Home Cani Razze di cani predisposte al diabete: i fattori che espongono al rischio

Razze di cani predisposte al diabete: i fattori che espongono al rischio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:23
CONDIVIDI

Il diabete nelle razze di cani: la predisposizione in uno studio condotto sui diversi esemplari e quello che influenza la malattia.

cane
Cane malato.(Foto AdobeStock)

Il diabete nel cane è una malattia piuttosto diffuso. Non è una patologia pericolosa e il cane può continuare a conviverci senza problemi. Necessita di alcune terapie e di una dieta adatta per tenere sotto controllo il peso dell’animale.

Il diabete deriva da un malfunzionamento del pancreas che non arriva a produrre insulina, l’ormone che controlla gli zuccheri nel sangue. Se viene a mancare l’insulina, gli zuccheri non vengono mai assorbiti e restano a circolare nel sangue provocando alcune effetti sull’organismo come l’aumento della glicemia e un aggravamento sui reni. Non assimilando gli zuccheri, l’organismo si affatica. Il cane sarà più spossato, tenderà a dimagrire e a fare pipì più spesso.

Ti potrebbe interessare–> Segnali di diabete nel cane: come capire se Fido è diabetico

Cani predisposti al diabete

Uno studio recente condotto da un team di ricercatori della Royal Veterinary College, ha analizzato i fattori associati al rischio di sviluppare diabete mellito (DM) così come i fattori che favoriscono la sopravvivenza con la malattia.

Prendendo in esame 409 cani diversi i ricercatori hanno confrontato i dati con le cartelle cliniche di 818 cani non affetti da diabete e in cura presso le cliniche veterinarie.

E’ emerso un quadro in cui alcuni cani sarebbero maggiormente predisposte al diabete. I cani anziani di età superiore agli 8 anni, cani obesi o le femmine non castrate erano propensi alla malattia così come alcune razze specifiche. Tra i fattori che espongono a rischio i cani: una diagnosi della patologia dopo i 10 anni del cane, i cani con valori alti di glicemia, cani obesi, affetti da da pancreatite o iperadrenocorticismo.

West Highland White Terrier

West Highland Terrier
West Highland White Terrier

Il West Highland White Terrier (o Westie) è una razza di piccola taglia nota per la pubblicità di uno dei marchi più famosi di whisky (Black & White) e di un’azienda di alimenti per cani (Cesar). Di origine scozzese la sua selezione risale al XIX secolo. Un cane solido, piccolo ma pieno di ardore e di rusticità.  Ha un buon carattere, molto allegro, coraggioso e indipendente. Non ha molti problemi di salute anche se è propenso ad alcune malattie quali il diabete e necessita di molta cura per il pelo.

Rottweiler

Migliore cane da guardia
Rottweiler (Foto Unsplash)

Il Rottweiler è una razza tedesca selezionata a partire dall’800 per la creazione di un cane adatto alla custodia, la conduzione del bestiame e guardia ai magazzini delle carni macellate. Discende dai famosi mastini del Tibet. Una razza canina molossoide di tipo dogue, di colore nero focato con pelo corto e lucente. Ha un carattere equilibrato, protettivo e determinato, indipendente e fedele al padrone, ama i bambini. Da un punto di vista della salute, oltre al diabete, è propenso all’obesità e alle torsioni gastriche come molti cani di taglia grande.

Schnauzer nano

Pedigree del cane
schnauzer (Foto Pixabay)

Lo Schnauzer nano  è una razza di origine tedesca della regione del Württemberg e risale al XVI secolo. La selezione si è perfezionata nella creazione di un cane da guardia e difesa. Ci sono diverse taglie e tutte le dimensioni si presentano come un cane robusto, compatto, di costruzione quadrata. Ha un carattere forte, vivace ma si affeziona molto al padrone. Molto resistente si adatta a diverse attività. Ha una salute di ferro e può vivere sia in casa che in giardino. Necessita una toelettatura regolare. E’ a rischio diabete e tende ad essere possessivo ma difficilmente aggressivo.

Barboncino

Cani che amano i gatti
barboncino (Foto Unsplash)

Il Barboncino discende da una razza antica di cani cacciatori acquatici, il Barbet. La selezione ha portato alla creazione di un cane da compagnia. Il mantello può avere diversi colori dal bianco, grigio, nero, marrone, albicocca, rosso. Il corpo è armonioso e mediolineo. Ha un ottimo carattere. E’ un cane vivace, allegro e molto intelligente. Da un punto di vista della salute è esposto a patologie all’orecchio come otiti, al diabete e soffre il freddo. Molto affezionato al padrone è tendente all’ansia da separazione. Infine il pelo deve essere curato.

Yorkshire terrier

yorkshire terrier
Yorkshire Terrier (Foto Unsplash)

Lo Yorkshire terrier  è uno dei cani di piccola taglia più amati e simpatici. Apprezzati per la loro sensibilità, si legano molto al padrone e sono capaci di comprendere ogni stato d’animo. Una razza selezionata nell’800 per la caccia ai topi, diventata presto un cane da compagnia, adatto ai bambini perché adora giocare. L’unico difetto è che tende ad abbaiare molto.

Carlino

Persone che odiano i cani
Carlino (Foto Unsplash)

Il Carlino è una razza antica selezionata in Cina e successivamente diffusa in Olanda e in Inghilterra, molto amato anche in Italia nell’Ottocento. Un molossoide taglia piccola, molto particolare per il suo aspetto  compatto, quadrato, muscoloso, il muso quadrato e corto con gli occhi grandi e sporgenti.  Ha un buon carattere, è molto dolce e voglioso di coccole. Un cane socievole che tende alla pigrizia e di conseguenza a prendere peso. Soffre d’infiammazioni agli occhi e come tutte le razze brachicefale (muso schiacciato) soffre il caldo e di problemi cardio respiratori ai quali si aggiunge il rischio diabete.

Ti potrebbe interessare–> Complicazioni del diabete nel cane: le patologie e i sintomi

Le razze di cani meno predisposte al diabete

Al contrario, lo studio ha anche rilevato che alcune razze erano meno predisposte al diabete e così come alcuni fattori quali la castrazione che favorivano l’esito del successo.

Le razze che invece hanno meno probabilità di contrarre il diabete sono:

Staffordshire Bull Terrier

Persone che odiano i cani
Staffordshire Bull Terrier (Foto Unsplash)

Lo Staffordshire Bull Terrier è una delle razze canine di origine britannica selezionata a partire dal Bull and Terrier e l’Old english terrier. Venne selezionato come cane da combattimento poi modificato per altre attitudini. Ha una bellissima corporatura, da molossoide, muscoloso. Ha un buon carattere ed è fedele al padrone. Trattandosi di un cane equilibrato si adatta anche ai bambini. Tende a difendersi e a reagire se viene provocato con gli altri cani. Mai stimolare la sua aggressività.  La sua salute è di ferro anche se d’inverno non può essere lasciato all’esterno. Tende all’obesità.

Shih-Tzu

Shih Tzu
Shih Tzu (Foto Pixabay)

Un’antica razza originaria della Cina, chiamato “il piccolo leone”. Selezionata appositamente per somigliare al leone, la razza risale al XVI secolo e fu molto amata a corte. Ha un ottimo carattere ed è socievole con gli altri animali. Ama stare con le persone e si affeziona molto alla famiglia. Un cane intelligente, ideale per la compagnia e la vita in appartamento in quanto non necessita fare tanta attività fisica.

Pastore tedesco

Adottare un Pastore tedesco
Pastore tedesco (Foto Unsplash)

Il cane da pastore tedesco è una razza selezionata alla fine dell’8oo, in Germania, creando un cane completo, allo stesso tempo docile e dedito al padrone e al proprio territorio. È un cane di taglia leggermente superiore alla media, allungato e robusto nella parte anteriore, sfinando nella parte inferiore. Ha un ottimo carattere, intelligente, vivace e giocherellone, obbediente e predisposto al lavoro. Soffre di displasia dell’anca e megaesofago, patologia molto frequente nei pastori per via di incroci mal riusciti. Anche il pastore tedesco è tra le razze di cani più esposte al diabete.

C.D.