Home Cani Salute dei Cani Malattie più comuni nell’Airedale Terrier: quali sono e come prevenirle

Malattie più comuni nell’Airedale Terrier: quali sono e come prevenirle

Alcune malattie sono più comuni nell’Airedale Terrier rispetto ad altre razze di cani. Quali sono e come possiamo prevenirle?

Malattie più comuni Airedale Terrier
(Foto da Pinterest)

Purtroppo anche i nostri animali possono ammalarsi, alcuni però sono più predisposti di altri a certe malattie. Spesso è una predisposizione legata alla genetica di una razza nello specifico. Anche l’Airedale Terrier può essere incline maggiormente ad alcune patologie rispetto ad altre. Quali sono le malattie più comuni nell’Airedale Terrier?

Problemi di salute nell’Airedale Terrier

Il nostro cane è sicuramente forte, robusto e dall’aspetto fiero ma, come qualsiasi altra razza, è più incline a soffrire di alcune problematiche di salute rispetto ad altre.

Malattie Airedale Terrier
(Foto da Pinterest)

Il suo aspetto elegante è dovuto sì alla sua taglia medio grande ma soprattutto alla particolarità del suo manto.

Se il pelo dell’Airedale Terrier non venisse curato al meglio, infatti, uno dei rischi per la sua salute è legata proprio all’innesco di malattie cutanee.

In generale possiamo dire che, a differenza di molti cani della sua taglia, se ben accudito può arrivare a vivere fino a 13-14 anni.

Perché viva il più a lungo possibile, occorre sapere a quali malattie possa essere più soggetta questa razza di cane e se è possibile prevenirle.

Le malattie più comuni nell’Airedale Terrier sono:

  • Torsione gastrica;
  • Ipotiroidismo;
  • Malattia glomerulocistica renale;
  • Scabbia;
  • Degenerazione cerebellare;
  • Dermatite;
  • Otite;
  • Atrofia retinica progressiva;
  • Problemi polmonari;
  • Displasia all’anca;
  • Problemi cardiaci;
  • Lussazione congenita del gomito;
  • Ernia ombelicale;
  • Spondilosi deformante;
  • Malattia di Von Willebrand.

Uno dei punti deboli dell’Airedale Terrier è lo stomaco: se arrivasse troppo affamato,  e soprattutto se il pasto fosse abbondante, sarebbe talmente vorace da rischiare indigestione.

Questo suo abbuffarsi porta ad accumularsi troppo cibo nello stomaco, provocandone un eccessivo aumento di volume e, conseguentemente, torsione gastrica.

È una razza di cane predisposta geneticamente ad alcune patologie. Si possono formare all’interno della struttura del rene delle piccole cisti.

La causa è presumibilmente una mutazione genetica che comporta nel cane la malattia glomerulocistica renale.

Alcune patologie sono, invece, a carattere ereditario, come i problemi all’apparato oculare e problemi all’apparato respiratorio.

Gli uni colpiscono soprattutto la retina, ed il cane soffrirebbe di displasia alla retina o di atrofia progressiva retinica, gli altri potrebbero causare nell’animale infiammazione ai polmoni o stenosi polmonare.

Qualora la torsione allo stomaco non venisse trattata in tempo, il cane rischierebbe insufficienza respiratoria e, di conseguenza, problemi cardiaci anche letali.

Ereditaria ed a carattere degenerativo è anche la displasia all’anca: questa malattia colpisce l’Airedale Terrier entro l’anno di vita e potrebbe condannarlo a zoppia.

Quando la tiroide del nostro cane dovesse non funzionare al meglio ecco che si verifica una condizione di ipotiroidismo.

Siccome la tiroide produce i suoi ormoni nella forma inattiva, per poi essere attivati in ogni organo, laddove non ne producesse abbastanza tutti i tessuti del corpo ne risentirebbero.

È anche detta Sindrome di Hashimoto ed a volte può essere confusa con altro: problemi digestivi, sbalzi di umore, spossatezza ed indolenzimento muscolare nel cane sono alcuni sintomi.

Potrebbe interessarti anche: Razze di cani compatibili con l’Airedale Terrier: i coinquilini perfetti

Degenerazione cerebellare nel cane

Ancora non è chiaro se sia una patologia a cui è proprio l’Airedale Terrier tra le razze di cani ad esserne più colpite. Fatto sta che è a volte subdola.

Airedale Terrier
(Foto da Unsplash)

Dal nome stesso possiamo dire che la degenerazione cerebellare colpisce il cervelletto del cane: come per ogni malattia è importante imparare a riconoscerla dai suoi esordi.

Il cervelletto è l’organo dell’equilibrio che, insieme alla funzionalità dell’orecchio medio, garantisce al cane stabilità sia in posizione eretta da fermo che in movimento.

La morte delle cellule del cervelletto determina la diminuzione delle sue funzioni, manifestandosi con sintomi neurologici nell’animale.

Le cause possono essere varie, sia date da problemi di autoimmunità sia causate da infezioni acute ed infiltranti.

Qualora vedessimo il nostro cane barcollare, come se avesse i postumi di una sbornia, dobbiamo iniziare a preoccuparci.

Non riesce a coordinare i suoi movimenti, come se le sue zampe posteriori non lo accompagnassero nell’azione di muoversi decisa dal cervello, mentre quelle anteriori restano legnose.

Osservando bene il suo comportamento, noteremmo che anche quelle che erano le più semplici azioni per lui ora non riesce a farle.

L’istinto lo spinge a correre a gustarsi il suo pasto ma il suo corpo non lo segue: inevitabilmente il cane s’innervosisce, va in ansia perché è stressato e magari nemmeno mangia più.

È importante che osserviamo sempre i nostri animali: qualora notassimo qualcosa di strano è opportuno andare subito dal veterinario.

La degenerazione cerebellare nel cane all’inizio può avere sintomi che potrebbero far pensare ad altro, a noi ma il veterinario di certo saprà capire di che si tratti.

Per questo non bisognerebbe mai saltare le visite periodiche di controllo per il nostro cane: anche se fosse degenerativa, una malattia presa in tempo è più facile tenerla sotto controllo ed arrestare la sua avanzata.

Potrebbe interessarti anche: Dieta corretta per l’Airedale Terrier: alimenti più adatti ed alimenti da evitare

Come prevenire queste malattie

Purtroppo non siamo in grado di evitare che il nostro Airedale Terrier si ammali. Potremmo, però, per alcune malattie avere più attenzione e dunque prevenirne gli effetti.

Airedale Terrier
(Foto da Pixabay)

Un altro punto debole di questa razza di cane è la sua pelle: il suo pelo è particolare, rigido e ruvido sopra ma morbido sotto e va trattato in modo specifico.

La cura del pelo dell’Airedale Terrier richiede la tecnica dello stripping per la toelettatura: in questo modo si evitano dermatiti ed infiammazioni del bulbo pilifero del manto.

Occorre scegliere bene anche i prodotti da usare per la sua igiene: uno shampoo troppo aggressivo danneggerebbe la pelle ed anche uno con ingredienti allergizzanti causerebbe reazioni avverse sull’epidermide.

L’anatomia del corpo dell’Airedale Terrier vede le sue orecchie spesso cadenti: bisogna tenerle sempre libere esternamente dal pelo maturo ed internamente da cerume e sporco che potrebbero accumularsi e causare otite nel cane.

Sappiamo che è una razza di cane molto attiva ma bisogna preoccuparsi di non farlo arrivare troppo affamato al pasto.

È sempre meglio scegliere più pasti contenuti che un unico abbondante: in questo modo andremmo ad evitare che lo stomaco si riempia troppo in fretta rischiando la torsione gastrica per il cane.

Per ovviare a problemi all’apparato gastrointestinale bisogna scegliere sempre un’alimentazione che abbia alla sua base la qualità.

L’Airedale Terrier spesso si avventura in luoghi impervi ed il rischio che contragga un’infezione cutanea è molto alto.

Conviene chiedere al veterinario quale prodotto utilizzare per evitare che l’acaro Sarcoptes scabiei possa colonizzare il pelo di Fido e generare la scabbia nell’animale.

Amare il nostro cane è in primis preoccuparsi del suo benessere: la medicina veterinaria oggi fa passi da gigante nel combattere le malattie, al resto occorre compensare col nostro amore e la nostra premura.

S. A.