Home Cani Salute dei Cani Il cane ha bevuto alcol: sintomi, conseguenze e come rimediare

Il cane ha bevuto alcol: sintomi, conseguenze e come rimediare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:56
CONDIVIDI

Gli alcolici sono assolutamente proibiti per Fido, ma cosa fare se ci accorgiamo che il cane ha bevuto alcol? Come capirlo e cosa fare per correre ai ripari.

cane ha bevuto alcol
Il cane ha bevuto alcol: cosa fare? (Foto iStock)

Anche se (si spera!) a nessuno verrebbe mai in mente di dare alcolici da bere al proprio cane, è innegabile che soprattutto nei periodi di festività tra Natale e Capodanno è possibile: il cane potrebbe ingerire alcol senza che ce ne rendiamo neanche conto!

Gli alcolici sono un vero e proprio veleno per il cane, probabilmente la più pericolosa tra le bevande esistenti: ecco perché è fondamentale sapere come capire se il cane ha ingerito alcol e cosa fare per correre subito ai ripari, rimediando alle terribili conseguenze che potrebbero verificarsi.

Cane e alcol: cosa può succedere, come evitarlo e prevenirlo

cane dentro bagagliaio
 Conseguenze del consumo di alcolici nel cane (Foto Pexels)

Partiamo innanzitutto dalla prevenzione del problema: soprattutto nei giorni di festa, quando in casa ci sono spesso ospiti e l’attenzione nei confronti del nostro amico a quattro zampe può calare, è fondamentale fare tutto ciò che è in nostro potere per evitare che il cane possa bere anche accidentalmente una bevanda alcolica.

La cosa fondamentale è evitare di lasciare in giro biccchieri con residui di alcol: l’odore dolciastro di queste bevande attira inevitabilmente Fido che non potrà fare altro che assaggiare! Per prevenire il problema, svuotate e lavate immediatamente i bicchieri sporchi e fate attenzione anche ad altre fonti di alcolici che potrebbero trovarsi a portata di zampe come ad esempio cioccolatini ripieni di liquore.

Il cane ha bevuto alcol: conseguenze, effetti e rischi

Le conseguenze che l’alcol può avere sulla salute del cane sono molteplici e pericolose: il peso corporeo dei cani, infatti, è decisamente inferiore a quello delle persone e pertanto anche una minima quantità di alcolici ha un effetto immediato e pesante sull’organismo.

Ecco alcuni dei possibili effetti che può avere il consumo di alcolici sui cani:

– Cambiamenti comportamentali > il cane può diventare aggressivo o improvvisamente triste e depresso;
– Incontinenza nel cane;
– Difficoltà respiratorie;
– Danni renali > per eliminare prima possibile una sostanza tossica come l’alcol, l’organismo del cane costringe i reni a un sovraccarico di lavoro che potrebbe danneggiarli seriamente. In alcuni casi è possibile addirittura che uno dei due reni smetta del tutto di funzionare;
– Problemi cardiaci;
– Coma etilico e decesso improvviso del cane.

Come capire se il cane ha bevuto alcol (Foto Pixabay)

Sintomi e segnali che indicano ingestione di alcolici nel cane

Come accennato, la morte del cane a causa dell’ingestione di alcol potrebbe sopraggiungere in maniera del tutto improvvisa. La cosa fondamentale per evitare che la situazione precipiti è intervenire immediatamente, cosa possibile soltanto se si conoscono i sintomi che indicano ingestione di alcolici nei cani.

Se il cane ha bevuto alcol, noteremo alcuni segnali da non sottovalutare:

– debolezza e difficoltà di movimento,
– vomito e dolori addominali,
– disidratazione e diarrea nel cane,
– crisi convulsive con schiuma alla bocca,
– svenimenti e collasso.

Cosa fare se il cane ha ingerito dell’alcol?

rumori stomaco cane
Lavanda gastrica per depurare lo stomaco del cane (Foto Pixabay)

La cosa principale è identificare i sintomi: se abbiamo anche soltanto il dubbio che il nostro amico a quattro zampe abbia potuto bere una qualsiasi quantità di bevande alcoliche biosgna agire tempestivamente portando il cane dal veterinario immediatamente.

Il medico farà al cane una lavanda gastrica di emergenza: se ve ne sarete accorti in tempo utile, il cane potrà salvarsi senza problemi.
Dopo la lavanda gastrica, se il cane appare disidratato, è possibile che il veterinario decida di ricoverarlo e somministrargli farmaci per via endovenosa.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI