Home Curiosita Cosa fare se i cani non vanno d’accordo: ecco alcuni consigli

Cosa fare se i cani non vanno d’accordo: ecco alcuni consigli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:58
CONDIVIDI

Purtroppo, come accade per le persone, anche gli animali possono non piacersi. Cosa fare se i cani non vanno d’accordo? Ecco qualche consiglio utile!

se i cani non vanno d'accordo (Foto Adobe Stock)
se i cani non vanno d’accordo (Foto Adobe Stock)

I cani sono animali sociali, espansivi, giocherelloni. Ma sono anche terribilmente territoriali, e non sempre gradiscono altri intrusi canini nel proprio ambiente. Quindi, se hai già un cane e hai deciso di adottarne un altro, oppure se già l’hai fatto e le cose non stanno andando benissimo, ecco qualche piccolo trucco da mettere in atto.

Potrebbe interessarti anche: Il cane è diventato aggressivo: come mai succede e cosa fare in merito

Il primo incontro in campo… neutro!

Cani al parco (Foto Pxhere)
Cani al parco (Foto Pxhere)

Il primo incontro fra due cani è molto importante, e per questo dovrai adottare tutti gli accorgimenti necessari per instaurare quella che si spera sarà una buona convivenza. Hai deciso di allargare la famiglia, ma non è detto che il tuo cane sia molto felice di questo tuo spirito d’iniziativa!

Fido potrebbe non essere particolarmente entusiasta di vedere avere un altro cane nel suo regno, a rovinare gli equilibri che si era creato con te. E non sarà facile nemmeno per il nuovo arrivato adattarsi a vivere in un ambiente dove già trova un altro padrone di casa. Starà a te fare le presentazioni!

Il luogo ideale? Lontano da casa! Il parco è la metà ideale, perché è il luogo in cui il cane fa la passeggiata e ad esso associa sensazioni e ricordi positivi. Ed è importante che associ l’odore dell’altro. Attenzione, non è detto che sia piacciano, come vale per le persone. Anche se i cani hanno meno filtri e di certo non se le mandano a dire!

La pappa è sempre la pappa

cane con l'osso (Foto Pixabay)
cane con l’osso (Foto Pixabay)

Bene, dopo aver fatto incontrare i due cani in campo neutro, arriva il momento più difficile: quelli di portarli a casa. Se il primo incontro è andato bene, non è detto che il cane di casa sia felice quando capirà che vedrà tutti i giorni il nuovo arrivato.

Se i cani vanno d’accordo avrai raggiunto il tuo obiettivo. Se invece noti delle tensioni, è meglio tenerli separati i primi giorni. Il consiglio è quello di chiuderli in due stanze diverse ma comunicanti per mezzo di una porta. Il trucco è quello di cercare di far associare l’odore dell’altro cane ad un’esperienza positiva. Vale a dire l’ora della pappa! Come?

Prima di tutto occorre posizionare le rispettive ciotole vicino alla porta che li separa. Il motivo? Ognuno di loro, mentre mangia, sentirà l’odore dell’altro, associandolo ad un momento positivo. L’ideale è che mangino nello stesso momento, per essere ancora più vicini. Questo è un espediente molto utile, utilizzato anche se sono un cane o un gatto a non andare d’accordo.

Potrebbe interessarti anche: Come fare per adottare un cane: cosa dice la legge e iter da seguire

Fianco a fianco, ma non troppo

se i cani non vanno d'accordo (Foto Pixabay)
se i cani non vanno d’accordo (Foto Pixabay)

Continua a tenerli separati per una decina di giorni, poi, piano piano dovrai far si che vivano nello stesso ambiente. Attenzione però, anche in questo caso è necessario un lavoro di… prevenzione. E’ molto importante che tu conosca il linguaggio del corpo dei cani.

Questo ti aiuterà a capire i momenti di tensione ed intervenire in tempo, prima di uno contro fisico. E’ molto importante anche che tu sia sicuro di poter controllare ciascuno dei due cani. Per questo è necessario che sia addestrati, o che rispondano quantomeno ai comandi di base.

Se i litigi continuano

se i cani non vanno d'accordo (Foto Adobe Stock)
se i cani non vanno d’accordo (Foto Adobe Stock)

Purtroppo non sempre le cose vanno nel migliore dei modi, e non è detto che adottando questi accorgimenti i cani vadano d’accordo. Quindi ecco altri consigli utili da tenere a mente:

  • Pazienza: spesso è solo una questione di tempo. Continua con la routine quotidiana, cercando sempre di proporre il loro incontro in momenti piacevoli:
  • Prevenire è meglio che curare: se da una parte devi cercare che i cani interagiscano, dall’altra non devi forzare troppo la… zampa. Per questo devi tenere sempre controllo i loro stati d’animo. Se noti che almeno uno dei due cani è nervoso evita che vengano a contatto. Non è il massimo sedare una rissa!
  • Beata solitudine: se non sei sicuro che vadano d’accordo, quando non sei in casa, tienili separati. E’ per la loro sicurezza!
  • A mali estremi, estremi rimedi: se la situazione non migliora con il passare del tempo, considera di rivolgerti ad un veterinario comportamentalista. Ti saprà consigliare la migliore strategia da attuare per il tuo caso specifico.

Antonio Scaramozza