Home Cani Salute dei Cani Sintomi pericolosi nel cane: i segnali da non sottovalutare

Sintomi pericolosi nel cane: i segnali da non sottovalutare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:58
CONDIVIDI

La salute di Fido è fondamentale per il suo benessere, per cui bisogna saper riconoscere segnali, comportamenti e sintomi pericolosi nel cane da non sottovalutare assolutamente.

sintomi pericolosi cane
I sintomi pericolosi nel cane: quali sono e cosa significano (Foto Pixabay)

Quando si adotta un cane ci si assume la responsabilità del suo benessere a 360 gradi: bisogna portarlo a spasso, educarlo, preoccuparsi della sua alimentazione e della sua salute a livello fisico, psicologico ed emotivo.
Per essere davvero certi che Fido stia bene, quindi, è necessario saper riconoscere in maniera tempestiva eventuali segnali di malessere: ci sono alcuni sintomi pericolosi e alcuni comportamenti del cane che rappresentano dei veri e propri campanelli di allarme.

Al giorno d’oggi, la medicina veterinaria ha fatto passi da gigante anche a livello di prevenzione: individuare un sintomo sospetto equivale spesso a evitare che sopraggiungano o possano peggiorare condizioni patologiche e problemi di salute di ogni tipo e gravità.
In questo articolo, quindi, abbiamo raccolto i 4 sintomi pericolosi nel cane che non devono essere mai sottovalutati, in quanto potenzialmente spia di una malattia in corso.

Come capire se Fido è malato: 4 sintomi pericolosi nel cane

segnali pericolosi cane
4 segnali pericolosi nel cane (Foto Pixabay)

Attenzione: se noti uno o più dei sintomi elencati nei paragrafi successivi nel tuo cane, è consigliabile contattare immediatamente il veterinario.

1. Comportamenti insoliti

Un comportamento diverso dal solito rappresenta sempre un segnale da non sottovalutare quando si tratta di salute e benessere del cane. Tra i cambiamenti più comuni a cui prestare attenzione immediatamente segnaliamo:

– cambiamento di umore,
– aggressività improvvisa,
– ansia, sottomissione e paura,
– improvvisa stanchezza e letargia,
– iperattività,
il cane non gioca più con i suoi giocattoli preferiti,
– inappetenza,
– tendenza a isolarsi.

I cambiamenti comportamentali rappresentano il sintomo di svariati possibili problemi nelle condizioni di salute del cane.
Ad esempio, un cane che non ha voglia di camminare e giocare potrebbe soffrire di dolori articolari causati dall’artrite, mentre il rifiuto del cibo può nascondere un’infestazione di vermi intestinali tipici nei cani (come ad esempio tenia, anchilostoma o nematode).

La maggior parte dei cambiamenti nell’abituale comportamento di Fido può essere inoltre collerato a condizioni che causano dolore e disagio nel cane, come ad esempio malattie cutanee e parassiti della pelle e del pelo, ma anche problemi cardiaci nel cane o lesioni interne o esterne. Inoltre, il presentarsi di uno o più cambiamenti tra quelli elencati può essere collegato ai tipici sintomi di cancro nel cane.

2. Il cane beve molta acqua

La quantità ideale di acqua che un cane deve bere ogni giorno varia a seconda di alcuni fattori come l’età, la taglia, le abitudini di Fido. Se notiamo un improvviso aumento della sete nel nostro cane, occorre fare molta attenzione: il bisogno di bere molta più acqua del solito è indice di svariate patologie nel cane, come ad esempio l’insufficienza renale, il diabete canino o il morbo di Cushing. Attenzione anche ad alcuni farmaci, che possono acuire la sete del nostro amico a quattro zampe.

sintomi pericolosi cane
4 sintomi pericolosi per la salute del cane (Foto Pixabay)

3. Il cane ansima troppo

Tutti i cani ansimano: è questo, infatti, il meccanismo di autoregolazione termica che ha a disposizione l’organismo dei nostri fedeli amici pelosi. Se Fido ansima dopo essersi scatenato in una corsa al parco, dopo aver giocato con il suo giocattolo preferito o al rientro dalla passeggiata è assolutamente normale: attenzione, però, a quei casi in cui il cane ansima pesantemente, con lunghi e profondi respiri affannosi.

Ansimare eccessivamente è uno dei sintomi pericolosi nel cane, in quanto può essere spia di alcune condizioni decisamente gravi per la sua salute e addirittura per la sua sopravvivenza:

– arresto cardiaco,
– colpo di calore,
– infestazione da filariosi,
avvelenamento nel cane,
– morbo di Cushing,
– tumore polmonare,
malattie respiratorie canine.

4. Cambiamenti nell’odore: alito, orecchie, cute

Gli animali domestici sani non puzzano, quindi l’insorgere di cattivi odori nel cane che riguardano la pelle, l’alito o le orecchie possono essere segnale di un problema di salute più o meno grave.

In particolare, come abbiamo approfondito nel nostro articolo dedicato al tema “Quando il cattivo odore nasconde un problema di salute nel cane”, i problemi di alitosi canina possono essere indicatori di malattie del cavo orale o dei denti, mentre la pelle puzzolente può segnalare allergie, infezioni o seborrea canina, soprattutto se in combinazione con altri sintomi come prurito e desquamazione della pelle.

Se sono le orecchie di Fido a emanare un odore sgradevole, solitamente c’è un infezione proprio a livello auricolare: non dimentichiamo che le orecchie dei cani sono molto delicate e possono ammalarsi di svariate patologie.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI