Home Cani Salute dei Cani Cura e pulizia della zona genitale del cane: cosa c’è da sapere

Cura e pulizia della zona genitale del cane: cosa c’è da sapere

Fido ha bisogno di diverse cure e attenzioni; tra queste rientrano anche la coda e la zona genitale.

zona genitale cane
La zona genitale del cane (Foto fonte iStock)

Potrebbe apparire un argomento insolito e delicato ma anche la zona genitale del cane domestico necessita di cure periodiche. Quest’ultime sono indispensabili per abbassare al minimo le probabilità di infezioni e patologie varie della coda e della regione genitale.

A quali rischi esponi Fido se la zona genitale non è pulita? Come prendersi cura di questa parte delicata del corpo? Cosa cambia nei periodi di accoppiamento? Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’argomento.

Coda e zona genitale del cane

zona genitale cane
Il cane e la coda

La prima cosa che devi fare è osservare il tuo cane, conoscere e prendere confidenza col suo corpo. Solo così potrai notare eventuali anomalie e aiutarlo ad alleviare dolore e disagi.

La coda è un’estensione del midollo spinale per questo rappresenta una parte del corpo fondamentale per il cane ed è soggetta a lesioni quindi dovrai controllarla regolarmente. Devi perlustrare la coda specie se Fido si è rotolato in giardino o stando all’aperto sporcizia e materiali vari si sono attaccati al pelo e pettinarla/spazzolarla magari con uno spruzzo districante.

Per quanto riguarda le zone genitale e anale è necessario tagliare il pelo che potrebbe ostruire gli orifizi. Se si tratta di una cagna il pelo deve essere tagliato nella zona intorno alla vulva visto che le perdite genitali potrebbero rendere appiccicosa questa parte del corpo, in caso di cane maschio basterà accorciare di circa un centimetro intorno alla zona del pene.

Durante la rasatura procedi con cautela per evitare lesioni e successive infezioni e dopo la stessa è consigliato un bagno in acqua tiepida; questa procedura rilasserà il cane ma soprattutto la cagna.

Anche la zona anale necessita di pulizia e quindi anche qui il pelo deve essere corto. Questa operazione potrebbe essere “sgradevole” da eseguire visti gli olezzi: usate dei guanti, pulite la zona con panno umido o salvietta umidificata per neonati, ma se non ci riuscite o Fido mostra insofferenza dovrete rivolgervi al veterinario.

La fase di accoppiamento

Prima della fase di accoppiamento è buona regola prendersi cura delle zone genitale del cane maschio e femmina per evitare infezioni. Come? Rasa la zona immediatamente circostante la vulva prima che la cagna sia pronta ad accoppiarsi, lava, mantieni l’area pulita e priva di corpi estranei, taglia il pelo di almeno un centimetro intorno alla zona del pene del cane maschio.

Le perdite e il leccarsi l’area genitale

zona genitale cane
Come prendersi cura delle zone genitale del cane (Foto fonte Pixabay)

Oltre a leccare corpo e gambe i cani in salute provvedono a leccarsi regolarmente anche i genitali. I cani infatti mantengono quell’area pulita grazie alla loro saliva rimuovendo lo sporco e le perdite.

Ma se vedi il cane leccare eccessivamente la zona genitale dovrai alzare il livello di attenzione e non sottovalutare l’episodio poiché Fido potrebbe avere un problema.

Nei cani maschi in salute una ridotta quantità di sostanza bianco-gialla può accumularsi intorno all’apertura del prepuzio; si tratta di una condizione normale, non devi preoccuparti.  Perdite improvvise di sangue, urina in eccesso o pus possono invece essere il campanello d’allarme di diverse patologie tra cui:

  • disturbi alla prostata (prostatite, cisti, ascesso);
  • disturbi all’uretra (per esempio calcoli);
  • infiammazione del pene (traumi, neoplasie, corpo estraneo);
  • incontinenza urinaria (incapacità di trattenere l’urina)
  • coagulopatie(disturbi emorragici).

Nelle femmine le perdite vaginali eccessive possono essere imputate al ciclo di calore o conseguenza naturale del post-parto della cagna. Cause di perdite anomale includono:

  • utero infetto;
  • disturbi della coagulazione;
  • vaginite(infiammazione della vagina);
  • infezioni del tratto uro-genitale;
  • ritenzione della placenta.

Se hai notato che il tuo cane ha perdite con caratteristiche appena descritte e continua a leccarsi ossessivamente dovrai rivolgerti a un veterinario che dopo un’attenta visita sarà in grado di fare una corretta diagnosi e prescrivere il trattamento.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI