Home Cani Curare il pelo del Volpino di Pomerania: muta, taglio e lavaggio

Curare il pelo del Volpino di Pomerania: muta, taglio e lavaggio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:28
CONDIVIDI

Curare il pelo del Volpino di Pomerania, imparare a riconoscere il periodo della muta, quando è possibile lavarlo e spazzolarlo.

Il Volpino Pomerania
Il Volpino Pomerania come avviene la muta.(Foto AdobeStock)

Il Volpino di Pomerania è tra le razze canine più diffuse al mondo. Particolarmente noto perché spesso le celebrità hollywoodiane si accompagnano con uno di questi esemplari, in quanto è il classico cane dalle misure mignon che può essere un tenuto in borsetta.

Infatti si presenta come un cane minuto, ma è lo stesso cane che un tempo era utilizzato come guardiano delle greggi o come cane da guardia, dato il suo carattere possessivo e coraggioso. Successivamente però si diffuse tra i salotti nobiliari e tra gli artisti, diventando così in un cane da salotto e da compagnia.

Acquisendo un’immagine molto delicata e raffinata, grazie al suo mantello simile ad una nuvola bianca. Proprio questo mantello determina un’attenzione particolare, curare il pelo del Volpino di Pomerania è abbastanza impegnativo. In questo articolo infatti vedremo come occuparci, della muta, del taglio e del lavaggio del mantello di questa razza così richiesta.

Volpino di Pomerania

Volpino di Pomerania
Volpino di Pomerania: pro e contro di questa razza (Foto Pinterest)

Il Volpino Pomerania nasce dall’accoppiamento degli Spitz con i Volpini Italiani, tale accoppiamento fu richiesto dalla Regina Vittoria che rimase affascinata dalla razza, tanto da volerne uno ancora più piccolo. Ragion per cui l’Inghilterra ne rivendica le è ufficialmente di origine tedesca.

Il Volpino di Pomerania è una delle razze di cani più adatte alla vita di appartamento e alla compagnia. Anche se come abbiamo precedentemente accennato è stato un cane molto utilizzato per la guardia, grazie al suo straordinario udito e un atteggiamento molto vigile e ricettivo. È cane molto intelligente, con una veloce capacità di apprendimento, che lo rendono una razza molto addestrabile.

È estremamente legato al suo padrone, darebbe la vita per difenderlo essendo anche molto possessivo e geloso. Qualità però che lo rendono meno adatto alle famiglie con bambini. Condizione superabile con una buona educazione sia del cane che del bambino. Il Volpino di Pomerania è un cane decisamente minuto e aggraziato le cui misure non superano 22 cm al garrese e un peso di circa 3 massimo 5 kg.

Possiede orecchie molto piccole, alte e abbastanza ravvicinate, con una forma appuntita e sempre erette. Gli occhi hanno una forma allungata, obliqua e di colore scuro. Il collo è lungo e largo, ricoperto da un pelo molto fitto, che gli conferisce una forma particolare a collare.

La coda è di lunghezza media, girata sul dorso, ricoperto da un mantello molto folto, lungo morbido e lucido. Può essere di vari colori: bianco, nero, marrone, arancio, grigio, fulvo, crema. In generale è un pelo unicolore o in alcuni casi bicolore. Solo sulla testa il pelo è più corto.

Questa razza è piuttosto longeva, in quanto ha un’aspettativa di vita tra 12 e 15 anni. Durante la quale necessità di cure semplici, ma costanti, come ad esempio l’alimentazione e la cura del mantello. In questo articolo ci soffermeremo su come curare il pelo del Volpino di Pomeriania.

Curare il pelo del Volpino di Pomerania: muta, taglio e lavaggio

Il Volpino Pomerania
Il Volpino Pomerania nasce dall’accoppiamento degli Spitz con i Volpini Italiani.(Foto AdobeStock)

Muta

Il Volpino di Pomerania è la razza che compie più metamorfosi prima di diventare un esemplare adulto e con il folto pelo che caratterizza la razza. Infatti il colore che acquisisce poi da adulto non è quasi mai dello stesso colore con cui nasce. A 12/14 settimane ha un aspetto da orsacchiotto, ma dal 4 mese in poi, subisce una muta molto forte, un cambio del tutto radicale.

Proprio da questa muta sarà possibile percepire il colore definitivo, basandoci sulla tonalità del pelo presente dietro le orecchie, oppure dalla miscelatura dei colori dei genitori. Sempre in questo periodo il cane resterà praticamente spelacchiato e sarà fondamentale rivolgersi ad un allevatore per evitare di somministrare integratori poco utili o magari inefficienti, in quanto la muta andrà avanti fino al sesto mese.

Dopodiché il cane si ritroverà con il pelo effettivo, corto e bello folto. È opportuno sottolineare che la muta non è uguale per tutti i soggetti, la stessa razza, con la stessa età possono affrontare la muta in modo differente. Questo può variare anche per via dell’alimentazione e delle origini.

La muta del cane può avvenire due volte l’anno anche se per gli esemplari che vivono in appartamento può accadere più volte l’anno. Inoltre c’è differenza anche tra esemplari maschi e esemplari femmine, in quanto i maschi durante il corso della vita, continueranno a cambiare pelo ma in un modo molto soft, tanto da non notarlo, mentre le femmine che sono soggette anche al ciclo e alla gravidanza, subiscono cambiamenti ormonali molto influenti.

Molte femmine, infatti, si riempiono di pelo prima di entrare in calore, in modo da affrontare la futura o probabile gravidanza al top, per perderlo nuovamente dopo il mestruo, in maniera pure molto consistente durante il periodo dello svezzamento dei cuccioli. In tutto questo non c’è da preoccuparsi in quanto in pochissimo tempo torneranno con il mantello caratteristico della razza.

Potrebbe interessarti anche:Rimedi naturali per il pelo del cane: come prendersene cura

Spazzolatura

Il Pomerania ha un duplice pelo formato da un sottopelo di spesso e morbido sottostante uno strato di pelliccia liscia. Per la toelettatura c’è bisogno di una spazzola di setole naturali da utilizzare per qualche minuto al giorno, per evitare nodi e grovigli. Per quanto riguarda invece il taglio, con l’aiuto di un pettine pareggia il pelo e decidi quanto toglierne, a seconda dell’aspetto e della lunghezza che desideri.

Inoltre quando si spazzola il Pomeriana, bisogna cerca di eliminare i peli in eccesso intorno agli occhi, alle orecchie, alle zampe posteriori e anteriori. Non dimenticare di usare parole e toni dolci e di fargli complimenti, mentre lo spazzoli o tagli il pelo e inizia ad abituarlo fin da cucciolo.

Lavaggio

Solo quando è necessario si dovrà fare il bagno al Volpino di Pomerania, lo shampoo integrale va bene solo una volta ogni uno o due mesi, considerando che la cura del pelo deve essere quotidiana.

Ma volendo ogni giorno è possibile utilizzare un panno umido con uno shampoo per cani o in alternativa salviette per cani, per eliminare cattivi odori o solo per lavare le zone che necessitano di più pulizia come: le zampe posteriori e anteriori, la zona della bocca, intorno agli occhi e alle orecchie. Ricorda in ogni caso di asciugare a fondo il corpo del cane in particolare le zone delicate.

Potrebbe interessarti anche:Razze di cani tedesche: questi pelosetti hanno origini dalla Germania

Raffaella Lauretta