Home Cani Salute dei Cani Ectropion nel cane: cause, sintomi e cure di questa patologia oculare

Ectropion nel cane: cause, sintomi e cure di questa patologia oculare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:24
CONDIVIDI

Diagnosi e cura dell’ectropion nel cane

carlino
Se il cane è affetto da ectropion dovrà essere operato; non temere: la prognosi e i tempi di recupero sono ottimi (Foto Pixabay)

Come viene diagnosticato l’ectropion nel cane? Se Fido presenta i sintomi precedentemente elencati, è fondamentale rivolgersi immediatamente al veterinario, prima che le sue condizioni possano degenerare.

L’animale sarà sottoposto ad una visita oftalmologica completa, per escludere patologie che presentano sintomi simili e verificare la presenza di eventuali disturbi associati. Nei casi meno gravi, per curare l’ectropion nel cane sarà sufficiente ricorrere a gocce e lubrificanti oculari.

Se, invece, la situazione è più seria, occorrerà sottoporre Fido ad un intervento chirurgico. Dopo l’operazione, nella stragrande maggioranza dei casi la prognosi è ottima. Tuttavia, nel caso di un cucciolo affetto da ectropion è consigliabile attendere che cresca fino all’età adulta e, nel frattempo, sottoporlo a visite e trattamenti periodici dal veterinario.

Cosa fare per evitare l’insorgenza di ectropion nel cane? Ridurre il rischio della comparsa di questa patologia oculare non è sempre facile, soprattutto nelle razze più a rischio. In tal caso, si consiglia di monitorare costantemente la situazione.

Da non trascurare, naturalmente, è la pulizia degli occhi del cane, che dovrà essere condotta in modo accurato e regolare per il benessere di Fido.

Laura Bellucci