Home Cani Cuccia da interno per il cane: come scegliere tra brandine, lettini e...

Cuccia da interno per il cane: come scegliere tra brandine, lettini e cuscini

Sei alla ricerca di una cuccia da interno per il cane? Scopriamo insieme i migliori prodotti per cani di tutte le taglie e tutti i gusti.

Cuccia da interno per il cane
(Foto AdobeStock)

Se abbiamo deciso di accogliere un amico a quattro zampe in casa, la prima cosa da fare è pensare alle sue esigenze. Tra accessori, ciotole e pappe pensiamo anche alla cuccia: non esistono solo quelle da esterno che vediamo spesso nei giardini, ma anche quelle da interno. In questo modo Fido potrà godere del suo rifugio senza rinunciare al calore della casa nelle fredde notti d’inverno. Vediamo come deve essere la cuccia da interno per il cane e che caratteristiche ha quella che fa per noi.

Cuccia da interno per il cane: materiali e forme

Se siamo ancora ‘ignoranti’ in materia, sarà bene iniziare a farsi strada nel vasto mondo delle cucce per cani: è bene scegliere con calma, data la grande vastità di scelta a nostra disposizione.

Cane sul lettino
(Foto Pixabay)

Prima di badare all’aspetto estetico infatti, bisogna fare attenzione a ben altri fattori nella scelta della perfetta cuccia da interno per il cane, come ad esempio appunto:

  • la comodità,
  • materiale anallergico,
  • praticità nel lavaggio,
  • impermeabilità,
  • materiale resistente.

Un buon riposo per il nostro Fido non solo lo farà crescere sano e in forma perché ben riposato, ma anche meno stressato: infatti, quando un cane non riposa bene può diventare anche aggressivo e scontroso.

Quale materiale scegliere

Per quanto riguarda i materiali per la cuccia da interno per il cane, abbiamo una vasta gamma di scelta: si va infatti dalla plastica alla lana al cotone.

cane che dorme occhi semi aperti
(Foto Unsplash)

L’importante è scegliere un materiale di qualità, poiché ne vale del riposo del nostro cucciolo.

Per evitare di scoprire che il nostro cane è allergico a quel materiale, scegliamone uno che riesca a mantenere lontano da lui il pericolo di acari e altri parassiti che possono dargli infezioni e allergie.

E’ fondamentale una cura costante dell’igiene e della pulizia della nostra cuccia da interno; per questo è importante scegliere un materiale facile da lavare, magari anche pratico da ‘smontare e rimontare’.

Sempre per garantire la pulizia più a lungo possibile, preferiamo un materiale impermeabile: oltre a problemi di incontinenza, i cani possono anche soffrire di ipersalivazione.

Infine non dimentichiamo che i cani amano giocare, mordere e strappare: se non vogliamo essere costretti a comprare ogni settimana una cuccia diversa, è meglio sceglierne una di materiale ben resistente alla morsa di Fido.

Le forme della cuccia da interno per il cane

Come destreggiarsi tra le numerose forme di cuccia da interno per il cane? In commercio infatti esistono tante tipologie di questo prodotto: aperta o chiusa, a forma di casetta (come quelle da esterno) ma anche una pratica brandina.

Louis Cane Cieco
(Fonte Facebook)

In effetti ogni tipologia ha una precisa funzione: vediamo quale. Le cucce coi bordi rialzati danno un senso di protezione e sicurezza in più: è come se, al loro interno, il cane si sentisse al riparo, come se in quel luogo si potesse sempre rifugiare quando ne ha bisogno.

Addirittura alcune cucce possono essere totalmente chiuse e dare a Fido la sensazione di essere ‘blindato’ contro il pericolo.

Può anche però verificarsi il caso contrario, e cioè quello di un cane che non ama sentirsi ‘ingabbiato’ e preferisce i posti aperti: magari per alcuni andrà bene anche un lettino da posizionare sotto al tavolo!

Potrebbe interessarti anche: Come dorme il cane? Le posizioni del suo sonno ci parlano di Fido

Cuccia da interno per il cane: i modelli

Non solo forme, colori e materiali diversi: in commercio esistono tantissimi tipi di cuccia da interno per il cane tra cui scegliere.

cane dormire dorme gira su sè stesso
(Foto Unsplash)

Come scegliere il migliore prodotto? Prendendo in considerazione le caratteristiche e le preferenze del proprio amico a quattro zampe. Tra queste rientrano:

  • Taglia del cane;
  • Età;
  • Condizioni di salute;
  • Carattere.

Sia il lettino che il cuscino possono assolvere alla funzione di cuccia da interno per il cane: la differenza ovviamente sta nell’altezza.

Se il primo è rialzato da terra come una sorta di brandina, il secondo sembra uno di quei sacchi a pelo che posizioniamo direttamente a terra come nella tenda di un campeggio.

A volte è anche questione di spazio a disposizione: non tutti possono permettersi il lusso di destinare una stanza o gran parte di essa alla cuccia per il cane. Ci fa piacere che il cane resti con noi all’interno delle nostre quattro mura, ma non si può avere tutto!

Lettino o brandina

A chi va bene il lettino come cuccia da interno per il cane? Solitamente è la soluzione migliore per i pelosetti di piccola taglia.

cane dormire dorme gira su sè stesso
(Foto Pixabay)

Infatti, data la loro piccola dimensione questi cani preferiscono avere una visuale migliore dalla loro posizione.

Se si trovassero a terra infatti potrebbero sentirsi meno al sicuro, mentre dall’alto della brandina-lettino ma anche da una sedia o un mobile avranno un controllo maggiore della situazione (non vi ricorda il gatto che ama avere la completa visuale del suo territorio?).

Cuscino

Se il cane di piccola taglia preferisce il lettino, quello di grossa taglia dovrebbe preferire il cuscino a mo’ di cuccia da interno: ma stavolta non è solo questione di stazza!

cane dorme su divano
(Foto Adobe Stock)

I cuscini sono, oltre che molto pratici da posizionare in casa, anche adatti a quei cani di una certa età o che hanno problemi ossei.

Infatti un cane anziano che non riesce più a correre e ha già di per sé difficoltà di deambulazione, a stendersi e sollevarsi, dovrà essere agevolato nei suoi movimenti.

Quindi se non deve scendere da un lettino, sarà sicuramente avvantaggiato. Non è un caso infatti che, col passare degli anni, il nostro amato Fido preferisce addormentarsi sul tappeto del soggiorno piuttosto che sulla sua solita brandina.

Potrebbe interessarti anche: Cuccia riscaldata per cane e gatto: come affrontare al meglio la stagione invernale

Cuccia da interno per il cane: ultimi consigli per l’acquisto

Come abbiamo visto il tipo di cuccia da interno per il cane deve soddisfare le esigenze del nostro amico a quattro zampe che vi abiterà, ma bisogna anche valutare quanto spazio si ha a disposizione in casa.

Cuccia da interno per il cane: bordi rialzati
(Foto Adobe Stock)

Qualora vi fosse una grande disponibilità di spazio, se ne potrebbero acquistare addirittura due: una nella zona giorno (nella stanza più frequentata dalla famiglia, in modo che il cane sia sempre in compagnia) e una nella zona notte, magari più vicina possibile al letto del padrone.

Se invece ne possiamo prendere solo una, quella per il sonno di Fido, facciamo in modo da metterla quanto più possibile al riparo da rumori di casa, traffico e stanza dei bambini.

Ai cani inoltre piace avere la piena visuale del territorio anche dalla loro cuccia, quindi facciamo in modo che abbia una panoramica perfetta sull’ingresso.

Per quanto riguarda i prezzi non è possibile fornire dei costi oggettivi: dipende dal modello, dal materiale e dalla qualità della cuccia da interno per il cane.

Il consiglio è quello comunque di non risparmiare quando si tratta della salute del cane: dall’alimentazione al riposo, tutto è importante per il benessere del nostro amato Fido.

Francesca Ciardiello