Home Cani Salute dei Cani La depressione da involuzione nel cane: di cosa si tratta e come...

La depressione da involuzione nel cane: di cosa si tratta e come curarla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:34
CONDIVIDI

Anche il nostro Fido può soffrirne: ecco che cos’è la depressione da involuzione del cane, quando e come si presenta e quali sono i rimedi a questo stato.

La depressione da involuzione nel cane
La depressione da involuzione nel cane: sintomi e cause (Foto AdobeStock)

Che il cane sia il miglior amico dell’uomo, forse è dovuto anche al fatto che Fido è molto più simile all’umano di quanto si possa immaginare. Se l’età di un cane si ferma mediamente a quella di un bambino di pochi anni, con l’avanzare dell’età il nostro Fido dovrà fronteggiare anche gli ‘acciacchi’ non solo fisici ma anche del sistema nervoso. Infatti quando parliamo di depressione da involuzione dobbiamo metter in luce la sua situazione cerebrale che, con il passare degli anni, è normale che possa indebolirsi. Vediamo cosa è, come si presenta e quali sono le cure (se ci sono!) alla depressione da involuzione nel cane.

Potrebbe interessarti anche: Depressione nel cane: le cause inaspettate a cui prestare attenzione

Il cane invecchia e con lui anche il suo sistema nervoso 

cane anziano
Cane anziano (Foto AdobeStock)

Non serve essere esperti veterinari per immaginare che con l’età l’aspetto, la motilità e la capacità cerebrale del cane iniziano a deteriorarsi. Prendersi cura di un cane anziano può diventare un compito molto gravoso, se non facciamo attenzione ai sintomi dei primi acciacchi che possono solo peggiorare. Quello che deve consolarci è che si tratta di un processo assolutamente normale, quello dell’invecchiamento, che coinvolge tutti gli esseri viventi e che comporta, inevitabilmente, dei cambiamenti più o meno visibili (Leggi qui: Il cane anziano dorme poco e male: cause dell’insonnia e come aiutarlo). 

Il sistema nervoso canino invecchia: ciò significa che i neuroni non si rigenerano e i danni apportati ad essi non si riparano. In concreto si possono notare in lui dei cambiamenti e sbalzi d’umore, ma anche un abbassamento delle sue capacità cognitive. 

Potrebbe interessarti anche: Come addestrare un cane anziano: non è mai troppo tardi per imparare

La depressione da involuzione del cane: sintomi 

La depressione da involuzione nel cane
La depressione da involuzione nel cane: sintomi visibili (Foto Pixabay)

Questa tipologia di depressione è strettamente collegata alla Sindrome da Disfunzione cognitiva del cane, che coinvolge varie ‘sfere’ della vita canina: quella emozionale, cognitiva, umore e condotta. Insomma l’atteggiamento di Fido cambia e, oltre ad avere visibili cambiamenti nel corpo, sarà anche la sua capacità di reagire agli stimoli a diminuire. Talvolta è anche una questione chimica, poiché la concentrazione gli ormoni tiroidei diminuisce. Ma come accorgersi che il cane sta invecchiando e può soffrire di questa depressione? E’ bene sapere che ad ogni disturbo corrisponde un comportamento differente. 

  • Non impara: il cane sembra non riuscire più ad apprendere, ad assorbire informazioni nuove. Insegnargli nuovi comandi e provare a impartirgli nuove regole potrebbe essere molto complicato, dato che la sua ricezione e la sua risposta ad essi non sarà quella di un tempo. 
  • Dimentica: allo stesso tempo sembra che il cane abbia dimenticato gli insegnamenti impartiti in precedenza. Noteremo che il cane sembra non sapere più come comportarsi e aver dimenticato i comportamenti che, una volta, gestiva con grande semplicità. 
  • Umore instabile: anche il suo umore varia molto da un momento all’altro. Soprattutto verso i 7 anni iniziano a manifestarsi atteggiamenti più o meno nuovi e comunque improvvisi. 
  • Cambio abitudini: da quelle alimentari (l’appetito può diminuire o, al contrario, aumentare) a quelle notturne (il sonno è disturbato). 
  • Iperattaccamento.
  • Atteggiamento distruttivo e aggressivo: questo crea una frattura nel rapporto col padrone. Inizieremo a temere il nostro stesso amico, quello che ha vissuto ed è cresciuto con noi; potrebbe infatti nascere in noi un sentimento di paura e assenza di fiducia nel nostro Fido. Il cane solitamente morde e ringhia, senza alcun preavviso e senza alcun apparente motivo. 

Potrebbe interessarti anche: Come riconoscere l’Alzheimer nel cane: sintomi e cure

Fattori scatenanti 

Ma cosa c’è alla base della depressione da involuzione nel cane? Prima che il cane perda del tutto il suo autocontrollo e diventi un essere socialmente pericoloso non solo per gli altri ma anche per sé stesso e per i suoi padroni di sempre, è importante capire (ed evitare il più possibile) i fattori che scatenano in lui questo tipo di depressione. Tra le cause esterne possono esserci: 

  • uno stato di ansia trascurata, 
  • cambiamento nel rapporto col padrone, causato da cambiamenti improvvisi, ad esempio l’arrivo in casa di un bebè o di un altro animale in casa. 
  • poca attività fisica, che lo costringe ad una vita meno attiva e sedentaria, 
  • terapia farmacologica a base di cortisonici e sedativi, che inducono in Fido uno stato di abbattimento generale.  

La depressione da involuzione nel cane: terapia 

Boxer
Boxer sul divano (Foto Pixabay)

E’ possibile curarla? La risposta è no, nel senso che non vi è un modo sicuro per far tornare il cane giovane e attivo come prima. Però sarà possibile limitare gli atteggiamenti prima descritti con una terapia di tipo farmacologico e magari aiutarsi anche con l’alimentazione (Leggi qui: L’alimentazione del cane anziano: quello che c’è da sapere). Solo dietro il parere e la prescrizione medica però sarà possibile somministrargli psicofarmaci e integratori alimentari. Potrebbe essere necessario associare a questa una cura di feromoni e un’assistenza comportamentale: questo serve soprattutto a controllare l’aggressività del cane e fare in modo che non diventi pericoloso. 

Francesca Ciardiello