Home Cani Salute dei Cani Ritmo cardiaco anormale nel cane: cause, sintomi e trattamento

Ritmo cardiaco anormale nel cane: cause, sintomi e trattamento

Riconosciuta fra le malattie silenti ma comunque pericolosa. Il ritmo cardiaco anormale nel cane, vediamone le cause, i sintomi e la cura.

cane
Il ritmo cardiaco anormale nel cane, in alcuni casi potrebbe non risultare essere un problema.(iStock)

Il ritmo cardiaco anormale nel cane, è un’anomalia nel battito cardiaco di un cane. Può essere causato da una frequenza o troppo veloce o troppo lenta del battito, comunque un’irregolarità nell’andamento del battito cardiaco o un problema nella posizione in cui si formano segnali elettrici nel cuore.

Il ritmo cardiaco anormale nel cane, in alcuni casi potrebbe non risultare essere un problema e non richiede cure, mentre in altri casi possono essere gravi e potenzialmente letali. Non è specificata età o sesso quindi tutti i cani possono subire questa anomalia.

Causa del ritmo cardiaco anormale nel cane

cane triste incontinente
Questa condizione è più comune nei cuccioli che nei cani anziani (Foto Pixabay)

Il ritmo cardiaco anormale nel cane o anche chiamata bradicardia sinusale è abbastanza comune nei cani, specialmente nei cocker spaniel, nei bassotti, nei carlini, nei terrier bianchi delle Highland occidentali e negli schnauzer femmine.

Inoltre, questa condizione è più comune nei cuccioli che nei cani anziani, con l’incidenza che diminuisce con l’età, a meno che non sia causata da una malattia di base. La bradicardia sinusale è indicato da una frequenza cardiaca più lenta del normale nel nodo del seno.

Chiamato anche nodo seno- atriale, il nodo del seno avvia impulsi elettrici all’interno del cuore, causando il battito cardiaco o la contrazione. Nella maggior parte dei casi, gli impulsi elettrici del seno lento sono benigni e possono persino essere utili.

Tuttavia, può anche causare perdita di coscienza se è causata da una malattia di base che interrompe i nervi cardiaci autonomi, che fungono da sistema di controllo del cuore.

Sintomi del ritmo cardiaco anormale nel cane

Cane
Attenzione in quanto il ritmo cardiaco anormale nel cane non mostra alcun sintomo(Foto Pixabay)

Attenzione in quanto il ritmo cardiaco anormale nel cane non mostra alcun sintomo, se l’animale è molto attivo e partecipativo, resta tale. Di solito, la bradicardia sinusale ( frequenza cardiaca più bassa di 60 battiti al minuto, anche se dipende dall’ambiente e dalle dimensioni dell’animale ) è più evidente quando il cane è a riposo e i sintomi evidenziati sono:

  • perdita di coscienza;
  • incoordinazione dei muscoli episodici (atassia);
  • respirazione eccessivamente lenta (ipoventilazione), specialmente in anestesia;
  • letargia;
  • convulsioni;
  • intolleranza all’esercizio;
  • ipotermia nel cane;
  • intubazione.

Diagnosi

Veterinario
Diagnosi del veterinario.(Foto Pixabay)

Per poter effettuare una diagnosi, il veterinario eseguirà un esame fisico completo al cane, facendosi raccontare dal proprietario la storia dell’animale e dei sintomi, nonché le condizioni generali del cane e i possibili incidenti che potrebbero aver portato a questa condizione.

Eseguirà un’analisi del sangue completo al cane, oltre al profilo ematico chimico e un’analisi delle urine. I risultati potranno individuare la presenza di sostanze che potrebbero causare una frequenza cardiaca lenta. Questi test riveleranno anche carenze di sangue e percepire in essa la causa sottostante.

I risultati possono anche offrire indizi su possibili insufficienza renale. Il veterinario potrà anche utilizzare i raggi X e gli ultrasuoni per esaminare visivamente gli organi interni del cane per individuare anomalie nel cuore, nei reni e in altri organi.

Il medico non sottovaluterà la possibilità di un elettrocardiogramma per poter esaminare le correnti elettriche nei muscoli cardiaci e per rivelare eventuali anomalie nella conduzione elettrica cardiaca. Per poi concludere gli accertamenti e poter dare una buona diagnosi corretta,con un monitoraggio cardiaco iniziale di 24 ore.

Trattamento del ritmo cardiaco anormale nel cane

cucciolo dal veterinario
La diagnosi può essere effettuata utilizzando vari test.(Foto Pixabay)

Per stabilire un trattamento adeguato, sarà fondamentale individuare la malattia sottostante. Come abbiamo precedentemente detto, molti cani non mostrano sintomi. Di conseguenza gli approcci terapeutici cambiano decisamente e dipendono quindi dalla causa del ritmo cardiaco anormale, dalla frequenza ventricolare e dalla gravità dei sintomi.

Se il cane è in condizioni critiche, bisogna considerare inevitabilmente il ricovero, dove sarà possibile somministrare la terapia con fluidi per via endovenosa e stabilizzare la salute del cane. Le restrizioni di attività non saranno raccomandate a meno che l’animale non abbia un ritmo cardiaco anormale sintomatico correlato a malattie cardiache strutturali.

Solo a quel punto sarà consigliato di limitare l’esercizio fisico fino a quando l’intervento medico e / o chirurgico non riuscirà a stabilizzare il problema.

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link:

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI