Home Cani Salute dei Cani Mesotelioma nel cane: causa, sintomi e trattamento

Mesotelioma nel cane: causa, sintomi e trattamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:54
CONDIVIDI

Mesotelioma nel cane, un tumore raro ma non impossibile. Impariamo a riconoscerne i sintomi per poter curare Fido. Vediamo la causa, i sintomi e il trattamento.

cane
Il mesotelioma nel cane è un tumore raro derivato dal tessuto cellulare che riveste le cavità e le strutture all’interno del corpo.(Foto Pixabay)

Il mesotelioma nel cane è un tumore raro derivato dal tessuto cellulare che riveste le cavità e le strutture all’interno del corpo. Questi rivestimenti sono chiamati epiteliali, in particolare il mesotelio è un rivestimento epiteliale membranoso che deriva dallo strato di cellule mesodermiche.

Causa del mesotelioma nel cane

cane tumore
Tumore nel cane: i tipi di cancro (foto Pixabay)

Il Mesotelioma è il risultato di una divisione e replicazione anormali delle cellule mesoteliali e della loro migrazione verso altre areee del corpo. Questa patologia può verificarsi nella cavità addominale, nella cavità toracica, nel sacco pericardico che circonda il cuore e, per i maschi, nello scroto.

Questo genere di tumore produce una enorme quantità di liquidi e ciò fa in modo che l’esame citologico dei campioni di fluido diventi uno strumento diagnostico estremamente importante. Un’altra possibile causa del mesotelioma nel cane risulta essere l’esposizione all’amianto.

Sintomi

cane molto malato
Alcuni alimenti non sono adatti ai cani. (Foto Pixabay)

Il mesotelioma nel cane è un tumore che si sposta e spesso va a sostituire gli organi interni, causando sintomi gastrointestinali o cardiaci. In generale i primi segnali da cui è possibile accorgersi che il nostro amico a quattro zampe è in condizioni di salute non buone sono i seguenti:

  • mancanza di respiro;
  • suoni sordi di cuore, polmoni e addominali (ventrale);
  • allargamento / infiammazione addominale con accumulo di liquidi;
  • scroto ingrandito;
  • letargia;
  • affaticamento fisico;
  • vomito nel cane.

Diagnosi e trattamento del mesotelioma nel cane

Cane dal veterinario Facebook
Cane dal veterinario Facebook

Per poter stabilire una diagnosi per il veterinario sarà fondamentale venire a conoscenza dello storico sanitario di base, l’insorgenza dei sintomi, un esame fisico completo e i possibili incidenti che potrebbero aver fatto precipitare questa condizione.

Superata questa primo screening della situazione, procederà con un’analisi del sangue del cane completo, incluso un profilo ematico biochimico e un’analisi delle urine. Ma di fondamentale aiuto, per confermare il mesotelioma nel cane, saranno principalmente le radiografie del torace e delle cavità addominali.

Questi strumenti diagnostici potranno anche essere utili per mostrare effusioni (perdite di fluido dai vasi) o masse nelle cavità del corpo e nel sacco pericardico (il rivestimento che circonda il cuore). Inoltre sarà possibile anche effettuare un esame citologico con il prelievo di un campione di liquido da analizzare al microscopio.

Infine a constatare il tutto è possibile applicare la chirurgia esplorativa o laparoscopia (chirurgia addominale) che può essere eseguita per rimuovere le masse mesoteliali per un esame cellulare in laboratorio. Per quanto riguarda invece il trattamento in linea di massima il cane verrà curato nel suo ambiente domestico familiare.

Laddove l’animale dovesse presentare difficoltà respiratorie, basta lasciargli uno spazio dove possa sentirsi al sicuro e tranquillo. Lontano da fonti di stress e disturbatori, come bambini attivi e da altri animali. Dandogli la possibilità così di riprendersi.

Mentre nel caso in cui il cane dovesse presentare un eccesso di liquido in una qualsiasi delle sue cavità del corpo a causa del mesotelioma, come nel torace o nell’addome, il veterinario non potrà fare altro che ricoverare l’animale per un breve periodo di tempo.

Questo liquido dovrà essere drenato da queste cavità. Se il liquido si è accumulato nel sacco pericardico, sarà addirittura necessario un intervento chirurgico per alleviare la pressione.

Come gestire la vita del cane

anziani affidare animali
La gestione del cane post malattia (Foto dal web)

A questo punto dopo una diagnosi e un trattamento è probabile che il veterinario abbia potuto prescrivere la chemioterapia con cisplatino per il trattamento del mesotelioma nel cane. Da questo momento bisognerà tenere sotto osservazione i progressi del cane, con frequenti visite di follow-up per verificare la salute del rene dell’animale.

Condizione che si può verificare in alcuni animali, in quanto possono avere una reazione tossica alla chemioterapia. Inoltre bisognerà anche monitorare il torace e la cavità pleurica del tuo animale domestico, usando immagini a raggi X, per assicurarsi che il mesotelioma non si sia diffuso.

Fondamentalmente, successivamente ciò che viene richiesto per la tranquillità e il recupero del cane, è uno spazio sicuro e tranquillo per il riposo, passeggiate lente e brevi vicino a casa e i giochi morbidi per cani, saranno più idonei fino a quando il nostro amico, non si sarà ripreso.

Potrebbero interessarti anche:

Raffaella Lauretta