Home Cani Educare il cane ad accogliere i visitatori e gli ospiti che vengono...

Educare il cane ad accogliere i visitatori e gli ospiti che vengono a casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:03
CONDIVIDI

Quando arrivano persone a casa Fido impazzisce? Scopriamo come educare il nostro cane a comportarsi bene all’arrivo di visitatori a casa, in modo semplice.

cane guardia porta
Il cane è aggressivo con i visitatori: come educare Fido. (Foto Pinterest)

Un cane vede l’arrivo di ospiti a casa come un’intrusione e risponde solitamente in base alla paura. Ma è possibile educare il nostro cane ad accogliere correttamente i visitatori, con vari esercizi e tanto impegno e costanza. E come sempre, con tanta pazienza e buona volontà.

Potrebbe interessarti anche: Il cane abbaia alle persone: tutte le cause e come correggerlo

Educare il cane a comportarsi bene con gli ospiti

cane accoglie ospiti
Il cane deve imparare a comportarsi bene quando arrivano ospiti. (Foto Adobe Stock)

Quando qualcuno entra dalla porta di casa, i cani tendono a diventare sovraeccitati. Alcuni di essi però possono anche diventare difensivi e iniziare a mostrare aggressività.

Educare il cane a non saltare o abbaiare quando arrivano dei visitatori è importante, anche perché potrebbe causare danni fisici e danneggiare oggetti.

Ci sono varie tecniche di addestramento che possiamo provare con i nostri cani, e dobbiamo provarle tutte e ripeterle perché funzionino al meglio.

Desensibilizzare il cane al suono del campanello

Il cane abbaia alle persone
Il cane abbaia quando sente il campanello. Come evitarlo. (Foto Pixabay)

Per molti cani, il momento di iperattività legato all’arrivo degli ospiti inizia già al suono del campanello. Quindi o educhiamo il cane, o educhiamo gli ospiti a non suonare.

Onestamente, sarà più facile addestrare il cane a non reagire con tanta energia al suono del campanello.

Proviamo quindi questi metodi per educare il cane a ignorare il campanello quando ci sono visitatori in arrivo a casa:

  • Mettiamo il cane al guinzaglio, e chiediamo a qualcuno (un amico o un familiare) di uscire fuori casa e suonare il campanello.
  • Teniamo stretto il guinzaglio, e diamo il comando “non abbaiare” appena il cane inizia a farlo quando sente il campanello. Una volta che si sarà calmato, facciamolo sedere e diamo un premio e tante lodi.
  • Continuiamo a ripetere questo esercizio finché non avrà smesso di tirare il guinzaglio e di abbaiare. Non succederà in una sola sessione, è meglio saperlo subito. Questa pratica richiede un po’ di tempo.
  • In seguito, continuiamo a ripetere questo processo allo stesso modo, ma senza guinzaglio.

Insegniamo a Fido come e dove sedersi

cucciolo cane corgi orecchie
Un cane seduto e ben educato. Addestriamo Fido a farlo. (Foto Pixabay)

Visto che non andrà incontro alla porta quando suona il campanello, dobbiamo insegnare al cane dove deve stare quando qualche ospite arriva a casa.

Si tratta di iniziare con il suo comportamento quando torniamo a casa, magari dopo una giornata di lavoro.

Procediamo con questi tre esercizi, per addestrare il cane a sedere educatamente vicino alla porta:

  • Appena entrati dalla porta, ignoriamo completamente il cane finché non smette di saltare e abbaiare. Certo, non è semplice visto che anche noi abbiamo sentito la sua mancanza per tutto il giorno, e il nostro pelosetto è così contento di vederci!
  • Una volta che il nostro amico a quattro zampe avrà rinunciato ad attirare la nostra attenzione e si sarà calmato, mostriamogli/le dove deve sedersi vicino alla porta, e diamo un premio.
  • Continuiamo con questo addestramento, finché non si siederà nella posizione giusta autonomamente, non appena torniamo a casa. Un po’ di premi e lodi saranno indispensabili per la riuscita.

Addestriamo il cane insieme ad altre persone

Persone che odiano i cani
Chiediamo aiuto a un’amica o un amico per educare il cane. (Foto Unsplash)

Una volta che il nostro cane avrà imparato dove sedersi quando torniamo a casa, dobbiamo includere altre persone in queste sessioni. Ma iniziamo con una sola persona per volta.

Chiediamo a un amico o una conoscente – possibilmente che ami i cani e non abbia paura dei loro salti – di aiutarci. Dovrà imparare a comportarsi come abbiamo fatto noi finora.

Quindi, dovrà ignorare completamente il nostro cane finché non si comporterà adeguatamente, proprio come abbiamo fatto noi negli esercizi precedenti.

A quel punto, l’altra persona dovrà dare lodi e premi in cibo. Rimaniamo sempre con il nostro cane, chiedendogli/le di restare al suo posto mentre l’altra persona va in un’altra stanza.

Lasciamo il cane al suo posto e andiamo con l’altra persona in un’altra stanza. Il cane deve capire che non è al centro della nostra attenzione.

Nelle visite seguenti, iniziamo lentamente a lavorare in modo da poterci spostare in altre stanze senza che il nostro cane ci segua. In seguito, chiamiamolo quando vogliamo che stia con noi.

Potrebbe interessarti anche: Il cane fa pipì quando arrivano ospiti: perché lo fa e come farlo smettere

Come procedere nell’addestramento

cane felice di vederti
Dobbiamo usare molta pazienza mentre addestriamo il cane. (Foto Pexels)

Cerchiamo di aumentare il numero delle persone coinvolte, man mano che il nostro cane impara sempre meglio a comportarsi con gli ospiti.

Potrebbe essere pesante per un cane trovarsi molte persone in casa, ma deve imparare. L’importante, è che cerchiamo sempre persone che amino i cani.

Procediamo quindi allo stesso modo, finché il cane non avrà imparato come comportarsi con i visitatori, anche in maggior numero.

L’importante, è usare sempre molta pazienza. Ricordiamo che il cane sta imparando qualcosa di nuovo, ma anche noi stiamo imparando insieme a lui/lei.

Potrà volerci un po’ di tempo, ma non dobbiamo arrenderci. Ancora più importante, non dobbiamo arrabbiarci o punire il cane. Non vogliamo che pensi che non siamo felici di vederlo/a.

L’idea è di convincere il cane a venire a salutare i nostri visitatori, ma in modo semplice. Senza quindi correre via per la paura, o andare a nascondersi in un angolo della casa.

F. B.