Home Curiosita Erbe medicinali per il gatto: quali sono quelle che migliorano la salute...

Erbe medicinali per il gatto: quali sono quelle che migliorano la salute di Micio

I rimedi naturali sono da sempre un alleato incredibile per la salute del micio: quali sono le erbe medicinali per il gatto e che effetti hanno.

Erbe medicinali per il gatto
(Foto Pixabay)

Piante e gatto possono spesso essere un binomio pericoloso, ma in alcuni casi sono proprio le prime a migliorare la salute del nostro amato felino domestico: stiamo parlando delle erbe medicinali per il gatto. Ma tra le tante quali sono quelle più adatte a lui e che effetti hanno sulla sua salute? Un breve viaggio alla scoperta delle proprietà della fitoterapia e di questi rimedi naturali che tutti possiamo avere in casa con noi, con grande gioia per i nostri occhi e soprattutto per la salute del micio.

Fitoterapia per gatti

In cosa consiste la fitoterapia? Si tratta di un rimedio sicuro, assolutamente naturale e anche piuttosto diffuso. Ciò non significa però che in questo meraviglioso viaggio tra le erbe naturali non sia necessario il consulto di un esperto.

Erba gatta
(Foto Pixabay)

E’ lo studio delle piante e dei loro principi attivi, che si sono rivelati molto utili nei problemi di salute più comuni di cani e gatti. Ma se nell’azione i benefici sono uguali a quelli che le piante hanno anche sull’essere umano, i dosaggi non devono mai essere gli stessi.

E’ ovvio che abbiamo uno stomaco diverso e un assorbimento di queste proprietà molto differente: in realtà bisogna valutare le dosi in base al peso dell’animale e a suo metabolismo.

Potrebbe interessarti anche: Piante velenose per il gatto: quali sono e come riconoscerle

Erbe medicinali per il gatto: le 13 principali e a cosa servono

Solo quando ne avremo parlato col nostro veterinario di fiducia, potremo acquistare qualche pianta e tenerla a portata di gatto. Vediamo quali sono quelle più importanti e perché possono essere utili nelle problematiche più comuni che colpiscono il nostro amato micio di casa.

Erba gatta: la regina delle erbe

Micio nero
(Foto Pixabay)

Impossibile parlare di erbe medicinali senza partire dalla prima e (forse) più importante tra tutte, l’erba gatta appunto. Non stiamo parlando di quella che per aiuta a stimolare nel gatto il vomito per liberarsi dai boli di pelo, bensì di quella simile alla menta.

Ha un ottimo effetto calmante sul micio, soprattutto per il gatto stressato o che soffre di ansia. In realtà ha anche l’effetto opposto, ovvero quello eccitante, per i felini che si mostrano un po’ apatici e disinteressati alle attività che proponiamo loro.

Menta e rosmarino

Quella piperita, la mentuccia e il rosmarino con il loro piacevolissimo odore riescono a tenere lontani parassiti e insetti dal corpo del nostro felino; la cosa migliore è averle sotto forma di spray liquido, in modo da frizionare la parte interessata e spargerla con la mano sul resto del corpo.

Echinacea

Una pianta che aiuta e stimola il sistema immunitario del felino ed è anche un valido antibiotico del tutto naturale per l’influenza del gatto e con una azione antinfiammatoria.

Curcuma

Non solo in cucina a quanto pare! La curcuma è anche un potente antiossidante, quindi aiuta a tenere la pelle del gatto giovane e sana grazie alle vitamine e ai sali minerali che contiene. Ha anche un’azione antibatterica, contro le malattie del fegato e della cistifellea, ma anche dell’intestino.

Unghia di gatto e Tarasco

Si tratta di erbe officinali utili sia all’uomo sia al gatto, molto valide soprattutto per la loro azione lenitiva ed emolliente. La pelle soggetta ad allergia spesso è infiammata e arrossata: una spalmata di crema o uno spray a base di unghia di gatto o radice di Tarassaco e tutto passerà!

Potrebbe interessarti anche: Il gatto usa le piante come lettiera: perché lo fa e cosa fare

Valeriana

Erbe medicinali per il gatto
(Foto Pixabay)

Aiuta a dormire meglio e a calmare gli stati di agitazione: questo almeno è quello che riguarda noi. Sul micio sembra avere l’effetto opposto: quando vi entra a contatto sembra eccitarsi e prendere vita.

Idraste

Dal Nord America arriva questa pianta poco conosciuta ma molto utile per prevenire le infezioni in seguito a tagli e traumi. Inoltre calma il rossore agli occhi e il gonfiore, ma solo se diluita in una soluzione fisiologica.

Spirulina

In realtà si tratta di un’alga che vive in acqua dolce e nei posti più caldi: ha origini antiche e da sempre viene utilizzata per i benefici che apporta, in particolare per un’azione antiossidante. Per i gatti è anche un ottimo integratore naturale!

Propoli

Dal lavoro certosino delle api si ottiene la resina degli alberi che viene poi lavorata con enzimi, cera e pollini. Oltre ad essere un antibiotico naturale, ha anche un’azione antinfiammatoria e antibatterica che non solo combatte le infezioni ma anche l’influenza.

Liquirizia

La sua radice contiene cortisone naturale, che calma il prurito da allergia; inoltre è molto utile in caso di problemi di digestione e per risanare il fegato appesantito.

Aloe

Molto comune ormai nelle nostre case, l’aloe ha tantissimi benefici sia sull’uomo che sugli animali. Favorisce l’assorbimento di vitamina A e C e anche quello dei farmaci, soprattutto nel caso di malattie del gatto anziano o diabetico.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Francesca Ciardiello