Home Cani Sai che cos’è l’organo di Jacobson nel cane? Scopriamolo insieme

Sai che cos’è l’organo di Jacobson nel cane? Scopriamolo insieme

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00
CONDIVIDI

Sai proprio tutto sul tuo amico fedele? Ad esempio conosci cos’è e a cosa serve l’organo di Jacobson nel cane? Ecco la risposta!

L'organo di Jacobson nel cane (Foto Adobe Stock)
L’organo di Jacobson nel cane (Foto Adobe Stock)

Quanto conosciamo sul migliore amico dell’uomo? Dopo migliaia di anni di vita insieme possiamo dire di sapere molte cose, anche se alcune rimangono ancora un mistero. Altre invece, pur se scoperte, non sono ancora molto conosciute. Un esempio è l’organo di Jacobson: ecco una breve guida per capire di cosa si tratta e come funziona.

Potrebbe interessarti anche: L’olfatto del cane: tutto quello che c’è da sapere su questo senso

L’olfatto del cane

Il potente olfatto di Fido (Foto Pixabay)
L’olfatto è il senso più sviluppato del nostro amico a quattro zampe (Foto Pixabay)

Alzi la mano chi non conosce l’importanza del senso per l’olfatto per il cane. I nostri amici a 4 zampe sono in grado di sentire odori per noi inimmaginabili: basti pensare che quando respira, il cane viene in contatto con più di 200 milioni di recettori olfattivi, un numero 40 volte superiore rispetto a quelli con con cui viene in contatto l’uomo.

Certo, ci sono razze di cani dall’olfatto più potente di altre, ma il discorso non cambia: quando si tratta di naso, non possiamo proprio competere con Fido, qualunque sia la razza a cui appartiene. Ma non finisce qui! Eh sì, perché i cani sono in grado di “respirare” non solo con il naso!

Che cos’è l’organo di Jacobson nel cane

L'organo di Jacobson nel cane (Foto Pexels)
L’organo di Jacobson nel cane (Foto Pexels)

Ebbene sì, il cane è capace di “respirare” non solo attraverso il naso, ma anche tramite l’organo di Jacobson. Di cosa si tratta? Conosciuto anche come apparato vomeronasale, è un organo sensoriale che si trova nel palato del cane, ed è composto da migliaia di cellule ricettive.

Parliamo dunque di un dotto, ovvero un piccolo canale che mette in comunicazione la cavità orale e quella nasale. In realtà non si tratta di una prerogativa esclusiva di Fido; infatti l’organo di Jacobson è presente anche nel gatto e in altri grandi felini, nei cavalli, nelle capre, nelle giraffe e perfino nei serpenti.

Anche l’uomo in realtà non ne è privo: più che organo di Jacobson, nell’essere umano si può parlare di organo vomeronasale; ma a quanto pare risulta essere privo di funzionalità.

Potrebbe interessarti anche: Giochi interattivi per il cane: il tappeto olfattivo, quali sono i pro e contro

A cosa serve

Pipì del cane brucia l'erba
Con l’organo di Jacobson il cane comunica, tra le altre cose, anche la marcatura del territorio (Foto Adobe Stock)

Come avrete probabilmente capito la funzione dell’organo di Jacobson è molto simile a quella classica svolta dal naso; ovviamente tuttavia se ne differenzia, e non potrebbe essere altrimenti, perché se non fosse così sarebbe un organo sostanzialmente inutile.

Attraverso l’organo di Jacobson i cani sono in grado di sentire i feromoni, ovvero sostanze prodotte da organismi viventi (non solo cani dunque) per inviare delle informazioni ad altri individui della stessa specie. Insomma un vero e proprio sistema di comunicazione a distanza.

Si tratta di un sistema che ha grande importanza nel comportamento sessuale del cane, poiché con tale canale di comunicazione il maschio è in grado di capire la disponibilità della femmina ad un accoppiamento. Ma è altresì usato dal cane per marcare il territorio, oppure per avvertire del proprio stato di salute.

Antonio Scaramozza