Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo del King Charles Spaniel: tutto dalla spazzola al bagnetto

Cura del pelo del King Charles Spaniel: tutto dalla spazzola al bagnetto

Come ci si prende cura del pelo del King Charles Spaniel? Vi sono delle accortezze particolari da rispettare? Tutto quello che devi sapere.

Cura del pelo del King Charles Spaniel
(Foto Google Images)

Quando vediamo un cane dal pelo lungo, pensiamo inevitabilmente che la cura del suo manto sia più difficile rispetto a un altro a pelo corto. Ma non è sempre così scontato: vediamo dunque nel dettaglio quali sono le caratteristiche del manto e tutto quello che bisogna sapere sulla cura del pelo del King Charles Spaniel, per averlo sempre sano e in forma.

Il pelo del King Charles Spaniel: caratteristiche e particolarità

Come possiamo riconoscere questa razza di cane così raro oggi e parente del ben più famoso Cavalier? Di sicuro dal suo manto liscio, setoso e lungo. Quando è sano e in forma questo pelo si mostra in tutta la sua bellezza e in particolare sono ben visibili i suoi colori.

Adottare un King Charles Spaniel
(Foto Google Images)

Infatti possiamo notare sia il nero sia il rosso; non noteremo mai alcun ricciolo ma al massimo qualche tratto più ondulato. Presenta spesso delle frange e la stessa lunghezza potrebbe metterlo a rischio di nodi.

Cura del pelo del King Charles Spaniel: quanto va spazzolato

Quando il pelo è lungo ma anche liscio, il rischio della formazione di nodi è ancora più alto: infatti il King Charles Spaniel per questo motivo va spazzolato spesso, anzi potremmo dire che questa operazione deve diventare una routine quotidiana.

Alimentazione del King Charles Spaniel
(Foto Google Images)

Meglio dunque dedicare qualche momento della giornata a passare la spazzola lungo tutto il suo corpo, utilizzando gli strumenti adatti (facciamoci consigliare una spazzola per cani adatta da un rivenditore di fiducia).

Inoltre più spesso ripeteremo l’operazione, più basso sarà il rischio di trovare dei peli in giro per casa: infatti si tratta di un esemplare che perde pelo moderatamente; tuttavia è bene favorirne la rigenerazione con un colpo di spazzola.

Potrebbe interessarti anche: Scopri l’alimentazione del King Charles Spaniel: cibi, dosi e rischi della dieta

Cura del pelo del King Charles Spaniel: e il bagnetto?

Erroneamente si può pensare che un cane dal pelo lungo debba essere lavato più di uno dal pelo corto, ma non è così. Infatti nel caso di questa razza non vi sono indicazioni particolari sulla frequenza del bagnetto: anzi lavaggi ripetuti e troppo ‘ravvicinati’ rischiano di indebolire il pelo e fargli perdere lucentezza.

King Charles Spaniel
(Foto Google Images)

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutto prima di adottare un King Charles Spaniel: pro, contro e padrone ideale

Si consiglia infatti di fargli il bagnetto ogni 30-40 giorni e, essendo un cane abituato a stare molto in casa, sarà difficile trovarsi in situazioni di emergenza che rendano necessario un ennesimo lavaggio.