Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo dell’Haldenstovare: tutto dalla spazzola al bagnetto

Cura del pelo dell’Haldenstovare: tutto dalla spazzola al bagnetto

Mantenere sano e in forma il suo manto deve essere una nostra priorità: tutto quello che dovresti sapere sulla cura del pelo dell’Haldenstovare.

Cura del pelo dell'Haldenstovare
(Foto Pinterest-royalcanin.com)

Un manto corto non deve mai giustificare l’assenza di cure per il nostro Fido: preoccuparsi che il suo pelo sia sempre pulito, sano e in forma deve essere la nostra priorità non solo per il fattore estetico ma soprattutto per la sua salute. Ecco perché è importante avere cura del pelo dell’Haldenstovare e sapere bene quali sono gli strumenti utili allo scopo.

Il pelo dell’Haldenstovare: caratteristiche generali

Ma come è fatto il pelo di questo cane? A renderlo particolare non è forse il fatto di essere corto ma soprattutto duro al tatto. Infatti, essendo molto folto, tende ad essere molto ‘rude’ se lo tocchiamo con le mani (il che rispecchia anche un po’ il suo carattere diffidente e poco socievole verso altri che non sia il suo padrone).

Haldenstovare
(Foto Pinterest-skogoglandskap.no)

I colori del mantello sono solo due, il bianco (che prevale lungo tutto il corpo) e il nero (presente a macchie di dimensioni e sfumature diverse da esemplare a esemplare). Il corpo tonico e muscoloso è sicuramente un suo punto di forza, tanto da renderlo adatto a lavorare anche con le temperature più rigide. tipiche della sua zona di provenienza.

Cura del pelo dell’Haldenstovare: l’uso della spazzola

Il rischio di nodi col pelo corto dell’Haldenstovare è davvero nullo ma ciò non significa che usare la spazzola sia un’operazione del tutto inutile. Infatti essa serve come strumento per tenere pulito il suo manto e, trattandosi di un cane da caccia, ne avrà sicuramente bisogno.

Haldenstoevare
(Foto Pinterest-eng.royalcanin.com)

Una spazzolata alla settimana sarà più che sufficiente, ma ciò non esimerà il padrone dal dargli una bella controllata generale (soprattutto nella zona delle orecchie) al ritorno dalla battuta di caccia e dalla solita passeggiata all’aria aperta.

Potrebbe interessarti anche: Scopri le razze compatibili con l’Haldenstovare: con chi va d’ccordo e perché

Cura del pelo dell’Haldenstovare: quando fare il bagnetto

Per quanto riguarda l’uso di shampoo e acqua pare non vi siano indicazioni particolari, se non le solite, come quella di utilizzare solo prodotti specifici per il pelo e la pelle del nostro amico a quattro zampe. Mai utilizzare shampoo o detergenti troppo aggressivi che potrebbero danneggiare il manto e irritare la sua pelle.

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutto prima di adottare un Haldenstovare: pro, contro e padrone ideale

La tempistica tra un bagno e l’altro è quella consigliata dai veterinari, ovvero quella che prevede un intervallo di circa 30 giorni tra un lavaggio e un altro. Talvolta si può aspettare anche fino a 40 giorni oppure, qualora fosse necessario, anticiparlo ogni qualvolta il pelo tenda a cambiare colore e odore.