Home Cronaca Cavallo travolto da un treno: ritardi sulla Milano-Tortona

Cavallo travolto da un treno: ritardi sulla Milano-Tortona

CONDIVIDI
incidenti binari
Binari di una ferrovia

Cavallo travolto da un treno

Nessuno ancora riesce a spiegarsi perché quell’animale si trovasse lungo i binari della ferrovia, sulla linea Milano -Voghera. Quello che è certo è che si è trattato di un tragico e fatale epilogo per un cavallo. L’animale è stato travolto da un convoglio poco prima delle 8h del mattino.

Un incidente risultato fatale. L’impatto con il treno non ha lasciato scampo al cavallo.

Il drammatico incidente che si è verificato tra le stazioni di Voghera e Tortona, ha causato non pochi disagi e provocato un ritardo di 50 minuti sulla linea.

Per gli accertamenti sul posto è intervenuto il personale della Polfer. Oltre alle dinamiche dell’incidente, gli inquirenti dovranno risalire ai proprietari.

Animali incustoditi

Purtroppo, il caso di Milano non è l’unico. Sono state registrate diverse vicende in cui cavalli sono stati vittime di incidenti. A Nettuno, nel Lazio, un cavallo è stato salvato dal personale della ferrovia. Animali incustoditi o che non sono detenuti in luoghi consoni e sicuri. Eppure, i proprietari sono responsabili anche in caso d’incidente. Troppo volte, i rischi e i pericoli ai quali sono esposti gli animali, per noncuranza, sono sottostimati.

L’esito è drammatico nella maggior parte dei casi. Per piccole disattenzioni viene messa a repentaglio la vita degli animali ma anche delle persone. Non è raro, che alcuni automobilisti per evitare d’impattare con un animale per strada abbiamo perso la vita o siano andati fuori strada.

Un animale, che sia domestico o da reddito, è una responsabilità. Recentemente, una sentenza della Cassazione ha confermato la responsabilità dei proprietari nel caso di fuga di un animale. Si parla di omessa custodia, anche nel caso in cui l’animale scappa per paura. Ovvero, il proprietario di un animale deve garantire e provvedere a qualsiasi rischio di fuga in qualsiasi circostanza.

Non è più ammesso sbagliare, tanto più quando si tratta di mettere a repentaglio la vita degli animali.

C.D.