Home Cani Si può usare lo shampoo per persone sul cane? Ecco la verità

Si può usare lo shampoo per persone sul cane? Ecco la verità

Si può usare lo shampoo per persone anche sul nostro cane? E’ un dibattito acceso: in questo articolo cercheremo di fare chiarezza al riguardo

shampoo per persone sul cane
Si può usare lo shampoo per persone sul cane? (Foto Pexels)

Da un lato c’è chi sostiene che lo shampoo usato da noi uomini può essere utilizzato anche per i cani senza conseguenze negative, dall’altro c’è chi afferma che il prodotto è nocivo per i nostri fedeli amici, perché pieno di sostanze chimiche dannose e livelli di pH squilibrati, che danneggeranno con il tempo la pelle del cane. Chi ha ragione?

In questo articolo indagheremo sulla tematica per capire quali caratteristiche dovrebbe avere uno shampoo per essere applicato sulla cute del cane, senza dare problemi al nostro amico peloso.

Si può usare lo shampoo per persone sul cane?

lavare cane shampoo persone
In casi di emergenza si può utilizzare lo shampoo ideato per gli uomini

Alcuni proprietari potrebbero utilizzare con facilità uno shampoo generico al posto di uno pensato per i cani.

Sicuramente lo shampoo progettato per gli esseri umani è molto più economico e presenta un’ampia varietà di profumazioni, tanto da farci pensare di utilizzarlo anche sul nostro amico a quattro zampe, ma la domanda è: questo prodotto sta danneggiando in qualche modo la salute e il benessere del cane?

Cercheremo di verificare se ci sono conseguenze negative per il cane nell’usare uno shampoo per uomini piuttosto che uno specifico per cani.

Cominciamo col dire che, ogni tanto, in caso di emergenza, si può applicare lo shampoo generico anche sul nostro amico a quattro zampe, ma è meglio non usarlo regolarmente e in maniera continuativa: è preferibile utilizzarne uno specialistico per cani.

Quest’ultimo, infatti, è sicuramente più adatto per andare incontro alle singole esigenze dell’animale, principalmente perché vi sono delle differenze significative tra la pelle umana e quella canina dal punto di vista della composizione chimica.

A lungo andare, infatti, lo shampoo pensato per gli umani potrebbe arrecare dei danni allo stato di salute del nostro cane.

Analizziamo ora nello specifico le ragioni per cui è meglio usare shampoo specifici per i nostri amici pelosi.

5 motivi per cui è meglio non usare lo shampoo umano sul cane

bagno cagnolino
Un cagnolino sotto lavaggio

Se il nostro cane tende a perdere molto pelo, è sicuramente consigliato scegliere uno shampoo pensato appositamente per lui, che non indebolisca ulteriormente il suo manto con prodotti chimici e aggressivi.

Vediamo insieme quali sono le 5 ragioni per le quali è meglio evitare di usare lo shampoo per umani sui cani.

1. Danneggia l’equilibrio del pH della cute del cane

Nella scelta dello shampoo più idoneo bisogna considerare l’equilibrio del pH della cute canina. Essa oscilla tra 5,5 e 7,5: è perciò una cute molto più basica di quella umana, che si attesta tra 5,2 e 6,2.

Gli shampoo destinati all’uso da parte degli uomini potrebbero non avere il giusto pH e risultare quindi troppo acidi per la pelle dei cani, danneggiando di conseguenza il loro equilibrio cutaneo. Ciò vuol dire che sarà più facile che avvenga nell’animale una diffusione batterica sulla pelle, che ci sia una maggior secchezza e che sopraggiungano delle piccole lesioni dovute al continuo grattarsi.

2. Molti shampoo umani contengono colori e sostanze artificiali

Molti shampoo pensati per gli uomini potrebbero contenere sostanze nocive per la sensibile pelle del cane, come coloranti e fragranze artificiali, prodotti schiumogeni. Alcuni cani sono per natura dotati di oli naturali presenti nella loro pelle e sul loro pelo, che conferiscono al manto un aspetto lucido e splendente: eventuali sostanze chimiche dello shampoo potrebbero danneggiarlo.

Meglio orientarsi su soluzioni biologiche e a base di erbe, contenenti avena, aloe vera o olio della pianta del tè, con aromi 100% naturali.

3. Può irritare la pelle del vostro cane

Abbiamo detto che la pelle del cane è molto più sensibile rispetto a quella umana, questo perché essa è composta da soli 3-5 strati di epidermide, mentre la nostra cute è formata da una media di 15 strati. Per tale motivo i cani sono più soggetti a soffrire di intensi pruriti o problemi cutanei.

4. Non rallenta la perdita di peli canina

Il pelo del cane muta ogni mese in tutti i cani: lo shampoo generico per uomini non aiuterà a rallentare la perdita di pelo, lo shampoo canino sarà sicuramente molto più utile a questo scopo.

5. E’ ideato per le persone, non per il pelo di cane

Infine, il pelo dei cani è ovviamente molto diverso dai capelli umani e richiede una differente formulazione chimica per la sua pulizia. Lo shampoo progettato per l’uomo non avrà quindi lo stesso potere pulente sul pelo del cane.

Perché e come scegliere uno shampoo per cani?

shampoo specifico cane
Meglio utilizzare uno shampoo specifico per cani (Foto iStock)

Abbiamo visto come uno shampoo studiato appositamente per i cani non abbia sostanze chimiche dannose per la cute del cane e che non siano adatte ai livelli di pH della sua pelle.

Prima di acquistare un qualsiasi shampoo specifico per Fido, meglio leggere con attenzione l’etichetta e verificare che ci sia un corretto pH, adatto per il nostro cane. Sarebbe fantastico se ce ne fosse uno davvero biologico, privo di fragranze artificiali e di colorazioni chimiche che potrebbero essere dannoso per il nostro amico (sono invece ben accette le fragranze naturali).

In conclusione, è meglio limitare l’uso dei uno shampoo umano sui cani in rari casi, come ad esempio quando si ha appena finito quello specifico per l’animale e non se ne ha un altro a disposizione, senza prendere l’abitudine di lavare Fido con quel prodotto non adatto, che potrebbe rivelarsi dannoso per il suo mantello e la sua salute.

Ricordiamoci infatti che potremmo risparmiare sul momento non acquistando un detergente specifico, ma potremmo rimetterci più soldi nel caso dovessimo ricorrere al veterinario per delle cure e trattamenti di problemi causati da un utilizzo errato di shampoo per umani sul nostro cane.

Se avete comunque delle remore o delle preoccupazioni a livello economico, vi consigliamo la lettura dell’articolo Come lavare il cane con rimedi naturali e prodotti casalinghi, in cui si parla anche di shampoo a secco fatti in casa.

In ogni caso, quello che conta è valutare lo stato di salute del cane dopo il lavaggio: non è tanto importante che sia molto profumato, quanto piuttosto che mantenga un pelo luminoso e folto con il passare del tempo.

C’è inoltre da evidenziare una differenza fondamentale nella frequenza di lavaggio del cane: nella maggior parte dei casi un lavaggio al mese è sufficiente per il nostro amico a quattro zampe, va da sé che lo shampoo specifico per cani durerà più a lungo, oltre a non danneggiare la cute di Fido.

Potete approfondire l’argomento dell’igiene e della pulizia leggendo l’articolo Come lavare il cane: frequenza, passaggi e consigli pratici, nel frattempo speriamo di avervi chiarito le idee sullo shampoo più idoneo da utilizzare per Fido.

 

Potrebbe interessarti anche >>>

R.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI