Home Cani Salute dei Cani Tossicità da ipervitaminosi nel cane: gli effetti dell’eccesso di vitamine

Tossicità da ipervitaminosi nel cane: gli effetti dell’eccesso di vitamine

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:34
CONDIVIDI

Si sa, il troppo storpia: troppe vitamine fanno male a Fido. Ecco cosa occorre sapere sulla tossicità da ipervitaminosi nel cane.

Tossicità da ipervitaminosi nel cane (Foto Adobe Stock)
Tossicità da ipervitaminosi nel cane (Foto Adobe Stock)

Curare l’alimentazione di Fido nel modo giusto è fondamentale per il suo benessere fisico e psichico. Quando si vede il cane giù, spesso si pensa che ha bisogno di integrare il suo regime alimentare con delle vitamine. Invece un eccesso può portare gravi scompensi; ecco cosa serve sapere sulla tossicità da ipervitaminosi nel cane.

Potrebbe interessarti anche: Vitamine adatte per il cane debole e magro: multivitaminici giusti per Fido

Che cos’è l’ipervitaminosi

vitamine per cane
Il sovradosaggio di vitamine nel corso del tempo può provocare danni permanenti alla salute del cane (Foto Adobe Stock)

L’ipervitaminosi è il sovradosaggio di vitamine rispetto al reale fabbisogno dell’animale. Spesso, purtroppo, si ricorre alla somministrazione di vitamine a Fido senza accertarci realmente se ne abbia bisogno, sulla base di competenze mediche inesistenti.

Il cane che sta giù non è una buona ragione per fargli assumere delle vitamine, senza aver accertato preventivamente la causa del suo malessere; d’altronde si tratta di un sintomo piuttosto vago e che si manifesta in varie malattie comuni. Insomma, quando il cane sta male, non c’è altra strada da percorrere che quella di portarlo dal nostro veterinario di fiducia.

I sintomi

cane troppo magro
Tra i sintomi dell’ipervitaminosi (sia A che D) anche la perdita di peso del cane (iStock Photo)

La tossicità da ipervitaminosi nel cane può presentarsi sotto forma di vari sintomi, a seconda della vitamina somministrata in eccesso a Fido:

  • Vitamina A: i sintomi più comuni sono la perdita di peso (che nei casi più gravi può essere correlata all’anoressia), danni all’apparato scheletrico e difficoltà di deambulazione. Un altro sintomo potrebbe essere la letargia del cane;
  • Vitamina C: il sintomo più comune del sovradosaggio da vitamina C è la diarrea;
  • Vitamina D: la sintomatologia dell’ipervitaminosi in questione è piuttosto varia, e in parte comune con quella di altre vitamine, come la perdita di peso, l’anoressia e la diarrea. Altri sintomi esclusivi sono l’insorgenza di aritmia nonché la depressione.

Potrebbe interessarti anche: Sali minerali per il cane: quali sono quelli indispensabili per Fido e dove si trovano

Le cure per la tossicità da ipervitaminosi nel cane

cane dal veterinario
In presenza di sintomi che possano far sospettare la tossicità da ipervitaminosi nel cane, non resta che rivolgersi al proprio veterinario di fiducia (Foto Adobe Stock)

Come detto, in presenza dei sintomi che indichino tossicità da ipervitaminosi nel cane, non resta che rivolgersi al proprio veterinario di fiducia. Essendo dovuta sostanzialmente ad un atteggiamento negligente del proprietario, è fondamentale, pur in presenza di qualche remora, indicare al professionista di aver somministrato delle vitamine in eccesso, specificando tipologie e dosi.

Effettuati gli esami del caso, diagnosticata la tossicità da ipervitaminosi nel cane, il veterinario prescriverà il trattamento terapeutico più adeguato alla situazione specifica dell’animale. Purtroppo le vitamine in eccesso non possono essere eliminate dall’organismo, e, se la somministrazione è avvenuta per un tempo considerevole, il rischio di danni permanenti è alto.

Come sempre la miglior cura è la prevenzione. Curiamo fin dal primo giorno in maniera adeguata l’alimentazione di Fido, evitando di dargli vitamine quando non ne ha bisogno, e soprattutto sulla base di iniziative personali, non possedendo le specifiche competenze mediche richieste.

Antonio Scaramozza