Home Cani Toelettatura del cane: 10 errori comuni e come evitarli

Toelettatura del cane: 10 errori comuni e come evitarli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:29
CONDIVIDI

La toelettatura del cane è molto importante non solo per mantenere la bellezza del nostro amico a quattro zampe, ma anche per la sua salute.

toelettatura del cane errori comuni
Toelettatura del cane: 10 errori comuni e come evitarli (foto iStock)

Avere un cane con un pelo lucido e pulito è una cosa che desiderano tutti, per questo si ricorre alla toelettatura del cane.
Molti però non si affidano alle persone specializzate in questo e preferiscono fare una toelettatura al proprio cane personalmente, commettendo a volte qualche errore.

Vediamo insieme quali possono essere gli errori più comuni che si possono fare prima, dopo o durante la toelettatura del cane e come si può rimediare.

Toelettatura del cane: 10 errori da evitare

lavare il cane

1. Evitare la toelettatura in inverno

Molte persone pensano che il pelo del cane possa mantenerlo caldo nei mesi invernali e per questo evitano la toelettatura. Facendo in questo modo non solo non tagliano il pelo a fido, ma trascurano anche le altre cure.

Invece per far si che il nostro amico a quattro zampe stia bene è opportuno spazzolare il pelo e fargli il bagno anche nei mesi freddi, è consigliabile anche dare una piccola rasatura al mantello di fido per evitare peli arruffati.

2. Non spazzolare spesso il cane

Un errore molto comune della toelettatura del cane è quello di non spazzolare il suo pelo anche quando non è il momento di fare il bagno.

Invece spazzolare il pelo di fido anche quando non si deve fare una toelettatura completa è importante, in quanto aiuta il cane a non soffrire troppo di stress quando poi giunge il momento di essere lavato e rasato.

3. Non spazzolare fido prima di fare il bagno

E’ opportuno soprattutto con i cani a pelo lungo, spazzolare il pelo prima di fare il bagno. Ciò aiuterà a facilitare la spazzolatura e la rasatura dopo il bagno senza fargli sentire dolore, in quanto allenta i peli morti presenti nel mantello di fido.

4. Non spazzolare il mantello del cane dopo il bagno

Come detto in precedenza la spazzolatura del pelo del nostro amico a quattro zampe oltre che prima deve essere fatta anche dopo aver lavato fido. Ciò può aiutare a sciogliere di più i peli morti nel suo mantello quando è bagnato.

E’ importante spazzolare il pelo di fido sia prima che dopo il bagno, in quanto i peli morti se lasciati lì possono impigliarsi nel mantello.

5. Non spazzolare bene tutto il corpo del cane

E’semplice spazzolare la schiena del cane, ma bisogna ricordarsi che ci sono anche altre parti del corpo di fido che hanno bisogno di cure.

Infatti è opportuno spazzolare anche orecchie, pancia, collo, coda, ascelle, in quanto sono parti del corpo del cane che più facilmente possono essere infestate dai parassiti. Quindi avere cura anche di queste parti del corpo di fido aiuterà a far stare in salute l’animale.

6, Non fare attenzione agli occhi di fido durante il bagno

lavare il cane rimedi naturali
(Foto iStock)

Anche se molti shampoo sono progettati per essere sicuri al contatto con gli occhi di fido durante il lavaggio, può essere comunque fastidioso per lui e rendere così il bagno un motivo di stress per il cane.

Per questo bisogna fare molta attenzione quando si lava il viso e la testa del nostro amico a quattro zampe, bisogna procedere lentamente e fare in modo che gli occhi di fido siano coperti nel momento del lavaggio.

7. Rasare troppo vicino alla pelle del cane

Rasare il pelo del cane troppo vicino alla pelle può causare scottature da rasoio, soprattutto se le lame sono rotte. Se non trattata l’ustione da rasoio può infettarsi.

Bisogna assicurarsi quindi che la lama del rasoio sia nuova. In questo modo non solo si proteggerà la pelle del cane ma si avrà un taglio uniforme del pelo di fido.

8. Tagliare le unghie velocemente

Tagliare le unghie al cane non è una cosa semplice, soprattutto se fido non è abituato a essere toccato le zampe. E’ necessario tagliare le unghie con forbici affilate, e sostituirle ogni qual volta si debba fare la ”manicure” al cane.

Altri tipi di forbice schiacciano le unghie ma non le tagliano e possono provocare lesioni alle zampe. E’ importante tagliare le unghie al cane lentamente per evitare che si tocchi la parte sbagliata e si provochi così sanguinamento e dolore alla zampa di fido.

Nel caso in cui non si è sicuri di tagliare le unghie al proprio cane, è consigliabile affidarvi ad uno specialista, che sia un veterinario o un toelettatore.

9. Far uscire il cane fuori

Molti dopo aver eseguito una toelettatura completa al cane, gli danno la libera uscita. Bisogna sapere che i cani una volta che hanno fatto il bagno e sono puliti, diventano più eccitati e iniziano a correre dappertutto e a rotolarsi in ogni cosa.

Per evitare di rifare un ulteriore toelettatura, è opportuno tenere per un po’ di tempo il cane all’interno della casa.

10. Non addestrare il cane a essere toccato

Per ultimo, ma non d’importanza, l’errore più comune è quello di non addestrare il proprio cane ad essere a suo agio quando viene toccato sul viso, sulle zampe, sulla coda e su tutto il corpo e di non abituarlo ai vari rumori della toelettatura.

Questo errore può causare più facilmente lesioni e ansia nel cane. Quindi è opportuno addestrare il proprio cane a queste attenzioni e anche ad essere toccato da altre persone, soprattutto se in futuro vorreste portare fido da un toelettatore.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI