Home Cani Salute dei Cani I danni del fumo passivo per i cani

I danni del fumo passivo per i cani

CONDIVIDI

Oltre a inalare il fumo sprigionato da sigari e sigarette i cani ingoiano sostanze nocive leccando vestiti, mani e capelli del fumatore o gli oggetti presenti in casa. Come proteggere Fido?

fumo cani
I danni del fumo passivo per cani (Foto fonte iStock)

Il fumatore passivo è definito chiunque entri in contatto, inalando indirettamente, il fumo di tabacco sprigionato da un fumatore. Anche i cani sono potenziali fumatori passivi e possono subire tutti i danni correlati a questa esposizione non solo perché respirano fumo ma anche perché ingeriscono sostanze tossiche e pericolose leccando oggetti in giro per casa (pavimenti, divani, tappeti, mobilio, coperte, cucce) e mani, capelli e vestiti della persona fumatrice.

Le malattie causate dal fumo passivo nei cani

fumo cani
Il fumo passivo (Foto fonte Pixabay)

La malattia della pelle più frequente per i cani esposti al fumo passivo è la dermatite atopica che causa perdita del pelo, arrossamento, irritazioni e prurito generale.

Inoltre uno studio della Colorado State University ha riconosciuto una maggior frequenza di neoplasie nasali e dei seni nasali nei cani conviventi con fumatori rispetto a soggetti che vivono in ambienti privi di fumatori. Questo tipo di tumori nasali è più frequente nei cani con canna nasale allungata (detti dolicomorfi), come il pastore tedesco, i retriever, i collie e i levrieri.

Lo stesso studio ha rilevato anche la maggiore frequenza di neoplasie polmonari nei cani a naso “breve”(come boxer, bulldog, carlino) conviventi con fumatori poiché il passaggio più veloce permette ad una maggior quantità di fumo di raggiungere i polmoni.

Secondo una ricerca dell’Università di Glasgow, infine, i livelli di nicotina dei peli diminuisce significativamente se il consumo in casa scende al di sotto delle 10 sigarette al giorno.

Come proteggere i cani dal fumo passivo

Per proteggere i cani è opportuno seguire le stesse indicazioni per i gatti esposti al fumo passivo e cioè:

  • non fumare in presenza di Fido;
  • svuotare sempre tutti i posacenere;
  • arieggiare spesso gli ambienti;
  • fumare all’esterno ed evitare che il fumo entri in contatto diretto con il cane;
  • lavarsi sempre le mani dopo aver fumato;
  • rimuovere le tracce di cenere e di fumo da divani, tavoli, tavolini, pavimenti, tappeti;
  • fare attenzione ai mozziconi, Fido potrebbe metterli in bocca.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI