Home Cronaca Picchia il cane brutalmente: la vicina di casa assiste a tutta la...

Picchia il cane brutalmente: la vicina di casa assiste a tutta la scena

CONDIVIDI
maltrattamento animali
Uomo picchia brutalmente il cane per strada

Picchia brutalmente il cane per strada.

Un cane non è un oggetto. Si tratta di esseri senzienti che hanno un loro carattere. Non tutti i cani sono obbedienti. Potrebbero essere più vivaci di altri o in base ad alcuni comportamenti esprimono un disagio. Un animale domestico è un impegno nella vita di tutti i giorni. Richiede sacrifici e tanta pazienza anche se quello che donano in cambio è qualcosa di straordinario. Purtroppo, molte persone non sono adatte ad accogliere un cane in casa. Ecco perché esistono gli abbandoni e i maltrattamenti. Cani che si trovano nelle mani sbagliate e che ne subiscono le conseguenze.

Capita spesso che i nostri 4zampe diventano la valvola di sfogo dei padroni. Sono piuttosto frequenti casi nei quali i cani vengono presi di mira durante un raptus di rabbia, al termine di una lite. Recentemente, un uomo nella periferia di Roma ha lanciato il cane dal balcone, uccidendolo.

La rabbia, la frustrazione, il disagio di quella persona si sono scatenati su quelle creatura innocente.

Azioni vili perpetrate da individui che risultano essere socialmente pericolosi. Qualsiasi cosa abbia fatto l’animale, la violenza non è la risposta adatta, né tanto meno giustificabile.

Immagini raccapriccianti rimbalzante sulla cronaca inglese. Nella periferia di Londra, una donna ha assistito ad una scena violenta nei riguardi di un cane. La donna, Shannon Odendahl, era in giardino con il suo cane, quando ha sentito dei rumori provenienti dalla strada. Guardando dall’altra parte della staccionata, Shannon ha visto il vicino di casa, inseguire il suo cane all’esterno della casa. Dopo aver bloccato il cane a terra, l’uomo lo ha colpito a pugni e calci per poi sollevarlo dal collare e trascinarlo fino alla porta di casa. Il cane ha cercato di liberarsi, sollecitando ulteriormente l’ira del padrone che lo ha colpito violentemente con un calcio sulla testa per poi portarlo dentro casa.

Violenza sugli animali

La donna ha subito segnalato il caso alla polizia locale che ha avviato le indagini. Le forze dell’ordine sono riuscite a recuperare i filmati di una telecamera di video sorveglianza che hanno confermato quanto denunciato dalla donna.

“È un’immagine che non riesci a toglierti dalla testa”, ha commentato la testimone ai media.

Il cane è stato lasciato al padrone in attesa dello svolgimento delle indagini. La donna ha riferito di aver sollecitato le autorità: “Chiedo solo che sia recuperato il cane, mi sono resa anche disponibile a pagare le spese veterinarie”, ha poi aggiunto la donna.

Di sicuro, qualsiasi cosa abbia fatto, quel povero animale non meritava questo trattamento e tutta questa violenza. Purtroppo si tratta di mentalità e molte persone, come dimostrato dal concorrente del Grande Fratello 15, Filippo Contri, ritengono che la punizione fisica sul cane sia ancora la soluzione migliore.

Il problema a dire il vero è a monte. Ovvero, nella relazione che si stabilisce con il cane e l’educazione fornita dal padrone.

C.D.

Servizio delle mittenti locali con il video del cane colpito brutalmente