Home Cani Salute dei Cani Asciugare il cane dopo il bagno al mare: gli step da seguire

Asciugare il cane dopo il bagno al mare: gli step da seguire

CONDIVIDI

Come asciugare il cane dopo il bagno al mare o al lago? Ecco tutti i passaggi utili per un’asciugatura perfetta e mantenere il cane in salute tutta l’estate.

asciugare il cane
Come asciugare il cane dopo il bagno al mare (iStock Photo)

I cani aspettano con ansia le vacanze esattamente come fanno le persone: nel periodo estivo, infatti, i nostri amici a quattro zampe possono trascorrere più tempo insieme a noi e andare in vacanza, o semplicemente andare a giocare più spesso al parco o scatenarsi all’avventura in una giornata di dog trekking.

Con l’arrivo dell’estate e delle belle giornate, capita molto più spesso l’occasione di fare un bel tuffo in mare, al lago o in un fresco fiume di montagna: ma come fare per asciugare il cane dopo il bagno in maniera corretta, evitando di incorrere in fastidiosi problemi come raffreddore o mal di orecchie.

Come asciugare il cane perfettamente dopo il bagno al mare

asciugare il cane
Asciugare il cane: consigli utili per l’estate (iStock Photo)

La maggior parte dei cani ama andare in spiaggia: correre sulla sabbia, scavare delle buche o tuffarsi per una sana nuotata sono dei passatempi che i nostri amici a quattro zampe adorano. Dopo il bagno, però, è fondamentale asciugare il cane perfettamente, per aiutarlo a non ritrovarsi con un doloroso mal di orecchie o con qualche altro piccolo fastidio perfettamente evitabile.

La prima cosa da fare è procurarsi l’occorrente: sicuramente ti servirà un telo in microfibra, poi è bene procurarsi anche spazzola, phon, crema solare, shampoo per cani e eventualmente un deodorante specifico.
L’asciugatura deve iniziare già in spiaggia, appena il cane esce dall’acqua, per poi ripetersi una volta rientrati a casa dopo aver lavato il cane con acqua pulita.

In spiaggia con il cane: bagno e protezione solare

Se il tuo cane ama nuotare e non ha alcuna paura del mare, è possibile che non perda occasione per un tuffo refrigerante in spiaggia: se è così, dovrai utilizzare il telo in microfibra ogni volta che il tuo amico a quattro zampe esce dall’acqua.

Frizionate energicamente il cane, senza esagerare per non fargli del male, facendo attenzione ad alcune zone particolarmente a rischio raffreddamento, micosi o pieghe: il muso, le orecchie, l’addome, zampe e cuscinetti, l’attaccatura della coda. In particolare, bisogna asciugare perfettamente le orecchie perchè i cani sono particolarmente a rischio di otite e altre malattie auricolari.

asciugare il cane
Consigli per asciugare il cane dopo il bagno (iStock Photo)

Un consiglio utile: per asciugare perfettamente il cane e riuscire ad evitare più sabbia possibile, sistematelo su un altro telo e poi procedete all’operazione.
Per i cani a pelo lungo, siate particolarmente scrupolosi soprattutto con il sottopelo: questa zona è a rischio di sviluppare funghi e altre malattie della pelle tipiche dei cani.

Dopo il bagno e l’asciugatura, è bene far stare il cane al sole per almeno 15/30 minuti: sarà proprio il sole dell’estate a completare perfettamente l’operazione e ad eliminare ogni residuo di acqua dal corpo del cane. Fate attenzione che il sole non sia troppo forte, evitate gli orari più caldi della giornata e non dimenticate di usare la crema solare sulla pancia e le orecchie, zone delicate da proteggere con cura.

Dopo la spiaggia: lavare e asciugare il cane a casa

Quando si rientra a casa dopo una giornata in spiaggia assieme al proprio cane, bisogna procedere a lavarlo con cura per eliminare tutti i residui di acqua salata. Se non è strettamente necessario, evitate di usare lo shampoo che può seccare eccessivamente la pelle e causare irritazione in caso di piccole ferite, magari dovute all’azione abrasiva della sabbia.

A proposito della sabbia, bisogna fare attenzione se il cane mangia la sabbia in spiaggia: in questo articolo, abbiamo approfondito il tema con attenzione.
Una volta lavato accuratamente il cane con acqua semplice, asciughiamolo con il telo in microfibra seguendo le stesse accortezze usate dopo il bagno in mare.

Per le orecchie è possibile procedere con tamponi di garza, quindi si può asciugare il nostro amico a quattro zampe con il phon impostato alla velocità e alla temperatura minima, per evitare possibili ustioni su una pelle delicata come quella che hanno i cani e per non spaventare il nostro Fido. Infine, spruzzate un deodorante apposito per animali scegliendo una profumazione delicata.

Potrebbe interessarti anche >>> Il bagno al mare del cucciolo: tutto sulla prima volta in spiaggia del cane 

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI