Home Cavalli Rapimento cavalli, chiesti 400mila euro di riscatto, ricatto e paura per il...

Rapimento cavalli, chiesti 400mila euro di riscatto, ricatto e paura per il proprietario

CONDIVIDI
Unicka e Vampire Dany cavalli rapiti dall’ippodromo

Sembra quasi la trama di un film sullo spionaggio e invece è la realtà, dei fantastici cavalli sono stati rapiti e per loro è stato chiesto un riscatto di 400mila euro.

I cavalli di nome  Unicka Vampire Dany sono  i campioni spariti da Staffoli, nel pisano, il 7 marzo 2017.

Il proprietario dei cavalli Gianluca Lami per ritrovarli ha rischiato la vita.

Il rapimento e la richiesta di riscatto

il mattino del 7 marzo Gianluca Lami ha notato che i cavalli non erano nei propri box.

Ed ha assunto subito un investigatore privato per ritrovarli,

 “Avevo paura, dissi al mio investigatore privato di non lasciare la zona”.

«Ad Eric, l’allenatore della mia scuderia, dissi a Napoli: «se si esce vivi da questa storia, si può accendere un cero alla Madonna»

Dopo la prima richiesta di riscatto e la prima trattativa  ad Agnano dopo 7 mesi finalmente arriva una foto dei due cavalli con un giornale con la data del giorno,

Quindi Gianluca torna a sperare i suoi campioni sono vivi.

Imputati due uomini

F. S.di 68 anni, di Canosa di Puglia e P. E.di 69 anni, di Napoli, sono stati accusati  di tentata estorsione.

F.S anche di ricettazione. P.E. e Lami si sono incontrati due volte a napoli davanti ad un bar.

“Da P.E. venne fuori che, per 50mila euro, c’era la possibilità di riavere i cavalli»

“P.E prese i soldi, uscì dall’auto e ci disse di aspettare” i cavalli sarebbero stati riportati in quello che poteva essere un posto sicuro,  “all’ippodromo di Agnano di cui sono socio»

Dopo alcuni minuti però E. ritorna con la busta dei soldi “C’è stata un’incomprensione mi disse”.

il riscatto infatti ammontava a 400mila euro e non a 50mila euro.

quanto dichiarato da Lami in tribunale “Mi disse che lui amava i cavalli e che stava facendo tutto questo per il loro bene. Io gli dissi: se vuole bene ai cavalli andiamo insieme alla polizia. Mi rispose Lami, lei è matto».

Intanto tutti i telefoni erano stati messi sotto controllo ed è partito il bliz a Cerignola.

potrebbe interessarti anche—>“Cavalli negli sport equestri non devono essere macellati”

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI