Home Curiosita Come scegliamo il gatto da adottare? Risponde la scienza

Come scegliamo il gatto da adottare? Risponde la scienza

Quali sono i criteri che ci portano ad adottare un felino piuttosto che un altro? Ecco come scegliamo il gatto da adottare secondo la scienza.

come scegliamo il gatto da adottare
(Foto Pixabay)

Quando decidiamo di adottare un animale domestico spesso ci soffermiamo sulla loro bellezza, la loro razza o anche il loro carattere.

Ma ci sono tanti altri criteri che ci spingono ad adottare un cane o un gatto piuttosto che un altro, come per esempio l’età. Infatti vi è una percentuale di adozioni più alta di gattini e cuccioli rispetto alle adozioni di gatti e cani adulti o anziani.

Ma se vi dicessi che, secondo la scienza, la bellezza, la razza e l’età non sono caratteristiche che ci spingono realmente ad adottare un gatto piuttosto che un altro? Vediamo insieme cosa dichiarano gli scienziati.

Gatti “ruffiani”: come l’uomo sceglie il Micio da adottare

Molte persone pensano che le espressioni facciali che presentano i felini, e tutti gli animali, quando sono in procinto di essere scelti per un eventuale adozione sono il motivo principale per cui vengono scelti.

gatto perfetto per te
(Foto Unsplash)

I loro bei musetti, gli occhi dolci, sono caratteristiche che possono far cascare un uomo quando vuole adottare un cucciolo di cane. Ma secondo la scienza questo non è il motivo principale per cui l’essere umano sceglie di adottare un felino piuttosto che un altro.

Infatti secondo uno studio condotto da alcuni ricercatori inglesi, l’uomo quando deve scegliere il gatto da adottare viene attratto da un atteggiamento ben preciso del Micio, ossia il suo strofinarsi dappertutto.

Secondo gli studiosi questo comportamento felino, viene considerato dall’essere umano come segno di dolcezza e socialità del gatto. Ma vediamo nello specifico come si è svolto l’esperimento.

Potrebbe interessarti anche: Fusa del gatto, lo studio: il suono felino è terapeutico per gli esseri umani

Come scegliamo il gatto da adottare: lo studio

I ricercatori per giungere alla conclusione che i felini più “ruffiani” vengono adottati prima, hanno osservato e studiato i movimenti di alcuni gatti presenti in un rifugio.

Hanno osservato principalmente le espressioni facciali dei gatti, il movimento delle loro orecchie, della loro coda, del loro corpo in generale e il loro comportamento nel momento in cui si avvicinavano persone a loro.

Dopo mesi di osservazione, gli studiosi hanno osservato che gli uomini erano più attratti e quindi disposti ad adottare più facilmente i gatti che si strofinavano vicino ai mobili, ai giocattoli o qualsiasi altro oggetto presente.

Potrebbe interessarti anche: Perché il gatto si strofina contro il cane? Scopriamolo insieme

Infatti vi era il 30% di adozioni in più dei felini considerati in questo caso dei “ruffiani” rispetto agli altri gatti che speravano di essere adottati semplicemente facendo gli occhi dolci.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Marianna Durante