Home Cani Salute dei Cani Malattie cutanee del cane: le più frequenti, cosa sapere e come intervenire

Malattie cutanee del cane: le più frequenti, cosa sapere e come intervenire

Quali sono le malattie cutanee del cane più frequenti e come possono essere curate? Tutto quello che c’è da sapere sui comuni problemi alla pelle di Fido.

Cane si gratta
Cane che si gratta (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

Tutti i padroni vorrebbero che non solo il manto ma anche la pelle di Fido sia sempre sana e in forma; tuttavia possono sopraggiungere problemi dermatologici anche seri da curare immediatamente per evitare infezioni più gravi. Ecco dunque quali sono le malattie cutanee più frequenti nel cane, cosa sapere su di esse e soprattutto qual è il modo migliore per curarle.

Come deve essere la pelle del cane

Sotto lo strato di manto peloso sappiamo realmente come dovrebbe essere la pelle del nostro cane? Forse non tutti sanno che non vi è alcuna necessità che essa abbia un odore simile a quello della pelle umana, anzi è fondamentale che abbia un odore, una impronta olfattiva riconoscibile per i suoi simili.

Pelle squamata del cane
Arrossamenti alla pelle del cane (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

La pelle è uno strato impermeabile formato da cheratina e lo strato corneo dell’epidermide: è la prima non solo ad avere una consistenza solida ma anche a costituire peli e unghie. Essa protegge da elementi esterni (acqua compresa) affinché non possano penetrare, infatti è impermeabile. Grazie a peli e melanina si protegge anche dai raggi del sole ed è anche in grado di resistere agli urti e ai traumi fino ad un certo grado.

Oltre alla sudorazione, allo scambio termico e alla funzione sensoriale (con le terminazioni nervose che decodificano temperature, dolori etc) ha anche una funzione metabolica, con l’accumulo di grassi.

Malattie cutanee del cane: le più frequenti

In realtà non esiste una malattia più frequente di un’altra alla pelle del cane, ma i sintomi che le caratterizzano possono essere facilmente confondibili perché quasi sempre gli stessi, ovvero: perdita di pelo (alopecia del cane), arrossamenti, infezioni etc. Ma quali sono le malattie che potremmo trovarci a curare per Fido?

La più comune è sicuramente la dermatite, spesso di natura batterica e che dunque colpiscono più facilmente zampe e polpastrelli. A seguire vi è la rogna, sia sarcoptica sia rossa, causata da un parassita che colpisce ascelle, orecchie, zampe e la base della coda: sarà il prurito uno dei segnali fondamentali e proprio il grattarsi può peggiorare la situazione.

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutto sulle malattie della pelle del naso del cane: i segnali da notare e come curarle

La seborrea invece è visibile con delle croste che non solo rovinano la bellezza della pelle ma emanano anche un odore sgradevole; infine i funghi cutanei, ovvero le micosi, che fanno perdere pelo in alcune zone del corpo del cane e che possono essere trasmesse anche all’uomo come zoonosi più pericolose. Tra i problemi più gravi ci sono sicuramente i tumori alla pelle, che spesso si presentano sotto forma di cisti.

Potrebbe interessarti anche: Scopri le croste sulla pelle del cane: cosa notare, cause e tutte le cure migliori

Malattie cutanee del cane: come si curano

Naturalmente la cura dipenderà dal tipo di malattia che si presenterà sulla pelle del nostro Fido, poiché non è possibile individuare un rimedio unico per tutte. Quindi a seconda del problema si adotterà il rimedio più efficace, che nel caso della dermatite dipendono a loro volta dal tipo di batterio e di infezione sopraggiunta: facciamoci consigliare dal nostro veterinario di fiducia per individuare il problema.

Alopecia del cane
Cane con alopecia (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

La rogna è solitamente trattata con bagni medicati, accompagnati da una igiene continua, e con l’uso di prodotti solforici per gli ambienti in cui vive l’animale. Attraverso una serie di esami del sangue e delle feci, il medico potrà arrivare a consigliare la terapia più adatta contro la seborrea, magari praticando anche dei raschiamenti fungini per individuare la tipologia.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Come accade per i tumori agli esseri umani, spesso si consiglia un intervento e una chemioterapia per evitare recidive nel trattamento dei tumori della pelle. E’ importante che al primo segnale ‘strano’ della sua pelle si intervenga con una visita medica dermatologica approfondita.