Home Cani Salute dei Cani Malattie del Mastiff: patologie comuni in questa razza inglese

Malattie del Mastiff: patologie comuni in questa razza inglese

Quali sono le malattie del Mastiff? Di quali patologie può soffrire questa razza di cane ritenuta tra le più grandi al mondo? Scopriamolo insieme.

mastiff
Malattie del Mastiff. (Foto AdobeStock)

In questo articolo, andremo a conoscere, le malattie del Mastiff, una razza di cane di origine inglese.

Aver cura di lui è una priorità ed un dovere, che garantisce una lunga convivenza e un ambiente domestico sano.

È importante, però, sapere riconoscere le patologie tempestivamente per poter evitare il peggio.

Vediamo, quindi quali le malattie che possono colpire questa razza di cane gigante.

Malattie del Mastiff

Il Mastiff è una razza di cane imponente dalla mole gigante e muscolosa ma non per questo immune da problematiche che riguardano la salute.

mastiff
Mastiff. (Foto AdobeStock)

Il Mastiff, come accennavano, è dotato di una struttura corporea possente, con una grande struttura ossea e dall’incredibile potenza muscolare.

Misura al garrese tra i 70 e gli 83 cm e pesa circa 90 Kg. Le sue notevoli dimensioni suggeriscono di tenerlo in giardino, ma bisogna ricordare che necessita della compagnia umana.

Questa razza, seppur così vigorosa e con una mole da molossoide, è incline a patologie come: obesità, allergie, ipotiroidismo, entropion, ectropion, atrofia della retina, problemi cardiaci, torsione gastrica e displasia all’anca.

Inoltre, come tutte le altre razze può essere vittima di patologie comuni nei cani.

Vediamo quindi nello specifico quali sono le malattie del Mastiff e quelle comuni che colpiscono tutti i cani.

Obesità

Il Mastiff un po’ per la mole e un po’ per carattere, ha la tendenza ad essere pigro e di conseguenza se non è alimentato nel modo giusto accumula peso.

Per questo motivo gli si deve somministrare una dieta alimentare adatta, di alta qualità, onde evitare problemi di obesità nel cane.

Inoltre, necessità di esercizio fisico giornaliero ed è essenziale fornirgli diversi giochi che gli consentano di fare attività fisica.

Allergie cutanee

Il cane allergico presenta prurito e spesso si mordicchia le zampe, si strofina la faccia sui tappeti o sui mobili o si gratta i fianchi e l’addome.

Tuttavia, per poter risolvere il problema occorre individuare la causa scatenante dell’allergia nel cane.

Gli esperti consigliano una terapia topica con shampoo o spray, particolarmente importante per evitare infezioni batteriche o funghi che acutizzano il prurito.

Talvolta, è sufficiente applicare o spruzzare il cortisone sull’area colpita, in abbinamento al vaccino.

Ipotiroidismo

L’ipotiroidismo nel cane, si manifesta quando le ghiandole tiroidee sono poco attive e non producono abbastanza ormone tiroideo. Tali ghiandole si trovano nella gola sotto la laringe.

Questo disturbo può essere congenito oppure acquisito, si sviluppa tra i 4 ei 10 anni.

Ha una progressione piuttosto lenta e i molteplici sintomi vengono spesso interpretati come conseguenze del normale processo di invecchiamento fisiologico dell’animale.

Il trattamento consiste nella somministrazione orale quotidiana di levo-tiroxina sodica (un analogo sintetico del T4) al cane.

Di cui sono previste da una a due somministrazioni giornaliere del farmaco.

Entropion

L’entropion nel cane, è una condizione causata da una conformazione anomala della palpebra su base ereditaria.

Consiste in un’anormale posizione del bordo palpebrale, che risulta “arrotolato” verso l’interno.

Colpisce, principalmente i cani giovani al di sotto di un anno, ma può essere causato anche da uno spasmo delle palpebre a seguito di patologie dolorose dell’occhio (“entropion spastico”).

Per fortuna, è possibile risolvere il problema chirurgicamente, asportando una sottile striscia di cute proprio al di sotto o al di sopra della palpebra interessata.

Ectropion

L’ectropion nel cane si verifica quando il bordo della palpebra si sposta all’esterno, lasciando esposta la parte interna della palpebra.

L’ectropion si distingue in primario e secondario, la causa dell‘ectropion primario si trova nello sviluppo e nella crescita del cane e la componente genetica gioca un ruolo importante.

L’ectropion secondario, solitamente è dovuto a: traumi, infezioni, ulcere della cornea, paralisi dei nervi facciali, perdita di peso improvvisa e perdita di tono muscolare attorno agli occhi.

Anche in questo caso, per trattare la condizione è necessario intervenire chirurgicamente.

Atrofia della retina

Latrofia progressiva della retina è una malattia ereditaria che porta alla cecità.

Questa malattia può manifestarsi in età adulta del cane ma anche in età giovane.

È possibile un rallentamento della progressione, tramite l’uso di farmaci o sostanze antiossidanti e vitamine per la degenerazione nervosa della retina.

Solitamente un cane adulto riesce ad adattarsi meglio alla sua nuova vita da cieco, mentre il cucciolo ha qualche difficoltà nell’approcciarsi alla sua vita da cieco.

Problemi cardiaci

Esistono due tipi principali di malattie cardiache: una che colpisce la valvola cardiaca e l’altra il muscolo cardiaco.

Le due patologie cardiache nel cane sono:

  • malattia valvolare cronica: una valvola cardiaca che perde riduce la quantità di sangue che può essere pompata nel corpo;
  • malattia del miocardio: in questa condizione, la debolezza o l’ispessimento del muscolo cardiaco provocano un pompaggio meno efficiente del cuore.

I cani con entrambi i tipi possono essere tenute sotto controllo attraverso l’alimentazione, l’esercizio e, se necessario, i farmaci.

Torsione gastrica

La torsione gastrica nel cane, generalmente di manifesta nei cani di taglia medio- grande.

Si tratta di una condizione che impedisce allo stomaco di svuotare il suo contenuto.

Ciò è dovuto alla mancanza di resistenza dei legamenti che trattengono lo stomaco, causando un giramento su sé stesso.

Questa condizione si può manifestare quando il cane svolge un qualsiasi movimento brusco, subito dopo i pasti.

Il trattamento non esiste, ma è possibile evitarlo, somministrando più pasti al cane e cercando di evitare esercizio fisico appena subito dopo mangiato.

Potrebbero interessarti anche: Mastiff

Displasia dell’anca

La displasia dell’anca si manifesta quando il femore si posiziona in modo assolutamente scorretto nella cavità dell’anca dell’animale.

Tale condizione comporta un andamento zoppicante e dolore intenso nell’animale.

Anche se, i sintomi variano a seconda della fase della malattia e dell’età del cane. Nei casi più gravi è possibile intervenire chirurgicamente.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Altre malattie

In aggiunta a queste patologie appena descritte, il Mastiff può essere vittima di malattie comuni in tutti i cani.

Oltre alle varie forme tumorali, la più pericolosa malattie che può colpire i cani, è la rabbia.

La parvovirosi, che colpisce sia l’intestino che il midollo osseo con vomito, diarrea e forte anemia.

La leptospirosi può diffondersi attraverso il morso di un roditore infetto o da ambiente contaminato con le sue urine.

Il cimurro è una malattia virale che produce forti problemi digestivi, respiratori, intestinali e nervosi: può portare alla morte se il cane non è vaccinato. Si tratta di una patologia tipica dei cuccioli.

Infine le malattie parassitarie causate da organismi parassiti che danneggiano intestino, cuore e cute.

Esse sono: leishmaniosi, giardia, filaria, erlichia, quindi rogna, nota anche come scabbia.