Home Cani Salute dei Cani Malattie più comuni del Bovaro del Bernese: quali sono

Malattie più comuni del Bovaro del Bernese: quali sono

Di cosa si ammala? Si può guarire? Tutto quello che c’è da sapere sulle malattie più comuni del Bovaro del Bernese.

Malattie più comuni del Bovaro del Bernese
(Foto Pixabay)

Quando sta male lui, stiamo male anche noi padroni, soprattutto quando ignoriamo cosa possa avere e se potrà mai riprendersi. Per questo è molto importante conoscere le malattie più comuni del Bovaro del Bernese per capirne sintomi, sviluppi e possibili cure. Sapere qualcosa in più sulla sua salute potrebbe anche aiutarci a prevenire alcune patologie: ecco quali.

Bovaro del Bernese: stato di salute e vita media

Benché non si debba generalizzare, questa razza purtroppo non ha la fama di avere una vita lunga e in salute. Non tutti i cani naturalmente hanno la medesima aspettativa di vita ma vi sono delle eccezioni, in senso positivo o nell’altro.

Alimentazione del Bovaro del Bernese
(Foto Pixabay)

Nel caso del Bovaro del Bernese le aspettative non sono particolarmente favorevoli: si parla di un minimo di 6 anni ad un massimo di 8-9 anni per un esemplare di questa razza. La cosa appare strana perché si tratta di un cane di grossa taglia che, solitamente, vive un po’ di più.

Ancor più strano è il fatto che non ‘matura’ subito ma dai 19 mesi in su. Sebbene questa notizia può averci reso (comprensibilmente) tristi, è bene conoscere le patologie che possono minare allo stato di salute di uno dei cani inseriti tra le razze canine meno longeve.

Potrebbe interessarti anche: Tutti i motivi per cui dovresti adottare un Bovaro del Bernese (oppure no)

Malattie più comuni del Bovaro del Bernese: quali sono

Premesso che incidenti e traumi possono capitare per qualsiasi cane naturalmente, nel caso specifico di questa razza vi sono alcune malattie più frequenti di altre.

Adottare un Bovaro del Bernese
(Foto Pinterest-annuncianimali.it)

Stiamo parlando ad esempio della displasia dell’anca, che di certo contribuisce ad un peggioramento della qualità della sua vita; ha anche problemi di stomaco (spesso peggiorati dal fatto che si avventa sul cibo e mangia avidamente).

Non sono dunque rari la torsione gastrica e dilatazione dello stomaco; purtroppo anche il sistema visivo e quello uditivo possono dover affrontare gravi problemi come: l’ectropion e otite canina. C’è una patologia che però più di tutte può ‘accorciare’ le sue aspettative di vita, ovvero l’istiocitosi.

Potrebbe interessarti anche: Come si cura il pelo del Bovaro del Bernese e a cosa fare attenzione

Malattie più comuni del Bovaro del Bernese: l’istiocitosi

Merita purtroppo un paragrafo a parte quella che è definita la causa più frequente di morte del Bovaro del Bernese: si tratta di una forma di tumore che colpisce vari tessuti a causa degli istiociti, cellule bianche del sangue (dette macrofagi), che mangiano batteri ed elementi esterni.

Alimentazione del Bovaro del Bernese
(Foto Pixabay)

L’istiocitosi può essere di due tipi, sistemica (che colpisce solo la cute) e maligna (che attacca gli organi interni come la milza, fegato e polmoni).

I sintomi più comuni della malattia sono:

  • letargia,
  • inappetenza,
  • dimagrimento eccessivo,
  • depressione e stato di apatia.

Purtroppo al momento non esistono cure e anche i risultati di chemioterapia e radioterapia in questi casi non sono particolarmente brillanti e non rallentano spesso il peggioramento della malattia.

Cosa possiamo fare per il nostro Bovaro

Dato che al momento non esistono cure per preservare il nostro amato quattro zampe da questa grave patologia, il nostro ruolo è quello di tenere sempre sotto controllo la sua salute con visite periodiche dal veterinario, rispettare il calendario delle vaccinazioni e non fargli mai mancare le nostre cure e il nostro affetto.

Anche l’alimentazione del Bovaro del Bernese ha la sua importanza: è importante che i cibi siano sempre di ottima qualità e che non si esageri con le porzioni.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino