Home News Giornata dell’orso polare : Salviamo queste creature

Giornata dell’orso polare : Salviamo queste creature

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:14
CONDIVIDI

Il 27 febbraio 2020 viene celebrata la Giornata dell’orso polare, in questa festività animale viene celebrato uno dei più grandi carnivori della terra.

Orso polare
Giornata dell’Orso Polare

Questa Creatura  è originario del circolo polare artico che comprende l’Oceano Artico, i mari e i lembi terrestri circostanti.

A causa dei cambiamenti climatici e a causa dell’essere umano questa specie è considerata vulnerabile, sarebbero almeno otto delle diciannove le sotto popolazioni di orsi  ad andare verso il declino.

Per molti anni queste creature sono state cacciate dall’essere umano, la riduzione notevole di questi esemplari in natura ha destato preoccupazione a livello internazionale per il futuro delle specie.

Il World Wildlife Fund ha affermato che l’orso polare è un’indicatore importante per determinare la salute dell’ecosistema.

Queste creature infatti sono studiate per comprendere cosa sta accadendo in tutto l’Artico, perché gli orsi polari a rischio sono spesso un segno di qualcosa che non va nell’ecosistema marino artico.

La giornata dell’orso polare è stata stabilita da Polar Bears International, un’organizzazione dedicata alla conservazione degli orsi polari e del ghiacciai marini da cui dipendono, per attirare l’attenzione globale sulla difficile situazione di questi magnifici mammiferi.

Come celebrare la giornata dell’orso polare

Orso polare
Orso polare (Foto Pixabay)

Una delle azioni da mettere in atto per il festeggiamento della giornata è quella di abbassare il termostato dei riscaldamenti per ridurre le emissioni di carbonio.

Un altro modo per celebrare questa giornata è quello di donare alla ricerca per gli orsi bevendo una bibita gassata nota in tutto il mondo che da tempo sostiene queste creature.

Gli orsi polari e la bibita gassata sono e inseparabili da tempo immemorabile, ma in realtà, la relazione iniziò con un annuncio pubblicitario francese del nel 1922.

Umanizzando  l’orso bianco, la casa produttrice della bibita rese possibile vedere la bellezza di questi animali a milioni di persone che fino a quel momento li avevano reputati come creature spaventose.

Gli orsi polari vivono nelle aree artiche dell’emisfero settentrionale, che sono minacciati dalla perdita di ghiaccio marino a causa dei cambiamenti climatici globali. Due terzi degli orsi polari del pianeta potrebbero scomparire entro il 2050 e gli scienziati stimano che gli orsi potrebbero estinguersi entro il 2100.

Ecco perché è importante sostenere le ricerche per cercare in ogni modo di salvare queste maestose creature.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>

Amoreaquattrozampeè stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI