Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo del Kerry blue Terrier: tutto dalla spazzola al bagnetto

Cura del pelo del Kerry blue Terrier: tutto dalla spazzola al bagnetto

Cosa comporta la cura del pelo del Kerry blue Terrier e cosa c’è da sapere prima sul suo manto? Una serie di utili indicazioni e consigli per il padrone.

Cura del pelo del Kerry blue Terrier
(Foto AdobeStock)

Non basta prendersi cura della sua alimentazione, poiché anche la salute del manto di un cane è di estrema importanza: ecco dunque cosa c’è da sapere sulla cura del pelo del Kerry blue Terrier e in che modo e con quali strumenti ci si prenderà cura di esso. Prima di affrontare l’argomento è utile approfondire sulle sue caratteristiche, per capire meglio come gestire la sua toelettatura.

Il pelo del Kerry blue Terrier: le sue caratteristiche

E’ il nome stesso a contenere forse il tratto distintivo del suo manto, ovvero il colore blu: quei riccioli stretti che si spargono per tutto il corpo lo rendono sicuramente compatto e, allo stesso tempo, elegante.

Kerry blue terrier
(Foto AdobeStock)

Di lunghezza appare piuttosto esteso (anche se sul muso e davanti agli occhi appare una sorta di ciuffo più lungo) mentre in alcuni tratti più che riccio sembra ondulato o comunque mosso. Al tatto si sente morbido e setoso e, se tenuto sano e in forma, anche alla vista.

Tornando al colore, pare che nella contea di Kerry cui appartiene tutti gli animali siano stati ‘appellati’ con nomi che ne evidenziano la colorazione blu. Eppure fino ai 18 mesi di vita il pelo potrebbe non acquisire il colore blu, ma ‘passa’ prima attraverso il rosso e le varie intensità di nero.

Cura del pelo del Kerry blue Terrier: quanto usare la spazzola

Meglio dirlo subito: non sarà un manto semplice da gestire, tanto che diversi padroni non troppo esperti preferiscono affidarsi alle mani sapienti di un toelettatore. Il manto del Kerry blue Terrier avrà bisogno di essere spazzolato regolarmente, una volta al giorno sarebbe ideale.

Due Kerry blue terrier
(Foto AdobeStock)

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutto prima di adottare un Kerry blue Terrier: pro, contro e padrone ideale

Ma in particolare è la tosatura ad avere un posto di primo piano nella cura del suo mantello: ogni due mesi è necessario tagliare il pelo di alcune zone del corpo in particolare, ovvero orecchie e guance ma anche testa e petto.

Potrebbe interessarti anche: Scopri le razze compatibili col Kerry blue Terrier: con chi va d’accordo e perché

Cura del pelo del Kerry blue Terrier: e il bagnetto

Non vi sono indicazioni particolari sulla frequenza del bagnetto per gli esemplari di questa razza, tuttavia è possibile basarsi su una tempistica solita ovvero dai 30 ai 40 giorni. Non servirà farlo più spesso poiché lavaggi troppo frequenti potrebbero non solo non essere utili ma addirittura dannosi.