Home Cani Salute dei Cani Come proteggere il cane dai pappataci: i consigli degli esperti

Come proteggere il cane dai pappataci: i consigli degli esperti

La Leishmaniosi può essere trasmessa al nostro amico peloso da particolari insetti. Vediamo come proteggere il cane dai pappataci.

come proteggere cane dai pappataci
(Foto Adobe Stock)

L’aumento delle temperature comporta molti problemi alla salute del nostro amico a quattro zampe. Infatti non bisogna solo pensare a come tenerlo fresco, ma è necessario evitare che la nostra piccola palla di pelo entri in contatto con determinati insetti.

I pappataci sono uno degli insetti più pericolosi per i nostri amici a quattro zampe, in quanto possono trasmettere la Leishmaniosi alle nostre piccole palle di pelo. Quindi vediamo qui di seguito come possiamo proteggere il cane dai pappataci.

Proteggere il cane dai pappataci:

I pappataci sono insetti di piccole dimensioni, 2-4 millimetri, simili alle zanzare.

pappataci trasmettono leishmaniosi
(Foto Adobe Stock)

Proprio come queste ultime, questi insetti sono notturni, ossia sono attivi principalmente dal tramonto all’alba. Mentre di giorno si nascondono tra le fessure delle mura, buchi del terreno e in luoghi dove la temperatura è più fresca.

La loro attività si svolge principalmente nelle stagioni primaverili ed estive, ma a causa del cambiamento climatico tali insetti possono essere attivi anche in autunno.

Possiamo trovare i pappataci principalmente nella zona Centro-Sud dell’Italia, comprese le isole, ma negli ultimi tempi ci sono stati dei focolai anche nella zona settentrionale del nostro paese.

Proprio come le zanzare, anche questi insetti pungono e attraverso la loro puntura possono trasmettere al nostro amico a quattro zampe, un protozoo, Leishmania infantum, il quale provoca una grave malattia, la Leishmaniosi.

Le punture dei pappataci sul cane sono difficili da notare, per questo motivo è molto importante proteggere la piccola palla di pelo da questo insetto.

Potrebbe interessarti anche: Zecche nei cani: sintomi e rimedi contro i parassiti del cane

Come difendere il cane dai pappataci

Per evitare che il cane rischi di contrarre la Leishmaniosi, è opportuno proteggere la nostra palla di pelo dai pappataci. Come?

cane all aperto
(Foto Pixabay)

Il modo migliore, secondo gli esperti, è l’utilizzo di repellenti specifici per tali insetti. Questi antiparassitari possiamo trovarli sia in pipette spot-on sia come collare.

Tuttavia bisogna fare attenzione che l’antiparassitario sia specifico per i pappataci, perché generalmente gli antiparassitari per pulci e zecche non sono adatti per proteggere il cane da questi tipi di insetti.

Un’altra attenzione da prendere in considerazione affinché i pappataci non si avvicinino al nostro amico a quattro zampe, è installare zanzariere a maglie strette, in quanto questi insetti essendo piccoli possono facilmente intrufolarsi in casa di notte.

Gli esperti consigliano di applicare al cane dei repellenti naturali a breve durata prima di ogni passeggiata ed evitare di passeggiare con il cane durante le ore serali, soprattutto nei pressi di distese d’acqua.

Inoltre è consigliato, per proteggere Fido dai pappataci, evitare di far dormire il cane fuori di notte, di tenerlo al chiuso in casa e di fare attenzione alla pulizia di un eventuale giardino o cortile per evitare la diffusione dei pappataci.

Potrebbe interessarti anche: Come proteggere il cane dalle zanzare: pericoli e soluzioni

Gli esperti, infine consigliano di applicare tali misure di protezione anche se il nostro amico peloso è già stato punto da tale insetto, in modo tale da evitare la trasmissione del Leishmania infantum all’uomo o ad altri animali.