Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo del Bovaro delle Ardenne dalla spazzola al bagno

Cura del pelo del Bovaro delle Ardenne dalla spazzola al bagno

Cosa bisogna sapere sulla cura del pelo del Bovaro delle Ardenne? Tutte le indicazioni utili dalla spazzola al bagnetto.

Bovaro delle Ardenne
(Foto AdobeStock)

A prima vista verrebbe da chiedersi: ma il suo pelo è davvero così o è semplicemente trascurato? In realtà è una domanda del tutto lecita, specialmente se non si conosce bene la razza e non si hanno informazioni precise sulla cura del pelo del Bovaro delle Ardenne. Quali sono le caratteristiche del suo manto così particolare, quanto usare la spazzola e quante volte fargli il bagnetto, quando necessario.

Il pelo del Bovaro delle Ardenne: caratteristiche generali

per capire come curare il manto di un cane è necessario analizzarne le caratteristiche e le particolarità: nel caso del Bovaro delle Ardenne, ciò che lo distingue è sicuramente il fatto di essere (visibilmente) arruffato e ruvido al tatto.

Razze compatibili col Bovaro delle Ardenne
(Foto AdobeStock)

Ma può ritrovarsi in varie colorazioni: dal rosso al sabbia, dal nero al blu al marrone intenso. Ce ne è davvero una grande varietà! Eppure si tratta dello stesso cane. Il manto si presenta, per quanto crespo, sicuramente lungo (circa 5 cm su tutta la lunghezza del corpo) e anche leggermente spettinato.

Questo particolare tipo di pelo gli dona sicuramente un aspetto molto selvaggio. Ma non solo: grazie al sottopelo infatti gli consente di resistere molto bene alle basse temperature. D’altra parte si tratta di un cane abituato a stare all’aria aperta, per badare al bestiame.

Potrebbe interessarti anche: Ecco quali sono le razze compatibili col Bovaro delle Ardenne

Cura del pelo del Bovaro delle Ardenne: quanto usare la spazzola

Non dobbiamo pretendere che il pelo diventi improvvisamente liscio con qualche spazzolata in più: si tratta di una sua peculiarità e, come tale, va in un certo senso ‘rispettata’.

Alimentazione del Bovaro delle Ardenne
(Foto AdobeStock)

Basterà dunque dargli una spazzolata ogni tanto: infatti gli esperti consigliano di non esagerare e di spazzolarlo ‘regolarmente’. In commercio esistono diversi tipi di spazzole per cani, utili allo scopo e specifiche per questo tipo di pelo.

Potrebbe interessarti anche: Cosa mangia il Bovaro delle Ardenne: tutto sulla sua alimentazione 

Cura del pelo del Bovaro delle Ardenne: e il bagnetto?

In realtà sulle indicazioni del bagnetto e sulla tempistica di esso le informazioni sono molto rade. A quanto pare basterà regolarsi ogni 30-40 giorni, ma anche affidarsi al ‘buonsenso’. Trattandosi di un cane abituato e che ama stare all’aria aperta, è ovvio che si sporcherà molto facilmente, soprattutto perché abituato a stare a contatto col bestiame.

Alimentazione del Bovaro delle Ardenne
(Foto AdobeStock)

Ciò significa che ogni volta che lo vedremo particolarmente sporco o magari sentiremo un odore diverso del suo manto, sarà il caso di utilizzare acqua e shampoo. Anche in questo caso, in commercio vi sono diversi prodotti specifici per il pelo del cane, che non sono troppo aggressivi con la sua pelle e che lo ammorbidiscono, lasciandolo sempre però ruvido al tatto.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino