cause e cosa fare per renderlo più sicuro

Cosa fare

Avere Fido al nostro fianco ogni giorno 24 ore su 24 è sicuramente una gioia, ma a volte può risultare per noi complicato da gestire ed anche il segnale di qualcosa che non va in lui.

relax con Fido
(Foto Pinterest)

Ecco perché è opportuno individuare la causa di questo suo comportamento così da adottare mirati rimedi per garantire più “respiro” ad entrambi.

Come abbiamo visto le cause che spingono il cane ad essere appiccicoso sono davvero molte. E per ognuna esiste un infallibile metodo per “allentare la presa”.

Se abbiamo notato che Fido è appiccicoso perché da noi “viziato” la prima cosa da fare è ridurre le attenzioni che abbiamo per lui soprattutto quando è lui a richiederle.

E’ opportuno concentrare coccole, giochi e passeggiate solo in determinati momenti della giornata, evitare di “premiarlo” in continuazione, cosicché lui non le richieda continuamente standoci appiccicati.

Sarà difficile tenere a bada la nostra propensione ad essere genitori amorevoli in ogni istante, ma sappiate che adottare queste misure è per il suo bene.

Quando questo suo atteggiamento è spinto da paura, insicurezza, stress ed ansia da separazione dobbiamo trovare il modo di rassicurarlo, di fargli capire che seppur appiccicato a noi la situazione non cambia.

Noi non abbiamo il potere di far terminare i fuochi d’artificio, così come non possiamo cacciare di casa un ospite o non andare a lavoro: ecco perché è opportuno educarlo a mantenere la calma, non agitarsi e a stare solo in casa.

Come? Possiamo provare creando in casa un luogo tutto per lui dove si sente al sicuro, posizionando giochi o coperte a cui è molto legato ed anche un pupazzo che potrà strapazzare durante la nostra assenza, oppure fargli sentire della musica che sia in grado di rilassarlo. Nel caso non dovessimo riuscirci consultare un educatore è la migliore soluzione.

Se invece è la noia a farlo essere così appiccicoso non ignoriamo le sue richieste: portiamolo al parco per una passeggiata, facciamo con lui un gioco dinamico (come il Flyball) e mentalmente stimolante.

Se garantiamo a Fido ogni giorno tutto questo noteremo che amerà poi starsene solo e tranquillo sul divano in pieno relax e senza stress, anche quando lo lasciamo solo in casa.

Naturalmente se garantiamo a Fido già tutto questo ma continua a starci sempre con il fiato sul collo, ciò potrebbe essere il segnale di un problema di salute in lui o del suo stato di vecchiaia: è fondamentale in questi casi chiedere aiuto al veterinario, il quale ci indicherà la soluzione più adatta.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Rossana Buccella