Home Curiosita Come far rilassare il gatto: dritte e consigli per non sbagliare

Come far rilassare il gatto: dritte e consigli per non sbagliare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:44
CONDIVIDI

A volte il tuo micio ti sembra nervoso e non sai cosa fare? Ecco alcuni consigli utili da mettere in pratica per far rilassare il gatto!

Come far rilassare il gatto (Foto Adobe Stock)
Come far rilassare il gatto (Foto Adobe Stock)

I gatti, si sa, fanno una vita davvero dura. Passare dalla poltrona al divano, dal divano alla poltrona, giocare 10 minuti, fare la pappa, pulirsi e poi trovare un altro comodo giaciglio può essere davvero dispendioso. Scherzi a parte, il gatto in alcuni casi potrebbe essere nervoso o agitato. Ecco come farlo rilassare in poche mosse!

Potrebbe interessarti anche: Come curare l’ansia del gatto quando siamo noi a causarla

A volte il gatto può essere stressato

10 segni di stress nel gatto
Lo stress del gatto può essere considerato come una vera e propria condizione patologica che va curata (Foto Adobe Stock)

Il gatto è un animale che sa come godersi la vita. Ama molto dormire (e tante ore al giorno), oziare e giocare con ogni cosa che si muove o incontra sul suo cammino; senza dimenticare i doveri però, come la pulizia, a cui dedica tante ore al giorno. Insomma, chi non vorrebbe essere un gatto!

Eppure non sempre è così. Il gatto può essere stressato, presentare segni di nervosismo e a volte addirittura aggressività. Se si tratta di stati frequenti, dovremmo prendere la cosa molto seriamente, perché evidentemente il micio ha un disagio. Rivolgersi al veterinario è la migliore cosa da fare.

Quando ha bisogno di relax

gatto bicolore o tuxedo
Quando il gatto è nervoso le alternative sono due: o farlo rilassare o lasciarlo in pace tenendosi alla larga da lui (Foto Pexels)

Non sempre ovviamente è così. Il gatto può stare benissimo, avere un’alimentazione sana, vivere in un ambiente adeguato e sufficientemente stimolante per la sua natura, ma avere qualche momento di nervosismo. E’ assolutamente normale, non vi dovete preoccupare.

Non avete anche voi dei momenti in cui è meglio non rivolgervi la parola? Per il gatto è esattamente lo stesso. Quando il gatto è in tale mood, meglio lasciarlo in pace da solo, oppure…adoperarsi per farlo rilassare. Vediamo come.

Potrebbe interessarti anche: I 5 tipi di personalità del gatto: scopriamo insieme quali sono

Come fare rilassare il gatto

Gatto in braccio (Foto Pixabay)
Per far rilassare il gatto mettetevelo in braccio (Foto Pixabay)

Bene, dopo questa breve premessa, passiamo ai consigli pratici. Vediamo come far rilassare il gatto in poche mosse:

  • Ambiente sereno e silenzioso: il gatto è un animale molto silenzioso. Ama muoversi di soppiatto, leggiadro e invisibile alle orecchie, fino a che non ce lo troviamo davanti agli occhi. Di conseguenza ama il silenzio. Per cominciare a farlo rilassare dunque, la prima cosa è quella di creare attorno a lui un ambiente più silenzioso possibile;
  • Avvicinati con naturalezza, delicatamente ma anche con decisione. Dal vostro linguaggio del corpo non deve trasparire insicurezza, ansia o altri stati d’animo che possano mettere in guardia il micio. Lo stesso si dica della voce. Tenete un tono di voce basso, senza variazioni, e parlate al gatto delicatamente;
  • Se è un po’ restio ad avvicinarsi, c’è sempre la pappa in vostro soccorso. Un bocconcino di carne o uno dei suoi snack preferiti gli farà vincere presto la diffidenza nei vostri confronti o la voglia di non avvicinarsi;
  • Una volta che avete stabilito il contatto fisico, accarezzate il gatto, coccolatelo per diversi minuti mentre gli parlate, sempre tenendo un tono di voce basso e tranquillo;
  • Scegliete il posto giusto per stare con il gatto in braccio. L’ideale è la poltrona o il divano;
  • Cominciate il vostro massaggio personale. Ricordate, il gatto adora essere accarezzato sul muso e sulla testa, purché facciate molto delicatamente!;
  • A questo punto potete passare al resto del corpo, ovvero la schiena (evitate la pancia del gatto, quasi mai è contento di farsi accarezzare questa parte del corpo);
  • Ascoltate i suoi versi: le fusa vi daranno conferma del su ostato di relax;
  • Munitevi di pazienza: si sa, il gatto è in grado di dormire per ore e ore…potrebbe passare molto tempo prima di potervi rialzare dalla poltrona!

Antonio Scaramozza