Home Cani Come accogliere un nuovo cane in casa: cosa occorre sapere

Come accogliere un nuovo cane in casa: cosa occorre sapere

Come accogliere un nuovo cane in casa senza farlo sentire a disagio? Vediamo, insieme, le regole e i consigli migliori per far entrare fido in famiglia.

Come accogliere un nuovo cane in casa
(Foto Pixabay)

Per ogni amante degli amici a quattro zampe, il loro arrivo a casa è un’emozione indescrivibile. Sapere che è giunto il momento per fido di entrare a far parte della nostra famiglia ci rende felici ed entusiasti, consapevoli del grande amore che potremo donargli. Far entrare un nuovo cagnolino nella nostra casa, però, non è così semplice. Occorre essere pazienti e comportarsi nel modo giusto, per non fare errori. Oggi, vediamo come accogliere un nuovo cane in casa, seguendo delle semplici regole per la convivenza.

Come accogliere un nuovo cane in casa: prepararsi al suo arrivo

L’arrivo di un nuovo cane in casa segna un cambiamento per noi e per l’ambiente in cui viviamo. Fido entra in un luogo a lui sconosciuto e deve imparare a fidarsi della sua nuova famiglia. Come rendere piacevole la sua entrata e, allo stesso tempo, educarlo alle regole della convivenza? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Come far entrare fido in casa
(Foto Pexels)

Decidere di prendere con sé un nuovo cane è una grande possibilità di creare una splendida amicizia con questo meraviglioso animale domestico. Attendiamo impazienti il suo arrivo a casa, sperando di farlo sentire subito protetto e amato.

Ma l’accoglienza di fido non può basarsi soltanto su questa nostra idea, bisogna fare in modo che sia tutto pronto attraverso dei suggerimenti importanti per creare il suo benessere nel nuovo ambiente e per mantenere la nostra tranquillità di padroni.

La prima cosa da fare, per accogliere bene fido in casa, è organizzare la sua cuccia in un angolo dove può dormire sicuro e in cui può tenere accanto i suoi oggetti, meglio se su un pavimento libero da tappeti o moquette, per facilitarci nella pulizia quotidiana. L’idea ottima è quella di tenerlo con noi in casa, soprattutto i primi giorni, per rassicurarlo e proteggerlo dalle intemperie esterne e per permettergli di conoscere e interagire con la famiglia.

Se non abbiamo un posticino in casa, optiamo per un posto recintato, in cui può rifugiarsi se avverte un pericolo o se vuole stare riparato. Il cane dovrà sempre avere con lui le ciotole per acqua e cibo: sceglierle in metallo o ceramica, perché possa mangiare senza problemi. Per i momenti della giornata in cui è solo, bisogna lasciargli dei giochi da masticare per il cane per non annoiarlo, pupazzetti morbidi che può graffiare e rompere.

Proprio per evitare che il cagnolino crei danni a mobili e oggetti di valore, è opportuno allontanare dalla sua vista qualsiasi elemento pericoloso o capace di ferirlo, come cavi, pile, prodotti chimici e farmaci, oggetti tecnologici. Esistono delle regole e confini da stabilire con un cane in casa; si consiglia, perciò, di non lasciargli accesso alle camere, per proteggere letto, vestiti e altri accessori, come prevenzione prima che inizi a imparare.

L’arrivo di fido a casa

Quando fido arriva nella nostra casa, per la prima volta, ha bisogno di tempo per ambientarsi e prendere confidenza con noi e le cose che lo circondano. Familiarizzare con la casa e socializzare con la famiglia è essenziale perché un cucciolo o un cade adulto viva bene e in salute insieme a noi.

Anche il cane prova emozioni e un’agitazione generale all’inizio, che occorre fargli sfogare prima dell’entrata in casa. Se fido è un cucciolo, invece, si consiglia di farlo visitare sempre prima dal medico veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Il primo giorno con un cane appena arrivato a casa: cosa aspettarsi

Un nuovo peloso a casa: necessità ed educazione

Accogliere un nuovo cane in casa prevede soprattutto delle responsabilità nei suoi confronti, a cominciare dalla sua nutrizione fino agli insegnamenti su cosa è sbagliato fare. Come se fosse un bambino, fido deve essere accudito ed educato. Ecco i consigli su come insegnargli a vivere felice in casa con noi.

Portare un nuovo cane a casa
(Foto Unsplash)

Una volta giunto nella sua nuova casa, fido deve avere tutto il tempo che gli serve per curiosare ed esplorare, per prendere confidenza con la sua cuccia e le sue cose. L’olfatto del cane è un altro mezzo usato per conoscere chi gli sta intorno ed abituarsi agli odori del suo territorio.

Notti agitate sono normali durante i suoi primi giorni: sistemargli accanto un orologio a lancette o una borsa dell’acqua calda può servire a placare la sua paura. In questa fase iniziale, però, la sua educazione è fondamentale per farlo crescere sano e non fargli assumere comportamenti pericolosi difficili da correggere in futuro.

Con pazienza e affetto, premiandolo con dei piccoli premi, è giusto fargli capire che siamo noi il suo padrone e che deve obbedire ai nostri comandi quotidiani. Seguire una routine regolare è essenziale: dall’ora della nanna a quella del passeggio. Il momento della pappa, poi, è quello più complesso. Forniamo al nostro peloso sempre cibi consigliati dal veterinario di fiducia, per favorire la  digestione nel cane.

Accogliere il cane con strumenti indispensabili

Scegliere la medaglietta per il collare del cane è necessario, si tratta di un mezzo importante per la sua sicurezza e per il riconoscimento fuori casa, così come abituare il cane al guinzaglio, uno strumento comodo che lo protegge da pericoli esterni e dall’attacco di altri animali.

Dimostriamogli, ogni giorno, quanto apprezziamo la sua compagnia, facendolo sentire parte integrante della famiglia e dandogli tempo di conoscerci e di aprirsi a noi. In questo modo, otterremo da fido tutto l’amore e il rispetto, ingredienti principali di una buona convivenza.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G