Home Cani Salute dei Cani Il cane può mangiare cibo per gatti? In tempi duri tutto fa...

Il cane può mangiare cibo per gatti? In tempi duri tutto fa brodo, forse

Cosa succede ai cani se mangiano cibo per gatti? Ci sono i rischi per la loro salute o è un alimento che può dare loro benefici?

cani gatto mangiare cibo gatti cane
(Foto Flickr)

Mettiamo il caso che non sappiamo cosa altro dargli da mangiare, o che nella fretta abbiamo scambiato le scatolette: il cane può mangiare cibo per gatti? Stiamo facendo tardi al lavoro e quasi quasi dimentichiamo di dar da mangiare al nostro cucciolone. Una corsa in cucina e riempiamo la ciotola: ma, un momento, era il cibo del cane o del gatto? A volte con più bocche da sfamare ci si può confondere.

O magari, siamo molto organizzati e vogliamo ridurre i costi usando un solo cibo per entrambi i nostri animaletti, o semplicemente Fido ha deciso di assaggiare il cibo per gatti e sembra gli piaccia.

In ogni caso, sappiamo bene che cani e gatti sono diversi quindi anche il loro cibo non sarà uguale. Il cibo per gatti può far male al nostro cane?

Dare cibo per gatti al cane

Diciamo subito che il nostro cane può mangiare cibo per gatti, ma con dei limiti.

composizione cibo per cani
(Foto iStock)

In realtà, se Fido dovesse mangiare – per errore o per curiosità – il cibo per gatti, non avrebbe problemi fisici. Certo, non deve sostituire la sua dieta regolare.

Addirittura, ci sono veterinari che danno cibo per gatti come premio ai cani che fanno addestramento.

Nel cibo per gatti non c’è nulla che possa far male al nostro cane, ma i cani richiedono un certo equilibrio di sostanze nutritive, a differenza dei gatti.

Se paragoniamo gli ingredienti del cibo per cani e per gatti, noteremo più carboidrati e vegetali in quello per cani, mentre i gatti hanno bisogno maggiormente di proteine animali.

Questo significa che, pur non essendo nocivo per il nostro Fido, non è un alimento completo per la sua dieta. In base ad alcuni fattori, infatti, l’alimentazione del nostro cane va tenuta sempre equilibrata e variegata.

I principali fattori da tenere in considerazione in questo senso sono:

  • Razza del cane;
  • Quantità di esercizio fisico;
  • Sesso;
  • Età del nostro animale.

Solo variando ogni tanto l’alimentazione del nostro amico a quattro zampe, infatti, potremo fornire a Fido tutti i nutrienti di cui ha bisogno per una vita in salute e felice.

Potrebbe interessarti anche: Convivenza cane e gatto: come fare

Benefici per la salute

Il cibo per gatti è formulato avendo in mente i carnivori. Questo a causa del bisogno dei mici di un alto livello di proteine nella loro dieta, solitamente proteine che vengono da altri animali.

cane cibo peluche
(Foto Unsplash)

Questo è diverso per i cani, che sono onnivori, cioè hanno bisogno di più fibre, meno proteine e una variazione nei nutrienti.

Il cane può mangiare cibo per gatti, ma se lo facesse come cibo principale avrebbe troppe proteine, e non avrebbe gli altri nutrienti essenziali di cui il nostro cucciolone ha bisogno.

Dare al nostro cane del cibo per gatti, come sostituto per un pasto quando siamo di fretta, o come premio, non gli farà male.

Sarà come dare a un bambino cibo del fast food: certo, le crocchette di pollo hanno un po’ di proteine e come un premio occasionale non fanno male.

Ma in ogni caso, questo pasto non bilanciato non sarà certo una dieta ben bilanciata per i nostri piccoli. Lo stesso concetto si applica con i cani.

Il nostro pelosetto potrà godersi un po’ di cibo per gatti e non gli farà male una volta ogni tanto, ma la maggior parte dei loro pasti dovrebbe essere costituita da cibo specificamente creato per la dieta dei cani.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione cane e gatto: le differenze da conoscere

Qualcos’altro da tenere a mente

Solo perché il nostro cane può mangiare cibo per gatti, non significa che dovrebbe. Alcuni esemplari possono avere problemi digestivi tipici dei cani, o anche vomito se mangiano cibo per gatti.

cane e oggetto rosso
(Foto Pixabay)

Quindi se proprio vogliamo provare a darlo al nostro pelosetto, magari come premio, iniziamo con una piccola quantità e vediamo come reagisce.

Aspettiamo qualche ora e, se il nostro cucciolo riesce a digerirlo senza problemi, è probabilmente adatto a lui se proprio dovesse esserci l’occasione.

Ricordiamo sempre che in ogni occasione in cui facciamo assaggiare al nostro animale domestico un nuovo alimento, è bene tenere d’occhio per qualche ora il suo comportamento.

Solo così saremo sicuri che non abbia intolleranze o allergie alimentari a quel determinato cibo. Nel caso opposto, facciamo subito ricorso all’aiuto del nostro veterinario di fiducia.

Se il nostro cane riesce a consumare senza problemi cibo per gatti, potremmo usarlo anche come tecnica di addestramento. Se abbiamo già un gatto in casa, sarà capitato che il nostro cane è attratto dal suo cibo o dalla sua ciotola.

Questo perché il cibo per gatti, come abbiamo detto, contiene molte proteine che derivano dalla carne. I cani ne sentono il forte odore, e potrebbero anche preferirlo al loro cibo.

Per questo, potremmo usarlo come premio durante l’addestramento del nostro Fido. Abbiamo già parlato in passato dei tanti benefici dell’addestramento dei cani con il rinforzo positivo.

Ma continuiamo a sottolinearlo, per quanto il nostro cane possa amare il cibo per gatti e per quanto sia un buon metodo per addestrarlo, non deve mai diventare un sostituto del cibo per cani.

Per un cane, consumare un alto livello di proteine durante un periodo di tempo più lungo, significa mettere a dura prova il suo fegato e i suoi reni.

F. B.