Home Cani Salute dei Cani Tingere il pelo del cane: perché non farlo e tutti i rischi

Tingere il pelo del cane: perché non farlo e tutti i rischi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:24
CONDIVIDI

E’ una moda pericolosa che sta dilagando, ma perché tingere il pelo del cane? Probabilmente è solo una questione di estetica ma i rischi sono tanti.

Tingere il pelo del cane
Tingere il pelo del cane: i pro e i contro di questa moda (Foto Google Images)

Ormai se ne sentono davvero di tutti i colori, dalle acconciature alla Nail art per le unghie dei cani, ma la questione del tingere il pelo del cane è ancora più spinosa. Infatti si tratta di una moda che si sta pericolosamente diffondendo in tutto il mondo. Quando un padrone vuole che il suo cane sia alla moda esattamente come lui, spesso senza rendersi conto dei reali pericoli cui lo sottopone, ecco che si può anche pensare a qualche ciocca colorata per Fido. Ecco quali sono i pericoli e tutti i buoni motivi per non farlo.

Tingere il pelo del cane: una moda come le altre?

Maltese
Cane Maltese dal pelo lungo (Foto Pixabay)

A quanto pare non è esattamente una pratica innocua come altre. Sappiamo che ormai i prodotti di bellezza e gli accessori sono diventati oggetti comuni e facilmente acquistabili in ogni negozio di articoli per animali. Ma, dopo la Nail Art per cani, la tinta per gli animali è davvero una novità! Si tratta di certo di una pratica che ha alla base una motivazione estetica: i padroni più glamour, vorrebbero che i loro cani fossero sempre più simili a loro. Quindi se l’umano si concede un appuntamento dall’estetista e dal parrucchiere, perché non può farlo anche il suo cane? Le posizioni sull’argomento sono alquanto contrastanti perché c’è chi non pensa sia una pratica così dannosa in fondo, e chi invece teme esattamente il contrario. Nel seguente articolo si parlerà del perché il pelo del cane non dovrebbe mai essere tinto, ma anche dei lati ‘positivi’ di questa moda.

Perché non farlo

Tingere il pelo del cane
Tingere il pelo del cane: tutti i rischi (Foto Google Images)

Per fortuna ancora molti sostengono che la moda di tingere i capelli al cane sia una inutile tortura, ecco in rassegna tutti i motivi per cui non dovremmo mai farlo. Si tratta di inconvenienti da non sottovalutare, soprattutto per le possibili ripercussioni che avrebbero sulla salute dei nostri amici a quattro zampe.

  • Allergia: la tintura potrebbe far scatenare una reazione allergica sulla pelle del nostro cane. Ad onore del vero esistono in commercio anche delle tinte che sono naturali e anallergiche, alcuni di essi possono ugualmente provocare fastidi ed irritazioni nei soggetti più sensibili o comunque causare la proliferazione di allergenici. Assolutamente da vietare se si tratta ancor di più di un cucciolo o di un cane particolarmente soggetto alle allergie: le conseguenze potrebbero essere rossori, irritazioni, prurito e gonfiore sparso sul corpo.
  • Stress: sappiamo bene che i cani non amano stare fermi. Pensiamo alla sua sofferenza se dovesse stare fermo almeno un’ora e mezzo per colorare il pelo. Infatti il processo di tintura sarà come quello usato per gli umani, cioè comprensivo di lavaggio e asciugatura finale. Quindi costringerlo a stare fermo potrebbe essere per lui motivo di grande stress.
  • Cambia il suo odore: cosa c’è di più bello dell’odore naturale del pelo del nostro cane? anche quando è lavato e profumato, il profumo del nostro amico a quattro zampe è davvero un piacere da annusare. E poi, alterando il suo odore naturale, il cane avrebbe anche difficoltà a farsi riconoscere dai suoi simili, creandogli problemi di socializzazione. E vale la pena cambiare il suo odore e mettere a rischio i rapporti con i suoi simili?
  • Irritazioni e intossicazioni: gli agenti chimici contenuti nei prodotti possono causare infiammazioni e intossicazioni più o meno gravi negli animali. anche perché non è soltanto la tinta che viene inevitabilmente assorbita dalla pelle di Fido, ma anche quella che potrebbe essere ingerita con una veloce ‘leccatina’. E di certo mangiare quei componenti chimici non è di certo il massimo.

Tingere il pelo del cane: come farlo in modo sicuro

Pelo del cane
Come tingere il pelo del cane in modo naturale (Foto Pixabay)

Per chi proprio non vuole rinunciare all’idea di colorare il pelo del proprio cane, esistono in commercio dei prodotti naturali e dei professionisti che sono in grado di utilizzarli, limitando i rischi per l’animale. Meglio se i coloranti sono quelli alimentari: dato che sono assolutamente commestibili,  non dovrebbe essere un problema se il cane ne ingerisse una parte. Se vogliamo farla in casa basterà comprarli al supermercato e mescolarlo con acqua tiepida.

Se dopo aver letto i validi motivi per evitare di tingere il pelo del cane, non rinunciamo all’idea, assicuriamoci almeno di farlo in tutta sicurezza. Quindi mai utilizzare prodotti destinati ad uso umano: gli animali sono molto più sensibili ai prodotti chimici, quindi evitiamo di far correre loro inutili rischi solo per un nostro egoismo!

LEGGI ANCHE:

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI