Home Curiosita Curiosità sulle zampe del gatto: 10 cose che forse non sapevi

Curiosità sulle zampe del gatto: 10 cose che forse non sapevi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:49
CONDIVIDI

Le zampe dei felini sono affascinanti e morbide. Ma sapevate che queste piccoli parti del corpo del micio possono essere utili per molte cose? Ecco alcune curiosità sulle zampe del gatto.

curiosità sulle zampe del gatto
Curiosità sulle zampe del gatto: 10 cose che forse non sapevi (Foto Adobe Stock)

È risaputo che i felini usano le zampe per pulirsi, soprattutto nelle parti più difficili da raggiungere come: orecchie, collo, viso e mento. Come fanno? Semplicemente leccando le loro morbide zampe e passando queste ultime sulle zone da lavare.

Ma oltre a fare ciò e a camminare, le zampe del felino sono molto utili anche per altre cose. Vediamo insieme 10 curiosità sulle zampe del gatto.

Potrebbe interessarti anche: Proteggere le zampe del gatto dal caldo: i pericoli dell’estate all’aperto

Zampe del gatto: 10 curiosità che forse non conoscevate

(Foto Adobe Stock)

Le zampe sono flessibili

Vi siete mai chiesti come fanno i gatti a salire sugli alberi? Semplice! Devono tutto alla flessibilità delle loro zampe, infatti quelle anteriori sono capaci di girare verso l’interno rendendo possibile la stabilità del micio intorno ai rami.

Nonostante questa caratteristica sia utile per far salire i gatti sull’albero, non è utile però nel farli scendere, infatti i felini hanno difficoltà a scendere dagli alberi.

Agevolano il salto

Le zampe dei gatti presentano al centro dei cuscinetti morbidi. Questi ultimi sono utili al gatto per ammorbidire l’atterraggio dopo un salto da molti metri. Inoltre servono anche a non far scivolare il micio e a rendere il suo movimento abbastanza silenzioso.

Termometro naturale

Le zampe del gatto sono dei veri e propri termometri naturali. Infatti per sapere se il vostro micio sta bene oppure no, basta toccare le sue zampette. Se sono abbastanza calde significa che il felino presenta una temperatura alta.

Zampa dominante

Proprio come gli esseri umani usano principalmente o la mano destra o la mano sinistra, anche i gatti hanno una zampa dominante. Uno studio infatti ha dimostrato che ci sono felini che preferiscono usare una zampa piuttosto che l’altra. In particolare è stato dichiarato che i gatti maschi preferiscono usare di più la zampa destra mentre il gatto femmina quella sinistra.

Le zampe sudano

I felini sudano attraverso le loro zampe, infatti proprio in queste ultime si trovano le ghiandole sudoripare. Inoltre questo sistema di raffreddamento è molto utile nell’evitare, soprattutto in estate, il surriscaldamento del gatto.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto suda: si o no, come, quando e da dove

Usano le zampe per comunicare

gatto graffia
Perché il gatto graffia gli oggetti (foto iStock)

Le zampe dei gatti, nello specifico i loro cuscinetti, presentano delle ghiandole che rilasciano feromoni, ossia delle sostanze chimiche naturali. Queste ultime servono a comunicare agli altri animali che l’oggetto graffiato appartiene al micio. I feromoni vengono rilasciati anche quando il gatto cammina, per comunicare agli altri gatti o animali che lui è passato da lì.

Il colore delle zampe equivale a quello del corpo

Solitamente il colore delle zampe del micio equivale a quelle del mantello del gatto. Infatti potete notare che un gatto con il pelo grigio presenta le zampe grigie, un gatto con il mantello nero ha le zampe nere. Ciò nonostante in alcuni casi è possibile notare anche qualche sfumatura sulle zampe del micio.

Il numero delle dita varia

Sapevate che le zampe anteriori del gatto non sono uguali a quelle posteriori? Infatti dovete sapere che le zampe posteriori del micio presentano 4 dita mentre quelle anteriori presentano 5 dita. Ciò nonostante però, gli artigli fuoriescono da tutte le zampe.

Impronte digitali

Chi ha un gatto può semplicemente notare che il proprio micio presenta sotto le zampe delle scanalature che equivalgono a delle vere e proprie impronti digitali. Infatti difficilmente noterete le impronte del vostro gatto uguali a quelle di un altro felino.

Camminano in punta di piedi

I felini sono animali digitigradi, cioè differentemente dagli esseri umani che camminano con la pianta del piede, i gatti camminano con le dita, proprio come fossero ballerini. Per l’uomo camminare sulle punte può sembrare scomodo, ma per i felini è del tutto naturale anche perché i loro polpastrelli sono morbidi e gli danno la possibilità di muoversi in questo modo, silenzioso, senza alcun problema.

Marianna Durante