Home Cani Salute dei Cani I pericoli di camini e stufe per il cane: il monossido di...

I pericoli di camini e stufe per il cane: il monossido di carbonio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:47
CONDIVIDI

In inverno è bello rilassarsi davanti al camino o ad una stufa a legna con il cane, ma ci sono molti pericoli in agguato.

quali pericoli per il cane con camini e stufe
(Foto Pinterest)

D’inverno, non c’è niente di meglio che un bel camino caldo o una stufa accesa, e stare accoccolati con il nostro amato Fido a tenerci caldi. Ma ci sono alcuni pericoli per la sua salute, cui fare attenzione e da non sottovalutare. L’avvelenamento da monossido di carbonio è il più grave, anche letale.

Il monossido di carbonio e i rischi che comporta

Il monossido di carbonio (CO) è un gas velenoso, che viene prodotto durante gli incendi, ma anche dai sistemi di scarico di automobili e generatori. Questo gas è molto pericoloso.

Il cane bisognoso di carezze (Foto Pixabay)
(Foto Pixabay)

Se inalato in grandi concentrazioni, è un gas velenoso per tutte le specie viventi, perché provoca carenza di ossigeno nelle cellule del corpo, come con l’ipossia.

Tra i cani e i gatti, l’avvelenamento da monossido di carbonio di solito avviene a seguito di inalazione di fumo, a incendi, o a guasti di sistemi di generatori domestici.

Il monossido di carbonio impedisce ai globuli rossi di trasportare l’ossigeno normalmente, e provoca una tossicità altamente pericolosa per il cuore e il sistema nervoso centrale.

I segni dell’avvelenamento da monossido di carbonio includono:

  • Convulsioni; 
  • Coma; 
  • Sordità; 
  • Stato mentale alterato;
  • Difficoltà respiratorie;
  • Morte improvvisa.

Per intervenire è necessario farlo rapidamente, quindi se pensiamo che il nostro cane sia stato esposto al monossido di carbonio, dobbiamo contattare immediatamente il veterinario.

Ma non è pericoloso solo per i nostri animali domestici: anche per noi esseri umani i rischi di avvelenamento da monossido di carbonio sono molto alti.

Come riconoscere i segni di avvelenamento

Poiché in inverno tendiamo più spesso ad avere il camino o una stufa a legna accesi in casa, i rischi di un avvelenamento da monossido di carbonio per il cane aumentano.

malattie cardiache del cane
(Foto Pinterest)

Ecco alcuni segnali da tenere d’occhio per proteggere il nostro amico a quattro zampe:

  • Comportamento irritabile: anche i cambi improvvisi del comportamento, o comportamenti insoliti nel cane come ansia o aggressività, ma anche una paura improvvisa di rumori, bambini e altri animali;
  • Vomito;
  • Rifiuta di rientrare a casa dopo esser stato fuori;
  • Difficoltà a respirare;
  • Sonnolenza;
  • Movimenti scoordinati;
  • Labbra, gengive, orecchie arrossate di un color rosso brillante;
  • Insolita pigrizia e rifiuto delle attività fisiche cui di solito partecipa volentieri.

Potrebbe interessarti anche: Gatto vicino a camino o stufa a legna: rischi per la sicurezza in inverno

Cosa fare in caso di avvelenamento

Se sospettiamo un caso di esposizione al monossido di carbonio del nostro cane, magari davanti al camino o a una stufa a legna, dobbiamo intervenire immediatamente.

nuovo cane in casa
(Foto Adobe Stock)

Prima di tutto, portiamo il cane fuori, all’aria aperta, per fargli/le respirare aria pulita e incontaminata. Poi, contattiamo il nostro veterinario di fiducia.

Le persone e gli animali che sono esposti al monossido di carbonio, vengono trattati con ossigenoterapia: vengono somministrate elevate concentrazioni di ossigeno.

Questo aiuta ad aumentare la quantità di gas che viene espirata, tentando quindi di eliminare il monossido dall’organismo. In casi più gravi, è necessaria la ventilazione.

Ma come succede spesso in questi casi, la cosa migliore è prevenire il pericolo. Interveniamo quindi sulla messa in sicurezza della nostra casa per noi e il nostro cane.

Per proteggere la nostra famiglia, noi stessi e i nostri animali domestici, è importante installare un rilevatore di CO, su ogni piano della casa, specie vicino alle camere da letto.

Questi strumenti ci daranno un segnale di avvertimento in caso di presenza di gas, ma è necessario anche intervenire per prevenire l’esposizione al gas.

Inoltre, questi sono alcuni consigli da seguire, sempre:

  • Mai lasciare il nostro cane in un garage chiuso, con un veicolo in movimento.
  • Ispezionare e manutenere regolarmente tutti gli impianti a gas (ma anche a carbone, legno, petrolio) e relativi apparecchi, è fondamentale. Rivolgiamoci a dei tecnici autorizzati.
  • Mai usare dispositivi portatili che usano carburante al chiuso (barbecue, generatori, fornelli da campo).
  • Conserviamo le bombole di propano in un’area esterna, chiusa in modo sicuro e ben ventilata.

Potrebbe interessarti anche: 10 Consigli per proteggere in inverno il cane, il gatto e non solo dal freddo

F. B.