Home Cavalli Salute dei Cavalli Asma equina grave: sintomi e rimedi della patologia respiratoria del cavallo

Asma equina grave: sintomi e rimedi della patologia respiratoria del cavallo

L’asma equina grave è una patologia cronica respiratoria che affligge il cavallo: scopriamo qualche dettaglio in più su questa malattia.

Asma equina grave
(Foto Pixabay)

L’asma è una patologia infiammatoria cronica delle vie aeree, di cui soffrono circa 300 milioni di persone in tutto il mondo. Anche i nostri amici a quattro zampe non sono esenti dal disturbo respiratorio. Nel cavallo, ad esempio, la malattia è meglio nota come asma equina grave: scopriamo quali sono le cause, come si manifesta, e qual è il trattamento terapeutico più adeguato.

Che cos’è e quali sono le cause

L’asma equina è un disturbo di natura respiratoria molto comune nei cavalli, tanto che si reputa che almeno l’80% ne soffra; soltanto il 10%, tuttavia, contrae la forma grave della patologia.

Mucose pallide nel cavallo
(Foto Adobe Stock)

Questo vuol dire altresì che molto spesso non si ravvisa l’esistenza della malattia, nonostante l’animale ne sia affetto.

Il rischio di contrarre la malattia è proporzionale all’età del cavallo: l’asma equina grave insorge meno frequentemente negli esemplari al di sotto dei cinque anni; superata tale soglia le probabilità di sviluppare la patologia quintuplicano, aumentando con il passare del tempo.

I soggetti più a rischio sono quelli aventi un’età pari o maggiore a 15 anni. Nonostante ciò, non si esclude che l’asma equina grave possa essere dovuta anche a predisposizioni genetiche, che combinate ai fattori ambientali (allergeni, polvere, altre sostanze) cui il cavallo è esposto nel corso della sua vita, ne favoriscono l’insorgenza.

Potrebbe interessarti anche: Sinusite nel cavallo: che cos’è e quali sono cause, sintomi e rimedi

Come riconoscerla

Come detto, si ritiene che circa l’80% dei cavalli soffra di asma equina; solo una limitata percentuale di essi sviluppa la patologia in forma grave.

Cavallo a visita dal veterinario (Foto Adobe Stock)
Cavallo a visita dal veterinario (Foto Adobe Stock)

Pertanto è fondamentale comprendere quando l’animale sia affetto dal disturbo, già dalla fase iniziale, dove si presenta in forma lieve.

Non è un’operazione semplice; questo perché l’equino non presenta sintomi particolari, che possano far sospettare l’insorgenza della malattia. Pertanto la tosse del cavallo deve far scattare immediatamente un campanello d’allarme. Anche laddove l’equino emetta di tanto in tanto un colpo di tosse, è bene allertare il proprio veterinario di fiducia.

Nella sua forma più grave, l’asma equina comporta difficoltà respiratorie al cavallo, che respira a fatica.

Potrebbe interessarti anche: Patologie invernali del cavallo: dal colpo di freddo alle malattie respiratorie

Come curare l’asma equina grave

Esattamente come accade per l’essere umano, ad oggi non esiste una cura risolutiva per l’asma equina grave; il cavallo dovrà imparare a convivere con il disturbo, fermo restando la necessità di adottare tutte le misure necessarie atte a limitarlo.

Olfatto del cavallo
(Foto Pixabay)

Prima di tutto andranno individuati i fattori ambientali che abbiano scatenato la patologia respiratoria, affinché possano essere eliminati.

Non si tratta di un’operazione semplice, e potrebbe essere necessario procedere per tentativi, eliminando tutti gli elementi esterni sospettati di essere la causa, per essere reintrodotti una alla volta, affinché svelino il disagio dell’animale.

La soluzione ideale sarebbe quella di far vivere il cavallo all’aperto, in quanto consentirebbe di attenuare notevolmente il problema, eliminando il problema alla radice.

Attenzione tuttavia anche all’alimentazione del cavallo; anche nel menù dell’equino può nascondersi l’allergene che ha scatenato l’asma grave equina.

In questo caso sarà necessario cambiare totalmente il regime alimentare dell’equino (con l’ausilio del veterinario) per un determinato periodo di tempo, reintroducendo, una volta, gli alimenti della precedente dieta, al fine di individuare l’allergene responsabile.

Non sottovalutiamo, infine, l’importanza dell’esercizio fisico, che libera le vie respiratorie del cavallo dal muco in esse presente, facilitando la respirazione.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

A. S.