Home Cani Salute dei Cani Cani che hanno più paura dei fuochi d’artificio: razze e sesso

Cani che hanno più paura dei fuochi d’artificio: razze e sesso

CONDIVIDI

Fido si impaurisce vistosamente quando sente botti e scoppi, ma perché? Ecco la spiegazione scientifica dell’evento. Razze, caratteristiche e sesso dei cani che hanno più paura dei fuochi d’artificio.

Cani che hanno più paura dei fuochi d'artificio
Cane impaurito dai fuochi d’artificio (Foto fonte iStock)

Tutti sappiamo che gli animali sono impauriti dai fuochi d’artificio. Nel periodo di Natale e Capodanno i mass media parlano dei botti come di un potenziale pericolo per gli animali domestici e in particolare per cani e gatti. Ma perché i cani hanno paura dei fuochi d’artificio? Ci sono differenze tra maschi e femmine? Quali razze hanno più timore dei botti? E come si manifesta questo stato d’animo? Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’argomento.

Razze, sesso e caratteristiche dei cani che hanno più paura dei fuochi d’artificio

Cane e pericoli di Natale
Cane e pericoli di Natale: i fuochi d’artificio (Foto fonte Pixabay)

Quando il cane sente lo scoppio di un petardo o una serie di fuochi d’artificio manifesta lo stato di paura con diversi e inequivocabili segnali. Si tratta di tipiche reazioni mostrate dall’animale che si sente minacciato e quindi in pericolo; potrai riscontrare in Fido uno o più segnali quali:

  • la coda tra le zampe;
  • le orecchie basse;
  • tremore;
  • accovacciarsi o nascondersi dietro o sotto i mobili;
  • abbaiare eccessivamente;
  • sbadigliare;
  • fuggire via;
  • girare in tondo;
  • sbattere contro le porte;
  • distruggere gli oggetti presenti in casa;
  • scialorrea (salivazione intensa);
  • midriasi (dilatazione della pupilla dell’occhio);
  • polipnea (respiro di frequenza superiore alla norma);
  • disoressia (alterazione del senso dell’appetito);
  • attività motoria accentuata;
  • defecazione inappropriata.

Ma perché i fuochi d’artificio spaventano il cane? La spiegazione risiede nelle capacità uditive dell’animale. Fido, rispetto all’uomo, ha capacità uditive nettamente superiori e quindi è più sensibile alle vibrazioni sonore comprese tra 20 mila e 40 mila Hz inoltre visto che le sue orecchie sono a forma di imbuto gli consentono di localizzare con precisione la provenienza di un suono. Non tutti i cani però reagiscono alla stessa maniera. Un esempio? I cuccioli abituati sin da piccoli ai rumori non manifestano paura.

Gli altri fattori che influenzano questa paura sono genetici. Una ricerca svolta nel 2015 a Oslo, in Norvegia, da Linn Mari Storengen e Frode Lingaas ha preso in esame 5.257 cani appartenenti a 17 razze diverse e hanno scoperto che:

  • un cane su cinque aveva più paura di rumori forti come temporali, traffico intenso e fuochi d’artificio;
  • le femmine hanno più probabilità di spaventarsi rispetto ai maschi;
  • i cani anziani hanno più probabilità di spaventarsi rispetto ai più giovani;
  • i cani castrati hanno più probabilità di spaventarsi rispetto a quelli non castrati;
  • le razze che si spaventano di più sono Norwegian Buhund, Irish soft coated wheaten terrier e Lagotto romagnolo;
  • le razze che si spaventano meno sono Boxer, Chinese Crested e Alano.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI