Home Cani Salute dei Cani Alcol e animali: gli effetti degli alcolici e tutti i rischi

Alcol e animali: gli effetti degli alcolici e tutti i rischi

Quali sono gli effetti dell’alcol sugli animali e quali sono i rischi sulla salute? Tutto quello che c’è da sapere quando il vostro animale beve alcool.

Animali e alcol
Animali e alcol: rischi e conseguenze (Foto Pixabay)

Se pensiamo che può essere divertente far bere dell’alcool al nostro cane o vedere le reazioni del gatto dopo un sorso di vino o birra, non facciamolo! Alcuni padroni incoscienti lo fanno solo per vedere come si combinano alcol e animali: infatti ridono al vederli barcollare in uno stato di semi-confusione. Quali sono gli effetti sulla loro salute e che rischi corrono? In quali quantità può nuocere al loro benessere? Tutto quello che c’è da sapere sull’uso di dare alcool sui nostri amici a quattro zampe.

Alcol e animali: tutti i rischi e gli effetti delle varie bevande

gatto e vino
Gatto e vino: cosa rischiano gli animali quando ingeriscono alcoli (Foto Pixabay)

Anche in quantità apparentemente innocue si possono creare gravi danni all’animale. Ma tra le bevande alcoliche ce ne sono alcune più pericolose di altre. Il tutto dipende dalla concentrazione di alcool in esse contenuta: la birra contiene circa il 4%, mentre il vino 10%, alcuni liquori possono arrivare anche al 90% e i superalcolici possono potenzialmente essere letali.

In ogni caso è meglio evitare l’uso di alcool sugli animali, anche se per molti è motivo di divertimento. Ci sono tanti modi per stare insieme al nostro animale domestico e divertirsi, senza per questo mettere a rischio la sua salute. Ma come facciamo ad accorgerci se il nostro cane o gatto ha ingerito degli alcolici? Tutte le risposte ne paragrafo seguente.

I sintomi di intossicazione da alcol

vino
Vino: il contenuto alcolico può avere effetti devastanti (Foto Pixabay)

Se, magari dietro nostra distrazione, un gatto o un cane assume una quantità più o meno importante di alcol si possono riscontrare alcuni segnali. Il primo ad essere colpito sarà il sistema nervoso centrale dell’animale. Seguirà l’affanno e difficoltà respiratorie, un rallentamento del battito cardiaco e un abbassamento della temperatura corporea. Il sangue può andare in acidosi metabolica, perché il sangue diventa troppo acido.

Il tasso di zucchero nel sangue potrebbe crollare precipitosamente e causare convulsioni. Si renderà necessario un apporto di glucosio proprio per evitare danni al cervello. Se non facessimo nulla si rischierebbe l’arresto cardiaco e una possibile morte. E qualora non dovesse sopravvenire la morte, i danni al fegato e ai reni potrebbero essere incalcolabili. I sintomi più immediati e visibili saranno:

  • sonnolenza,
  • movimenti rallentati,
  • difficoltà di deambulazione,
  • svenimenti,
  • episodi di vomito,
  • dolori addominali,
  • disidratazione,
  • diarrea,
  • convulsioni,
  • schiuma alla bocca,
  • collasso,
  • perdita del coordinamento.

Effetti e conseguenze dell’alcol sugli animali

Cani e birra
Cani e birra: come accorgerci se ha bevuto (Foto Pixabay)

L’ingestione di alcol, in piccole o grandi quantità, può causare danni molto gravi nei nostri amici a quattro zampe. Vediamo nello specifico quali sono i rischi che corre la sua salute nervosa e fisica.

  • Danni alle facoltà mentali e comportamentali,
  • Danni renali: i reni sono sottoposti ad un sovraccarico di lavoro per poter depurare il corpo dell’animale. Questo lavoro eccessivo può danneggiare i reni e inibire il loro corretto funzionamento.
  • Problemi respiratori: potrebbe iniziare ad affannare.
  • Problemi cardiaci: potrebbe determinare un soffio al cuore e addirittura un arresto cardiaco.
  • Morte: la morte potrebbe anche sopravvenire dopo una situazione di calma apparente. Quindi mai prendere sotto gamba la situazione e soprattutto mai perdere di vista l’animale

Storie dall’Africa

Chi ha detto che solo vino, birra e superalcolici possono ‘alcolizzare’ gli animali? in Africa esistono dei frutti fermentati di alcune palme e dell’albero di Marula, di cui si cibano gli animali del posto. Se ne mangiano abbastanza possono ‘sbronzarsi’ e comportarsi in modo molto strano: analizziamo il caso degli elefanti. Quando mangiano questi frutti scuotono la testa, barriscono e si dimenano muovendo la proboscide. Anche le zampe sembrano non sorreggerli più, quindi spesso si accasciano al suolo. Il loro atteggiamento cambia e possono diventare anche molto pericolosi: si spaventano facilmente, perdono il controllo e possono essere anche molto aggressivi.

Animali e alcol: cosa fare

Birra
Cosa fare se gli animali hanno bevuto alcolici (Foto Pixabay)

Se i nostri animali vengono a contatto col dell’alcol la cosa migliore da fare è quella di chiamare il veterinario oppure correre al pronto soccorso veterinario più vicino. Naturalmente la cosa migliore da fare è sempre prevenire il problema quindi evitare di lasciare in giro bicchieri sporchi o bottiglie, il cui contenuto potrebbe essere rovesciato e bevuto. Sebbene solitamente gli animali domestici non abbiano il desiderio di assaggiarne, ciò non vuol dire che sia impossibile che accada. Infatti quello che potrebbe attirare facilmente la loro attenzione potrebbe essere forte il forte odore dolciastro, emanato dallo zucchero contenuto in queste bevande.

E’ probabile che il medico voglia avere delle informazioni in più sulla quantità di alcol ingerito per poi somministrargli del carbone attivo per via orale e facendogli una lavanda gastrica per assorbire le sostanze tossiche. In alcuni casi possono esser necessari medicinali via endovenosa e un eventuale ricovero.

Anche i cioccolatini contenenti liquore possono rappresentare una minaccia per la loro salute. E quando i cani mangiano la cioccolata il rischio potrebbe raddoppiare!

LEGGI ANCHE:

FRANCESCA CIARDIELLO

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI